top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


feed-image Feed Entries
Home
Offerta Cedolini Colf 2016

Dall'1 al 10 dicembre 2016 ai primi 50 che utilizzeranno il servizio "elaborazioni Cedolini colf light", verrá applicata la tariffa agevolata.

12 Cedolini paga da gennaio a dicembre 2016

certificazione compensi

invio mav trimestrali compilati secondo le ore retribuite inclusa cassa colf

calendario da compilare

tutto inviato via mail

compenso richiesto € 90,00 + CNPA  4% + IVA 22% =  € 100,00

E'' sufficiente inviare una mail a info@gruppoantonacci.it scrivendo "ADERISCO AL SERVIZIO PAGHE COLF LIGHT"  ed indicando il vostro nome ed il vostro cognome.


 



Benvenuto dal tuo commercialista telematico !
MANOVRA DI FERRAGOSTO: SLITTAMENTO DELLE GIORNATE FESTIVE INFRASETTIMANALI AL LUNEDI' O VENERDI' SUCCESSIVO Stampa E-mail
Mercoledì 31 Agosto 2011 12:33

Con l'art 1 comma 24 del D.L. 138/2011, "manovra di ferragosto" sono state ridotte le possibilità per i dipendenti di usufruire dei "ponti" legati alle festività infrasettimanali laiche quali la festività del 25 aprile, del 1° maggio, del 2 giugno e del Santo Patrono.
Secondo il decreto, che in un primo momento prevedeva lo spostamento esclusivo della festività infrasettimanale alla domenica, a partire dal 2012 il godimento della festività laica potrà essere spostata:
- al venerdì precedente alla prima domenica successiva alla festività;
- al lunedì successivo alla prima domenica successiva alla festività;
- alla prima domenica successiva alla giornata di festività.
Per verificare lo spostamento tuttavia sarà necessario andare a consultare ogni anno il provvedimento emanato dal Governo entro il 30 novembre relativo all'anno successivo. Non sarà quindi più sufficente  controllare il calendario per pianificare le proprie ferie.
Per fare un esempio si consideri il 25 aprile che nel 2012 cadrà di mercoledì. In questo caso il provvedimento che dovrà essere emanato dal Governo entro il 30 novembre 2011 dovrà stabilire se la festività sarà spostata:
- al venerdì successivo al 25 aprile ovvero il 27 aprile 2012;
- alla domenica successiva il 25 aprile ovvero il 29 aprile 2012;
- al lunedì successivo al 25 aprile ovvero il 30 aprile 2012.
Per quanto riguarda la festività del Santo Patrono il discorso si farà un pò più complicato considerati il numero di Santi festeggiati nel corso dell'anno!
Il presupposto di questo comma nella legge di stabilità economica e finanziaria del Paese è individuabile nella volontà del Governo di incrementare la produttività del lavoratore dipendente che non potrà godere di ponti più lunghi come nel caso della cadenza della festività nel giorno di martedì, mercoledì o giovedì.
Per quanto concerne gli effetti sulle imprese, a parte il caso in cui la festività infrasettimanale non venga spostata alla domenica, portando un ulteriore aggravio di costi legati al pagamento in più di una giornata nel mese della festività, sembra non aver nessun effetto se non quella  "sperata" dell'effettivo aumento della produttività che viene stimata intorno ad una crescita dello 0,50%.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Ottobre 2011 16:37
 
NESSUNA CONDANNA PENALE PER IMPIEGO DI LAVORO IRREGOLARE DELL'EXTRACOMUNITARIO SE QUEST'ULTIMO RISULTA IRREPERIBILE NEL TERRITORIO ITALIANO Stampa E-mail
Venerdì 02 Settembre 2011 23:06

La Corte di Cassazione con sentenza emessa nella giornata di ieri 1 settembre 2011 n° 32981 ha sentenziato che un "datore di lavoro" che impiega manodopera in nero, ovvero utilizza i servizi di  lavoratori extracomunitari non regolarmente assunti per varie ragioni,  "scampa" la condanna penale, se la Polizia non riesce a verbalizzare le dichiarazione del lavoratore irregolare.
Secondo la Corte di Cassazione infatti se le dichiarazioni verbalizzate dalla Polizia non vengono confermate dalla persona divenuta irreperibile, secondo il principio del "giusto processo" il datore di lavoro non può subire nessuna condanna penale in quanto la condanna risulterebbe viziata e quindi non eseguibile.

 
ASSUNZIONE PERSONALE PRIVO DI CONTRATTO DI SOGGIORNO: CONSEGUENZE PENALI PER IL DATORE DI LAVORO Stampa E-mail
Giovedì 01 Settembre 2011 13:11

Spesso nell'ambito delle assunzioni del personale non comunitario soggetto a decreto flussi o alla comunicazione New UE per i cittadini bulgari e romeni ad esclusione di alcuni settori, non si tiene conto delle conseguenze a cui il datore può incorrere qualora non verificasse la sussistenza dei requisiti per l'assunzione.
A tal proposito, la Corte Di Cassazione nella giornata di ieri 31 agosto 2011 (sentenza 32934) ha chiarito la responsabilità penale del datore di lavoro sia nel caso di assunzione effettuata ai fini del rilascio dei documenti di soggiorno per il dipendente e sia nel caso di mancato controllo della documentazione presentata al datore di lavoro al momento dell'assunzione.
Si ricorda che il reato ascrivibile in questi casi è l'arresto da 3 a 6 mesi o il pagamento di una sanzione pecunaria tra gli € 2.500,00 e gli € 6.400,00 per ciascuna irregolarità individuata.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Settembre 2011 09:18
 
« InizioPrec.141142143144145146147148149150Succ.Fine »

Pagina 145 di 150

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.