top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Societario Costituzione DITTA INDIVIDUALE
DITTA INDIVIDUALE PDF Stampa E-mail
Area Societario - Costituzione
Lunedì 07 Settembre 2009 16:21
La ditta individuale  o meglio l'attività di impresa individuale, viene definita come quel tipo di attività  svolta da una singola persona che organizza e coordina in proprio fattori produttivi, in particolare capitale e lavoro, al fine di promuovere un'attività economica basata sulla produzione, erogazione e/o scambio di beni e servizi, assumenndosi tutte le responsabilità derivanti dalla stessa. Il titolare infatti unisce il suo patrimonio personale con quello della ditta e, lo stesso subisce le variazioni economiche a seconda dell'andamento dell'attività. Con l'articolo 2195 del Codice Civile si difiniscono le attività propriamente commerciali , alle quali il legislatore, attraverso l'art. 55 del D.P.R. 917/86 ne ha volute aggiungere delle altre che, se non svolte in modo esclusivo identificano altre tipologie reddituali. Tra queste vi sono le attività di allevamento; di produzione e vendita prodotti zootecnici;  di produzione di vegetali in strutture mobili e fisse; di acquacultura ecc. ecc.
A seconda del volume d'affari o del tipo di attività diversa da quella agricola o commerciale, si potrà parlare di piccolo imprenditore e/o imprenditore artigiano. 
Per la Costituzione della ditta individuale non serve nessun atto costitutivo ne elaborazione di uno statuto societario. Gli adempimenti quindi per costituire una ditta individuale, oltre a quelli legati all'apertura della partita iva presso l'Agenzia delle Entrate, alla comunicazione inps,all'iscrizione al registro imprese in caso di attività commerciale, ed eventuale iscrizione all'INAIL,  sono legati all'ottenimento delle varie licenze legati all'uso di eventuali locali necessari all'espletamento dei processi produttivi. Ad esempio per svolgere un'attività alimentare sono necessarie le autorizzazioni relative all'idoneità dei locali rilasciate dalle ASL, il rilascio della HCCP relativa all'igiene dei locali, l'iscrizione al Registro delle Imprese con la specifica autorizzazione all'esercizio di attività alimentari ed ortofrutticole per le quali si rende necessario almeno l'attività di dipendente presso attività simili per almeni 2 anni ed altre regole legate alle disposizioni sulla sicurezza).
Quindi riepilogando:
Tra i principali vantaggi si annoverano:
  • unico titolare con conseguente rapidità decisionale;
  • facilità nell'apertura e nella costituzione dell'impresa individuale;
  • semplicità della tenuta delle scritture contabili;
  • imposte annuali fisse inferiori rispetto a quelle societarie (vedasi ad esempio i diritti camerali);
  • prestiti a tasso agevolato erogati da vari enti, qualora venga riconosciuta la presenza di elementi fondamentali per la richiesta del finanziamento. 
Tra i principali svantaggi si possono elencare:
  • la responsabilità illimitata del titolare per i debiti contratti dalla ditta nei confronti di terzi i quali in caso di fallimento, potranno rivalersi anche sul patrimonio privato del titolare e dell'eventuale coniuge in caso di comunione dei beni;  
  • la minore facilità per l'ottenimento di finanziamenti bancari, in particolare all'inizio dello svolgimento dell'attività d'impresa, in quanto non esiste un capitale fisso a garanzia, se non quelle fornite direttamente dal patrimonio del titolare;
  • pagamenti delle imposte più elevate rispetto alle società in presenza di utili piuttosto alti (reddito d'impresa escluse detrazioni > di € 45.870,00) poichè, mentre le società sono soggette ad un'aliquota fissa sul reddito imponibile (IRES) pari  al 27,5% qualunque esso sia, nel caso di ditte individuali, il reddito imponibile sarà assoggettato a differenti aliquote impositive a seconda dello scaglione di appartenenza del reddito imponibile stesso. Tra l'altro in presenza di utili superiori ai minimali inps scattano le maggiorazioni anche di tali contributi che aggravano notevolmente la situazione dell'imprenditore.



