top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


feed-image Feed Entries
Home
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Aperto il nuovo profilo Istagram... Basta cliccare su "Businessforyou" .. da oggi  nelle storie, chi mi segue potrà farmi una domanda alla quale risponderò.

IN ARRIVO IL NUOVO VIDEO CORSO BUSINESSXYOU sul controllo della propria attività!

Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it per usufruire dell'offerta lancio!

Ringrazio per la vostra partecipazione

Benvenuto dal tuo commercialista telematico !
C/C PIGNORABILI PER TRIBUTI COMUNALI DAL 2020 Stampa E-mail
Mercoledì 20 Novembre 2019 08:41

Dal 1 gennaio 2020 il contribuente che non paga multe stradali o tributi locali, sarà soggetto al blocco (pignoramento) del proprio conto corrente.
La Legge di bilancio 2020, sempre nell'ambito della lotta all'evasione fiscale, introduce già dal 1 gennaio 2020 lo strumento dell'accertamento esecutivo per disincentivare il pagamento dei tributi locali quali IMU e TASI (ma non solo) diventati fondamentali per la sopravvivenza dei Comuni. 
Il nuovo avviso esecutivo che si vedranno recapitare coloro che non pagheranno i tributi locali conterrà l'intimazione ad eseguire il pagamento entro 60 giorni dal suo ricevimento. In mancanza di ricorsi da predisporre in tali periodi, il mancato pagamento renderà l'atto immediatamente esecutivo ed il Comune potrà richiedere il pignoramento dei conti correnti del cattivo pagatore. 
L'introduzione dell'avviso esecutivo renderà più veloce la procedura di recupero del debito poiché non dovrà attendere l'iscrizione del ruolo, l'emissione della cartella esattoriale e i successivi tempi per rendere esecutiva la cartella stessa.  
Il contribuente a questo punto, o opporrà ricorso se ritiene di non dover pagare tali tributi oppure dovrà procedere al pagamento dell'importo richiesto anche attraverso la rateizzazione del debito fino ad un massimo di 72 rate.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Novembre 2019 09:11
 
LOTTERIA SCONTRINI: UNICA CERTEZZA LEGGE DI BILANCIO 2020 Stampa E-mail
Martedì 19 Novembre 2019 07:17

Nella giornata di ieri si è parlato dei 4500 circa emendamenti al disegno di Legge 2020, ma tra questi nessuno ha riguardato la lotteria degli scontrini che sembra sia l'unica certezza trai tanti dubbi sulla manovra finanziaria del prossimo anno.
La lotteria degli scontrini, come si è capito, rappresenta uno strumento alla lotta all'evasione fiscale. Il contribuente, attratto dai premi della lotteria gratuita, chiederà sempre più spesso scontrini  agli esercenti, costringendoli a dichiarare quanto ricevuto per la vendita, anche se come sappiamo tutti, l'emissione dello scontrino non è facoltativo ma è obbligatorio anche qualora il compratore  non ne faccia direttamente richiesta.
Potranno partecipare alla lotteria tutti i compratori di quei  beni e servizi non utilizzabili nelle proprie attività e non facenti parte delle spese ammesse alle detrazioni fiscali (come ad esempio gli scontrini per l'acquisto di farmaci).
Per poter partecipare il compratore:
- dovrà avere più di 18 anni e risiedere in Italia,
- dovrà dotarsi di un codice lotteria prelevabile dal sito, sembrerebbe, dell'Agenzia delle Entrate;
- dovrà dare
il consenso alla relativa informativa privacy;
- dovrà effettuare una spese maggiore ad 1 Euro.
Per ogni 10 centesimi di spesa verrà assegnato un ticket per partecipare alla lotteria che sarà raddoppiato nel caso in cui il pagamento avverrà con strumenti elettronici. Quindi ad esempio se in un negozio spendessi 10 euro, avrei diritto a 100 ticket qualora la spesa venisse effettuata in contanti e 200 ticket qualora pagassi con bancomat o carte.
Quale saranno i premi dell'estrazione?
Si prevedono sia premi su base mensili che su base annuale.
I premi mensili saranno pari a: 
1° premio 50.000 euro;
2° premio 30.000 euro;
3° premio 10.000 euro.
Il super premio finale annuale sarà invece pari ad 1 milione di Euro.
Quello che differenzia questa lotteria dalle altre è che tali premi saranno non tassati.
La comunicazione della vincita sarà compito  dell'Agenzia delle Entrate, ma sarà possibile verificare le estrazioni sul sito dell'Agenzia dei Monopoli e delle Dogane. La richiesta dei premi dovrà avvenire entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sulla G.U. del risultato dell'estrazione della Lotteria degli scontrini.

 
TENUTA REGISTRI OBBLIGATORI ANCHE IN FORMATA ELETTRONICO Stampa E-mail
Lunedì 18 Novembre 2019 07:15

Dallo scorso 11/11/2019, con effetto retroattivo al 1 maggio 2019,  non è più obbligatorio stampare annualmente i registri contabili obbligatori.
L’art. 12-octies del D.L. 34/2019 " Decreto Crescita", modificando l'art 7 comma 4-quater del D.L. 357/1994 infatti considera regolare la tenuta di registri contabili con sistema elettronico. Sarà necessario procedere alla stampa dei registri solo in fase ispettiva, purché stampabili in presenza dei funzionari che ne faranno richiesta. 
Tutto ciò è legato alla sostituzione delle frase nell'Art. 4 quater del D.L. 357/1994
"la tenuta dei registri di cui agli articoli 23 e 25 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, con sistemi elettronici» con la frase  "la tenuta di qualsiasi registro contabile con sistemi elettronici su qualsiasi supporto".
Tale sostituzione tuttavia se da un lato indica la possibilità di non stampare i registri obbligatori, non prende in considerazione la conservazione delle scritture contabili.
A tal proposito si ricorda che l'art. 2220 del C.C. prevede che le scritture contabili vengano conservate per 10 anni dalla data ultima di registrazione.

 

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Novembre 2019 16:36
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 3 di 164

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.