top
logo

Accesso utenti




Home
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Aperto il nuovo profilo Istagram... Basta cliccare su "Businessforyou" .. da oggi  nelle storie, chi mi segue potrà farmi una domanda alla quale risponderò.

IN ARRIVO IL NUOVO VIDEO CORSO BUSINESSXYOU sul controllo della propria attività!

Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it per usufruire dell'offerta lancio!

Ringrazio per la vostra partecipazione

DECRETO SALVA ITALIA: LA "TASSA DI LUSSO" SULLE IMBARCAZIONI PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Gestione dell'impianto contabile aziendale
Mercoledì 21 Dicembre 2011 15:22

Come per le auto con KW superiori a 185, il decreto Salva Italia ovvero il D.L. 201/2011 la "tassa di lusso" colpirà dal 1° maggio 2012 anche i proprietari, ovvero gli utilizzatori a titolo di locazione finanziaria, e/o gli usufruttuari e/o gli acquirenti con patto di riservato dominio, di unità da diporto.
Tali soggetti saranno tenuti al versamento della tassa annuale di stazionamento all'interno dei porti nazionali,  di navigazione o di ancoraggio in acque pubbliche anche se quest'ultime date in concessione a privati. La tassa da versare sarà ottenuta moltiplicando l'importo giornaliero suddiviso per diversi scaglioni definiti sulla base della lunghezza degli scafi per i giorni di stazionamento.
Le tariffe da prendere in considerazioni saranno le seguenti:
- per scafi di lunghezza tra i 10,01 metri e 12,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  5,00;
- per scafi di lunghezza tra i 12,01 metri e 14,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  8,00;
- per scafi di lunghezza tra i 14,01 metri e 17,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  10,00;
- per scafi di lunghezza tra i 17,01 metri e 24,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  30,00;
- per scafi di lunghezza tra i 24,01 metri e 34,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  90,00;
- per scafi di lunghezza tra i 34,01 metri e 44,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  207,00;
- per scafi di lunghezza tra i 44,01 metri e 54,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  372,00;
- per scafi di lunghezza tra i 54,01 metri e 64,00 metri la  tariffa giornaliera sarà di €  521,00;
- per scafi di lunghezza superiore a 64,01 la  tariffa giornaliera sarà di €  703,00;
La tassa sugli scafi di lunghezza inferiore a metri 12,00 è ridotta del 50% per i proprietari residenti nei comuni presenti nelle isole minori e nella Laguna di Venezia e i proprietari di imbarcazioni a vela con motore ausiliario.
Inoltre come per gli autoveicoli la tassa si ridurrà dopo 5, 10 e 15 anni dalla data di costruzione delle imbarcazioni rospettivamente del 15, 30 e 45%.
La tassa di lusso invece non sarà dovuta per le nuove barche con targa prova a disposizione del cantiere del costruttore del distributore o mantentore.
Una volta effettuato il pagamento, sarà necessario esibire la ricevuta al comandante dell’unità da diporto all’Agenzia delle dogane, e all’impianto di distribuzione di carburante, per ottenere le agevolazioni del carburante per lo stazionamento e navigazione.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.