Commenti (55)
  • Giovanna  - info
    Vorrei sapere ad oggi come costituire una SRL secondo la nuova manovra Monti...Costa molto costituirla tramite notaio? grazie
  • Consulente  - Nuova Srl per i giovani
    Salve Giovanna,
    per costituire la nuova srl. In presenza dei requisiti previsti dalla normativa Monti non è necessario andare da un notaio. E' sufficente comunicare la costituzione dell'impresa al registro imprese in via telematica tramite scia o altra forma messa a disposizione dalla camera di commercio
  • Pamela  - variazione
    Vorrei sapere se è possibile variare la forma giuridica della società da impresa individuale artigiana a s.r.l. o nuova s.s.r.l. e per quanto tempo il vecchio titolare è responsabile personalmente per i debiti contratti con la precedente attività.
    Grazie
  • Consulente  - Trasformazione azienda artigiana in SSrl
    Salve Pamela,
    In genere le trasformazioni possono essere fatte. Per il momento, tuttavia, in relazione alle SSRL si parla solo di costituzioni e non trasformazioni
  • ROSARIO  - Costituzione Società
    Salve, sono medico. Di fatto ho operato come ditta individuale, essendo un libero professionista, fino ad ora. Da Gennaio-Febbraio, tuttavia, diverrò proprietario/affittuario di un mio studio per il quale (ospitando alcuni colleghi e la loro attività) diverrà per ragioni fiscali che spiegate nel forum trasformarmi da ditta individuale a società.

    Considerati i vantaggi che leggevo per le ssrl in virtù del decreto monti e volendo creare una società con mia moglie, tutelandola da ogni onere /responsabilità della società, Volevo capire le differenze rispetto ad una sas partendo anche dall'idea che voglio creare una società con un capitale minimo, più che si possa, e a mia moglie voglio far ricadere costi di partecipazione molto limitati.

    Infine mi farebbe cosa grata se mi sintetizzasse come se e come si redistribuirebbero gli utili nelle due forme, così da farci un idea di cosa introieterebbe la moglie
  • Consulente  - SSRL e SAS
    Salve Rosario
    come prima cosa per le SSRl i soci dovrebbero avere meno di 35 anni e le agevolazioni ci sarebbero solo per la costituzione.
    La sas non la vedo bene in questi casi.
    LA società potrebbe essere unasrl che acquista l'immobile e poi affitta le stanze.
    Se lei non ha dipendenti non pagherebbe nemmeno l'IRAP.
    Inoltre a seconda della posizione della sede legale potrebbe verificare l'esistenza di fondi per l'imprenditoria femminile.
  • renato
    caro consulente
    vorrei tanto 1 parere...
    io e mio padre stiamo per rilevare 1 attivita' di escursioni guidate,motorizzate,ma non abbiamo ancora deciso se meglio:snc,sas,srl...
    o addirittura ditta individuale(padre),1 guida(che sarei io) e 1 altra guida quando serve.quale sarebbe il modo migliore???
    grazie tante
    cordiali saluti

  • Consulente  - Tipologia societaria da definirsi in base al risch
    Salve Renato
    in genere per questo tipo di attività si tende a costituire una srl per limitare i rischi sul proprio patrimonio derivanti da eventuali danni provocati a cose o persone.
    Tuttavia non sapendo in modo specifico quali sono mi mezzi impiegati e soprattutto dove verrà esecitata l'attività, non le posso consigliare al 100% una srl. Questo perchè rispetto alla gestione di altre società (di persone o ditte individuali) ha un costo superiore.
  • Antonio  - Info apertura locale commerciale.
    Salve, mia zia ha un negozio di surgelati via premesti a (rm).
    A maggio chiude la sua attività e ci siamo accordati per una cifra.
    Mi sono rivolto a Sviluppo Lazio per accedere a un micro credito ma ho scoperto che vale solo per le ditte individuali.

    Secondo suggerimenti vari ho scoperto che potrei aprire una srls ma per accedere al micro credito a tasso agevolato non va bene.

