top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


feed-image Feed Entries
Home
Benvenuto dal tuo commercialista telematico !
IL MAXIEMENDAMENTO E' STATO APPROVATO DAL SENATO. ORA LA FIDUCIA DEFINITIVA E' IN MANO ALLA CAMERA DEI DEPUTATI Stampa E-mail
Venerdì 09 Settembre 2011 02:35

Il Senato ha approvato il Ddl di conversione della Manovra di stabilità (D.L.138/2011)  con voto di fiducia al maxiemendamento presentato dal Governo. Ora dovrà passare alla Camera per ottenere la fiducia definitiva.
Tra i principali emendamenti si hanno:
- l'aumento dell'aliquota iva. Ovvero la variazione dell'aliquota IVA  dal 20 al 21%.
- l'innalzamento dell'eta pensionabile delle donne a 65 anni nel settore privato a partire dal 2015;
- il contributo di solidarietà al 3% sui redditi d'importo superiore ad € 300.000,00 a partire dal 2011 e fino al 2013;
- il ripristino del SISTRI;
- l'allugamento di un anno dei termini per l'accertamento ai fini iva al 31 dicembre 2012 per i soggetti che hanno aderito al condono IVA nel 2002;
- l'applicazione di aliquote addizionali comunali IRPEF a scaglioni in base al reddito percepito;
- maggior potere ai Comuni per la lotta contro l'evasione fiscale;
- l'aumento dell'imposta di bollo sui trasferimenti in denaro all'estero;
- inasprimento delle misure legate alle società di comodo;
- applicabilità della pena detentiva per chi evade il pagamento delle imposte per un importo superiore ad € 3 milioni.
Ora il testo dovrà essere approvato dalla Camera dei Deputati.

 
MANOVRA DI FERRAGOSTO: LIMITI ALL'IMPIEGO DEI TIROCINANTI Stampa E-mail
Martedì 13 Settembre 2011 21:01

La manovra di ferragosto, D.l 138/2011, è intervenuta sull'iutilizzo dei tirocini nel mercato del lavoro limitandone l'impiego fissando delle nuove regole quali:
-  durata massima di  6 mesi;
-  "reclutazione" esclusiva di tirocinanti neo-laureati e neo-diplomati entro 12 mesi dal conseguimento del titolo di studio. 
La manovra tuttavia ha insinuato diversi dubbi sulla loro effettiva utilizzazione.
A tal proposito, nella giornata di ieri , 12 settembre 2011, Il Ministero del Lavoro con la pubblicazione della circolare n° 24 ha cercato di eliminare i dubbi legati al D.L. 138/2011 specificando che la nuova normativa dovrà essere applicata a tutte quelle forme di tirocinio formativo e di orientamento che dovrebbero dare al tirocinante  le prime conoscenze formative del mondo del lavoro.
La circolare poi si è soffermata ad ed evidenziare soprattutto le altre tipologie di tirocinio  non sottostanti, o sottostanti soltanto parzialemente, ad entrambe le due regole introdotte dalla manovra di ferragosto.
Tra le categorie menzionate infatti si possono considerare: 
- i tirocini legati al reinserimento o inserimento al lavoro degli inoccupati, disoccupati inclusi gli iscritti alle liste di mobilità che pur essendo disciplinati dalle Regioni, come già avviene, dovranno rispettare solo il termine dei 6 mesi di durata e non quello dell'età del potenziale tirocinante;
- i tirocini legati alle categorie di lavoratori disagiati come i detenuti, gli immigrati, gli invalidi civili, i disabili ed in genere tutte le categorie svantaggiate;
- i tirocini curriculari presenti nei piani di studi delle Università e delle scuole minori che sono destinati esclusivamente agli studenti frequentanti corsi di studi che svolgono contemporaneamente attività lavorative all'interno degli istituti.
La circolare inoltre si sofferma sui tirocini avviati prima dell'entrata in vigore del D.L. 138/2011. Questi  continueranno ad applicare la vecchia normativa fino alla scadenza naturale del tirocinio, mentre le eventuali proroghe dovranno tener conto delle nuove regole.
Non fanno parte invece dei tirocini i periodi di praticantato voluti dagli ordini profesisonali che continueranno a seguire la normativa prevista dal settore.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Ottobre 2011 16:34
 
MANOVRA DI FERRAGOSTO: DA DOMANI 17/09/2011 L'IVA PASSA AL 21% Stampa E-mail
Venerdì 16 Settembre 2011 11:25

Scatta da domani, sabato 17 settembre 2011, l'aumento dell'aliquota iva ordinaria di 1 punto percentuale, passando dal 20 al 21%. E' bene sottolineare che gli aumenti non riguarderanno i beni alimentari quali pane, pasta, latte ed in genere tutti i beni di prima necessità tassati al 4% oppure al 10% che invece non hanno subito nessuna variazione. Attenzione quindi alle speculazione di aumenti per beni alimentari poichè questi non saranno giustificati da nessuna variazione iva.
L'unica aliquota variata è quella ordinaria del 20%.
La variazione scatterà sia per i venditori all'ingrosso che al dettaglio, quindi domani si potrà assistere ad una vera e propria confusione.
Si ricorda che l'emissione delle fatture al 20% potranno essere emesse fino alla giornata di oggi 16 settembre 2011.
Per quanto concerne invece le fatture differite, queste dovranno indicare due distinte aliquote IVA, 20% fino al 16 settembre incluso, e 21% dal 17 settembre in poi. Oppure chi dovrà emettere fatture differite di fine mese, potrà emettere entro il 15 ottobre  2 differenti fatture allo stesso cliente ai sensi dell'art. 21 c.4 del D.P.R. 633/72 una per gli acquisti eseguiti al 20% e l'altra per gli acquisti effettuati al 21%.






Ultimo aggiornamento Martedì 18 Ottobre 2011 16:33
 
« InizioPrec.141142143144145146147148149150Succ.Fine »

Pagina 148 di 152

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.