top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


feed-image Feed Entries
Home
Benvenuto dal tuo commercialista telematico !
CONSIDERATO ILLEGITTIMO L'ACCERTAMENTO DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE CHE RITIENE CHE UN COSTO SPROPORZIONATO RISPETTO AL FATTURATO SIA INDEDUCIBILE Stampa E-mail
Martedì 31 Ottobre 2017 18:17

Con sentenza dello scorso 15 settembre 2017 la Corte di Cassazione ha ritenuto illegittimo l'avviso di accertamento emesso dall'agenzia delle entrate ad un contribuente basandosi sulla sproporzionalità del costo indicato in bilancio rispetto al fatturato dell'impresa.
Secondo il giudice infatti l'agenzia delle entrate non può decidere di considerare un costo indeducibile, andando di conseguenza a rettificare sia il reddito che l'iva del contribuente,  solo per il fatto che il costo stesso sia sproporzionato rispetto al fatturato annuale dell'impresa.
L'agenzia delle entrate infatti, secondo questa sentenza non può entrare nel merito della gestione d'impresa.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Ottobre 2017 18:31
 
COMUNICAZIONE DI UNA PEC ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE PER LA NOTIFICA DI ATTI Stampa E-mail
Lunedì 23 Ottobre 2017 00:00

L'Agenzia delle Entrate, con provvedimento n. 120768 dello scorso giugno 2017 ha individuato il proprio canale telematico "fisconline" il canale addetto a ricevere le comunicazioni degli indirizzi pec per tutti quei soggetti che a tutt'oggi non sono obbligati ad avere un indirizzo di posta certificata. Ad oggi infatti le persone fisiche, le associazione i condomini le fondazioni e gli enti non commerciali non sono obbligati a dotarsi di un indirizzo pec. 
Tramite il canale telematico il contribuente dovrà comunicare un indirizzo pec o a lui intestato oppure di proprietà di un parente affine entro il 4° grado oppure quello di un intermediario a cui recapitare un avviso o un atto emesso dall'agenzia delle entrate o dall'agenzia di riscossione.
La necessità di un indirizzo pec deriva dal fatto che la notifica tramite pec di un atto costituisce prova legale del momento in cui il messaggio viene recapitato e ricevuto dal contribuente.

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Ottobre 2017 18:14
 
DA GENNAIO 2018 I NUOVI MODELLI INTRASTAT Stampa E-mail
Lunedì 16 Ottobre 2017 00:00

Con Provvedimento n. 194409 dello scorso 25.9.2017  l'agenzia delle entrate ha apportato le semplificazioni al modello INTRASTAT a partire dall'1.1.2018 prevista dalla L. 19/2017.
Le semplificazioni che sono state previste riguardano:
- l'invio dei modelli intrastat  dei servizi ricevuti. Questi dovranno essere presentati ma l'informazione statistica per i soggetti che presentano gli elenchi mensilmente sarà facoltativa se in almeno uno dei 4 trimestri precedenti il valore di tali acquisti ha superato l'importo di € 100.000,00;
- l'invio dei modelli intrastat per i beni acquisiti.Questi dovranno essere presentati ma l'informazione statistica per i soggetti che presentano gli elenchi mensilmente sarà facoltativa se in almeno uno dei 4 trimestri precedenti il valore di tali acquisti ha superato l'importo di € 200.000,00;
- l'invio dei modelli intrastat  dei servizi resi va sempre effettuato anche se si riducono le informazioni statistiche nel caso di soggetti che presentano l'intrastat mensilmente;
- l'invio dei modelli intrastat  per la cessione dei beni rimane anche se è possibile eliminare la parte statistica nel caso in cui le cessioni dei beni nei 4 trimestri precedenti sia inferiore a 100.000,00. 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 152

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.