    Andrei così incontro ad una tassazione maggiore in futuro aprendo una ditta individuale?

    Saprebbe gentilmente darmi il suo parere?

    Io ho 30 anni e sono disoccupato dal 10/2010.

    Grazie mille.
  • Consulente  - Tassazione ssrl superiore a ditta individuale
    Salve Antonio la tassazione di una ssrl è superiore ad una ditta individuale.
    Potrebbe aprire una ditta individuale che ha costi più bassi.
    Poi, magari con il tempo trasformarla in una srl normale.
    La ssrl vale nel suo caso per 5 anni.
  • Katia  - e il bilancio d'esercizio?
    Mi sorge un'altra domanda per voi ......un'impresa individuale è obbligata alla stesura del bilancio? oppure sono sufficienti i registri iva?
  • Consulente  - Imprese individuali senza bilancio d'esercizio
    Salve Katia
    le imprese individuali non sono obbligate a redigere il bilancio d'esercizio
  • Eleonora  - cosa bisognerebbe fare per aprire un'attività comm
    salve noi siamo 2 coppie che vorremmo aprire il mercatino dell'usato quanto costerebbe x fare il tutto?cosa bisognarebbe fare per aprirlo?per aprire la partita iva individuale quanto costarebbe?e quanto costarebbe la ragione sociale?nell'attesa di una risposta porgo distinti saluti
  • Consulente  - Domanda troppo articolata per avere una risposta
    Salve Eleonora
    mi sta chiedendo qualcosa di troppo complicato e specifico.
    In ogni caso se siete in due non consiglierei l'apertura di una ditta individuale perchè automaticamente in presenza di affari si romperebbe un'amicizia (consiglio basato su esperienza personale e fatti economici)
    Quindi o due partite iva separate o una società di persone.
    Bisognerebbe vedere quale più conveniente in base all'attività svolta.
  • Valeria  - Trasformare ditta individuale in societá
    Buongiorno il mio compagno é un medico chirurgo odontoiatra, ha uno studio dentistico ditta individuale da oltre 30 anni. Io sono una sua dipendente. Vorremo trasformare la ditta individuale in societá, di persone con soci noi due, quale tra le esistenti è simile alla ditta individuale come gestione e costi?
  • Consulente  - Trasformazione ditta individuale in snc
    Salve Valeria
    credo che la forma più simile è la snc ovvero la società di persone in nome collettivo, costituito sclusivamente da soci lavoratori
  • vincenzo  - apertura nuova P.iva.
    salve, io ho 33 anni e sono geometra vorrei aprirmi una ditta per eseguire lavori di ogni genere, tranne pubblici. Vorrei sapere quale impresa potrebbe fare al caso mio sapendo che inizialmente non ci sarà un elevato fatturato ma che al contempo richiede assunzione di almeno 23 operai.grazie
  • Consulente  - Per tutela personale assolutamente una srl
    Salve Vincenzo per sua tutela personale potrebbe aprire una srl, oppure una cooperativa di lavoratori.
  • vincenzo  - rettifica
    ops intendevo che vorrei assumere massimo 2 o 3 operai.per favori rispondetemi perche è importate per me
  • Consulente  - Apertura società srl
    Salve Vincenzo
    avevo risposto in precedenza una cooperativa perchè avevo letto 23 persone.
    Nel caso di 2 o 3 persone dipende da tipo di lavoro. Considerando in genere le garanzie che vengono rilasciate sui lavori le proporrei a sua tutela sempre una srl.
  • pietro  - ditta individuale responsabilità per quanti anni?
    salve
    sono titolare di una impresa edile ditta individuale 3 anni fa ho costruito degli appartamenti dove si sono verificati delle imperfezioni sull'impianto idro sanitario la persona che ha acquistato l'immobile vuole essere risarcito mi chiede di pagargli le 9mila euro che ha dovuto spendere per il ripristino di tutto l'impianto. dopo tre anni sono ancora responsabile dei problemi degli appartamenti venduti? io sono la ditta titolare che ho dato in appalto i lavori quindi non dovrei essere io a risarcire i danni?
