top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


feed-image Feed Entries
Home
Benvenuto dal tuo commercialista telematico !
MANOVRA DI FERRAGOSTO: LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI DI APERTURA E CHIUSURA DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI Stampa E-mail
Venerdì 19 Agosto 2011 13:05

Con l'art. 6 comma 4 del D.L. 138/2011 ovvero Manovra di ferragosto si legifera anche in materia di liberalizzazione degli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande.
Fino ad oggi, la possibilità di variare gli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali era consentita solo agli esercizi commerciali presenti nei Comuni inclusi negli elenchi delle Regioni in qualità di località turistiche o città d'arte.
Con la legge per la stabilizzazione finanziaria, la liberalizzazione degli orari di chiusura e di apertura, anche se in via sperimentale, è stata estesa a tutti gli esercizi commerciali in virtù del principio della libera concorrenza, della libera circolazione delle merci e dei servizi e soprattutto per consentire ai consumatori finali di poter effettuare a fine giornata gli acquisti in tutta calma e libertà,  senza limiti di orario evitando al lavoratore acquirente di dover  correrre da un negozio all'altro per evitare di rimanere con il frigo vuoto.
Viene quindi abolità anche la chiusura obbligatoria della mezza giornata infrasettimanale e l'obbligo di chiusura dell'esercizio commerciale nei giorni festivi e domenicali.

 
MANOVRA DI FERRAGOSTO: ALIQUOTA FISSA AL 20% PER LE IMPOSTE SOSTITUTIVE Stampa E-mail
Martedì 23 Agosto 2011 01:09

La Manovra per la stabilità finanziaria del paese, o meglio manovra di ferragosto, ha previsto che già a partire dal 1° gennaio 2012, venga applicata un'unica aliquota pari al 20% per le imposte sostitutive e per le ritenute d'imposta pagabili  dalle persone fisiche, dagli enti non commerciali, dalle società semplici  dai trust sui redditi di capitale di cui all’art. 44 TUIR e sui redditi diversi di natura finanziaria di cui all’art. 67, comma 1, lettere da c-bis a c-quinquies, TUIR.
L'applicazione di un'unica aliquota sostitutiva pari al 20% porterà ad un aumento delle imposte per i contribuenti a partire dal 2012, visto che fino al 31 dicembre 2011 la maggior parte delle imposte sostitutive e delle ritenute a titolo d'imposta  sui redditi da capitali e sulle plusvalenze prevedeva l'applicazione di un'aliquota pari al 12,50%.
L'unico vantaggio si avrà in termini di riduzione dell'aliquota sui redditi di capitale definiti tali dall'art 44 del TUIR che fino al 31 dicembre 2011 saranno ancora assoggettati al 27%.
Inoltre l'eccezione a tale norma riguarderà la tassazione dei titoli di Stato italiani e non purchè non inseriti nella lista dei paesi black list, la tassazione dei  titoli di risparmio dell'economia meridionale, la tassazione dei fondi pensioni e dei fondi di previdenza complementare che continueranno ad essere assoggettati alle medesime aliquote a tutt'oggi vigenti.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Ottobre 2011 16:38
 
LE DONAZIONI PREMIANO IL DONATORE Stampa E-mail
Mercoledì 24 Agosto 2011 21:34

La manovra Bis e la Risoluzione 87/E dell'Agenzia delle Entrate pubblicata lo scorso 19 agosto 2011 ha evidenziato che gli importi relativi alle donazioni fatte dai contribuenti agli istituti di ricerca  privati potranno essere detratte dal proprio reddito.
La Risoluzione infatti evidenzia che quanto versato a titolo di donazione agli istituti di ricerca privati sarà equiparato alle deduzioni previste per le donazioni agli enti pubblici destinatari delle erogazioni liberali.
In tal modo l'Agenzia delle Entrate comunica la nuova procedura che dovrebbe far leva sul finanziamento della ricerca (purtroppo nel nostro paese non ha ricevuto molta importanza) prevedendo la detrazione per tutti i donatori.

 
« InizioPrec.141142143144145146147148149150Succ.Fine »

Pagina 144 di 152

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.