top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Fiscale e Amministrativa Amministrazione, Organizzazione e Controllo NUOVO CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER ATTIVITA' COMMERCIALI ED ECONOMICHE NEI MAGGIORI CENTRI STORICI
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Aperto il nuovo profilo Istagram... Basta cliccare su "Businessforyou" .. da oggi  nelle storie, chi mi segue potrà farmi una domanda alla quale risponderò.

IN ARRIVO IL NUOVO VIDEO CORSO BUSINESSXYOU sul controllo della propria attività!

Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it per usufruire dell'offerta lancio!

Ringrazio per la vostra partecipazione

NUOVO CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER ATTIVITA' COMMERCIALI ED ECONOMICHE NEI MAGGIORI CENTRI STORICI PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Amministrazione, Organizzazione e Controllo
Giovedì 19 Novembre 2020 09:42

A partire da oggi 18 novembre 2020 e fino al prossimo 14 gennaio 2021 è possibile richiedere sul sito dell'Agenzia delle Entrate il contributo a fondo perduto per soggetti esercenti attività d'impresa di vendita di beni e servizi al pubblico nei centri storici ad alta vocazione turistica individuati dal D.L. 104/2020 art. 59.
In particolare al comma 1 dell'art. 59 vengono individuate le zone interessate, cosiddette zone A, di 29 Comuni definiti ad alta vocazione turistica. I 29 Comuni interessati sono Venezia Verbania Firenze Rimini Siena Pisa Roma Como Verona Milano Urbino Bologna La Spezia Ravenna Bolzano Bergamo Lucca Matera Padova Agrigento Siracusa Ragusa Napoli Cagliari Catania Genova Palermo Torino Bari.
Come il precedente contributo a fondo perduto erogato dall'Agenzia delle Entrate, anche questo viene erogato solo in presenza di alcuni requisiti:
- avere la partita iva aperta al 30 giugno 2020
- aver registrato un ammontare di corrispettivi/vendite di Giugno 2020 inferiore di 2/3 all'ammontare dei corrispettivi vendite di Giugno 2019. Relativamente a coloro che esercitano attività si servizio del trasporto pubblico non di linea, la zona territoriale da prendere in considerazione è quella definita dall'ambito territoriale di esercizio dell'attività. 
- aver iniziato l'attività prima del 1/7/2019.
Il calcolo del contributo spettante è sempre lo stesso ovvero:
- 15% per i soggetti con ricavi o compensi non superiori a quattrocentomila euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto;
- 10% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a quattrocentomila euro e fino a un milione di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto; 
- 5% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a un milione nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto.
L'importo minimo del contributo è pari ad Euro 1.000 per le persone fisiche ed Euro 2.000 per le persone giuridiche. Mentre l'importo massimo erogabile ammonta ad € 150.000

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.