  • Consulente  - Responsabilità decennale sulle nuove costruzioni
    La responsabilità sulle costruzioni è decennale.
    Non a caso la maggior parte delle imprese edili aprono , costruiscono e poi chiudono .
    Tuttavia la responsabilitá decennale dipende dal tipo di danno e se prima di intervenire da solo l'inquilini aveva chiesto il suo intervento.
  • mariuccia  - quale "attivita" scegliere?
    buongiorno,
    vorrei aveve un suo parere sulla mia situazione..a breve intendo rilevare un bar e non saprei che tipo di azienda fondare...srl ..snc o altro..
    sarei socia unica e senza beni personali..nullatenente in prattica..che cosa mi consiglia? :roll:
  • Consulente  - Dipende dall'età, dalla zona
    Salve Mariuccia,
    aprire una azienda dipende da molte cose, prima tra tutte, oggi come oggi, avere la possibilità di accere al mercato dei finanziamenti.
    Di conseguenza tutto va visto in funzione di questi.
    In base all'età, al luogo e via dicendo, si potrebbe definire il tipo di azienda.
  • Roberto Piparo  - Gestione attività commerciale in regime di ditta i
    Potreste dirmi i vari passaggi e i costi? in particolare leggo che non serve il notaio nel mio caso come faccio il passaggio dal titolare a me che lo rilevo pagando la gestione? Grazie.
  • Consulente  - Gestione Attività Artigianale
    Salve Roberto,
    deve aprire un'attività artigiane o subentrare in un'attività preesistente?
  • Massimo  - che tipo di azienda ?
    Vorrei aprire una mia attività con un socio di noleggio e supporto alle attività artistiche ( regia, disegni luce, macchinisti etc.) per il momento senza dipendenti o cmq con collaboratori occasionali, che ti po di socetà conviene aprire considerando anche i costi di gestione?
    grazie anticipatamente
  • Consulente  - Con età inferiore ai 35 anni consiglio srl s
    Salve Massimo
    Se avete un'età inferiore a 35 anni, vi consiglio una srls. Non ha eccessivi costi di per la costituzione e non servono più i famosi 10.000 euro di capitale sociale, ma è sufficiente un euro.
  • GIUSEPPE
    Sono titolare di una ditta individuale dichiarata fallita a causa di pagamanti non ricevuti, poco tempo prima avevo ricevuto un risarcimento assicurativo per incidente stradale, questi soldi sono investiti in polizza assicur. con beneficiarie le mie tre figlie, rischio di perderli???
    Grazie.
  • Consulente  - Polizze Assicurative in genere non pignorabili
    Salve Giuseppe
    in genere le polizze assicurative non sono pignorabili, tuttavia deve leggere bene le note contrattuali di fine pagina.
    Solo lì potrà trovare la risposta.
  • Miriam  - Lezioni private
    Salve. Una mia amica ed io vorremmo aprire un'attività per impartire lezioni privati a studenti di scuole superiori o universitari. Gli introiti saranno presumibilmente limitati; ci conviene fare due ditte individuali separate o no ? Nel caso di due ditte separate non fa nulla se la sede di entrambi dove impartire le lezioni è la stessa ?
    Grazie per la risposta
  • andrea  - rilevare un negozio
    salve, ho 50 anni e a breve rilevo un negozio di cartoleria.
    che tipo di attività consiglia? ditta individuale o società? forse dovrei prendere anche un dipendente part-time
    grazie
  • Consulente  - Scelta tipologia societaria
    Salve Andrea
    In realtà la scelta del tipo di società andrebbe fatta considerando non solo i costi che produce una ditta o una società, ma anche se chi acquista è proprietario o meno di beni.
    Bisogna mettere sulla bilancia tutti i pro e i contro che oggi possono derivare da un'attivitá.
  • Alessandro  - Ditta individuale
    Vorrei sapere se un debito/creditore personale, contratto prima della nascita della mia ditta individuale, potrà rivalersi sui beni di quest'ultima.
  • Consulente  - Si se ditta individuale
    Salve Alessandro,
    se la ditta è individuale non è importante la data di costituzione.
  • michele  - avvio di attivita'
    Salve vorrei avviare una vendita di prodotti tipici campani ,ma sono dipendente di una societa' in regime di cassa integrazione in deroga,vorrei sapere quale societa' tra ditta individuale ,srl,sas ,sarebbe piu' opportuna e ai fini contributivi cosa comporterebbe avere 2 redditi? vi ringrazio in attesa di una vostra risposta!!!
  • Consulente  - Apertura attività non perde cassa integrazione se
    Forse la gestione che viene collegata al mantenimento della cassa integrazione é la ditta individuale
  • Marianna  - ditta individuale
    Salve. vorrei crare un sito vacanze in cui sono io la titolare in cui esorto gli italiani a venire nel paese dove vivo per le vacanze. sarei una specie d'assistente sul territorio, in piu consiglierei gli alberghi su dove alloggiare. è necessario compiere atti burocratici in Italia?
  • Consulente  - Aprire come casa vacanza per un importo annuo tota
    SAlve Marianna
    può aprire una casa vacanza. Gli adempimenti sono più semplici, ma ci sono sempre.
    L'importo massimo da dichiareare deve però essere inferiore ad € 5.000,00
  • Nadia Liboà  - formazione
    buongiorno.
    Sono una ditta individuale che vuole provare a chiedere l'accreditamento come ente formatore presso l'Ordine degli Architetti. Tra la documentazione richiesta però c'è anche lo statuto e l'atto costitutivo. Io non sono in possesso di questi documenti perché ho solo aperto la partita iva e la ditta individuale. come devo fare?
  • Consulente  - Credo serva unA Srl
    Salve Nadia,
    penso che per l'accreditamento serva una società e no una ditta individuale.
    In ogni caso per sicurezza chieda maggiori spiegazioni all'ente formativo, magari è sufficiente l'iscrizione all'ordine.
  • Marianna  - ditta individuale
    Salve sono sempre Marianna. Io non voglio aprire una casa vacanze, voglio fare un sito internet ma non sono residente in Grecia ,dovrei sposare qualcuno e non è mia intenzione per avere la nazionalità passano comunque 5 anni dal matrimonio. Come devo fare?il sito è personale ma molto volte gli albergatori quando volgiono pagarmi mi chiedono chi sono, che società ho.Ma io non sono Greca, sono italiana, qui vivo con il mio ragazzo che è greco. Come fare?
  • Consulente  - Consulenza internazionale
    Deve sentire un commercialista greco che possa indirizzarla sulle possibilità previste in Grecia.
    Lei sta operando in Grecia, UN PAESE EUROPEO e per aprire una partita iva non serve sposare un greco..
  • Marianna
    e se un giorno volessi tornare in Italia? comunque grazie mille è stato prezioso
  • Consulente  - Apertura sede in Italia
    Se volesse tornare in Italia, dovrebbe aprire comunque un apartita iva in Italia per operare qui e mantenere la sede principale in Grecia.
  • valentina  - liquidazione socia
    Buongiorno, volevo chiederle delle informazioni. Io sono socia al 50% di un centro estetico. La mia socia mi ha chiesto di liquidarla,io vorrei passare da una società SNC a una ditta individuale. Come funziona con la partita iva?devo rifare tutta la trafila che ho già fatto in precedenza con la camera di commercio?sono un po ignorante in materia e mi scuso di già, ma volevo farmi un'idea, grazie mille,buona giornata
  • massimo  - quale società mi consiglia
    Salve siamo 3 ragazzi e vorremo rilevare un attività ( pub per l esattezza) e vorremo sapete quale tipo d società sarebbe più idonea e soprattutto meno dispendiosa per essere creata ed per eventuali tassazioni successive....si può valutare anche una ditta individuale CN 2 dipendenti? Converrebbe a livello fiscale? Non so se può essere d aiuto ma siamo due "ragazzi "di 42 e 43 anni e una ragazza di 26,,,,grazie buona giornata
  • Consulente  - Costituzione SRLS
    Salve Massimo
    per evitare problemi tra soci (nel 90% dei casi succedono sempre problemi) quando si mettono insieme più persone è meglio costituire una società piuttosto che una ditta individuale.
    Al momento, per evitare forti investimenti ci sono le srls ovvero le società a responsabilità limitata semplificata.
    Andando da un notaio si può spendere al massimo 1000 euro comprese tutte le spese per la costituzione della società (vidimazione libri sociali, apertura partita iva ecc. ecc.).
    Il capitale sociale può essere anche pari ad € 1,00 anche se sarebbe meglio definire una cifra più alta.
    Logicamente ha un costo più elevato rispetto alla ditta individuale, ma tutti e 3 i soci vengono trattati nello stesso modo.
  • Luca  - qualche dritta
    Buongiorno, ho 38 anni e sono dipendente di un'azienda terzista di produzione e confezionamento cosmetici.
    La mole di lavoro è in aumento, i sub-terzisti si sono dimostrati finora poco affidabili e stò quindi prendendo in considerazione l'ipotesi di intraprendere un'attività personale, in un ambiente esterno (il mio ruolo sarebbe solo quello di dirigere)ma mantenendo il mio posto da dipendente. Una sorta di filiale. E' possibile, e quale sarebbe il modo migliore per farlo, l'iter da seguire e i relativi costi? Per lo svolgimento delle attività necessiterebbero 2 dipendenti che però inizialmente è probabile non abbiano lavoro continuativo. Esiste nel caso qualche contratto in questo senso o dovrei rivolgermi a cooperative? Dimenticavo: sono sposato con prole e in regime di comunione dei beni, vorrei perciò tutelarmi. Cordiali saluti.
  • max  - Ditta individuale.
    Ho una ditta individuale. Vorrei sapere come posso trasferire la responsabilità ad un'altra persona per circa sette mesi. Grazie.
  • Consulente
    la ditta individuale non si affitta
  • alyx  - cambio società
    salve.. io e mia sorella abbiamo una snc, ma non riusciamo piu a far fronte alle spese inps. potrei cambiarla in ditta individuale, rilevando io l'attività? ma tenendo mia sorella con i voucher o con contratto a chiamata? se si quanto andrei a spendere a livello contributivo? o in alternativa collaboratrice familiare?
    spero in una sua risposta.
    grazie.
  • Sabrina  -  costo per chiudere una ditta individuale?
    Salve,ho una ditta di artigianato artistico dove io sono l ' unica titolare e mio marito collaboratore.Vorrei sapere i costi che si deve affrontare per chiudere una situazione di questo tipo, preoccupata del fatto che si sente spesso dire che occorre più soldi per chiudere che per costituire. La ringrazio, rimango in attesa di un suo gentile riscontro.
  • Rita  - Info su costituzione società individuale o srl
    Buon giorno
    Mia figlia vorrebbe aprire un e commerce vendita abbigliamento e accessori ma non sa se aprire una ditta individuale o srl
    Consideri che non è proprietaria di nulla ma vive con me che ho un appartamento di proprieta.
    A prescindere dalla tipologia della società è possibile sapere quale documentazione bisogna presentare sia in caso di ditta individuale che come srl? E se possibile tutt'a la burocrazia da superare è se è il caso di vedere le cose con un commercialista
    Grazie infinite
    Saluti
    Rita
  • Consulente  - Individuale o SRL
    SAlve sig.ra Rita,
    la scelta del ti po di azienda da costutuire (individuale o srl) dipende da diversi elementi.
    Deve considerare di che entità sarà l'investimento. Se non investe molto potrebbe aprire una ditta individuale e godere di regimi fiscali agevolati. Se poi l'investimento è cospicuo e l'attività verrà svolta con altre persone le consiglio una srl che ha costi più elevati anche per la gestione contabile.
    A mio avviso parlare con un commercialista potrebbe aiutarla a capire quali sono gli elementi utili da considerare per poter fare la scelta giusta.
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.