top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Societario Costituzione SOCIETA' DI PERSONE: LA SOCIETA' IN ACCOMANDIA SEMPLICE
SOCIETA' DI PERSONE: LA SOCIETA' IN ACCOMANDIA SEMPLICE PDF Stampa E-mail
Area Societario - Costituzione
Lunedì 21 Settembre 2009 10:44
La società in accomandita semplice o S.a.s. viene disciplinata dagli articoli del Codice Civile che vanno dal 2313 al 2324. Giuridicamente rientra nella tipologia delle società di persone come la Società in nome collettivo, ma si differenzia da questa per la presenza di una doppia tipologia di soci:
- soci accomandatari che sono equiparati ai soci delle snc e quindi sottendono alla normativa generale nella quale i soci rispondono in  modo illimitato verso i creditori per le obbligazioni contratte dalla società. Inoltre solo a loro spetta il compito di svolgere l'attività di amministrazione
- soci accomandanti che invece in termini di responsabilità per l'operato della società, rispondono soltanto con la parte della loro quota sociale conferita alla società.
La distinzione tra i differenti soci comporta che i creditori per riscuotere il proprio credito, dovranno prima rivolgersi alla società ed in particolare nei casi limiti al capitale sociale della stessa, dopodichè qualora questo risultasse insufficiente, potranno rivolgersi formalmente ad uno o più soci accomandatari che dovrà obbligatoriamente sanare il debito sociale anche con il proprio patrimonio individuale. Anche qui come nelle Snc, si parla quindi di autonomia patrimoniale imperfetta.  Per tale motivazione, nel momento della Costituzione di una Società in accomandita semplice viene richiesta la differenziazione e l'indicazione del ruolo svolto da ogni socio all'interno della società. Tuttavia se uno dei soci accomandanti venisse a svolgere atti amministrativi, anche questo di conseguenza sarebbe responsabile illimitatamente nei confronti dei creditori tutti.
Come per le S.n.c. anche per le S.a.s deve essere indicato nel nome della società almeno uno dei nomi dei soci accomandatari oltre all'indicazione S.a.s. , l'oggetto sociale, il capitale minimo versato (anche se non è prevista la fissazione dal legislatore di un capitale sociale minimo) l'indicazione del tipo di attività svolta, della sede legale e cosi' via. Praticamente seguono la procedura iniziale delle Snc, adattata alla presenza dei soci accomandanti. Infatti  tale forma societaria non può sopravvivere in caso di  mancanza tra i soci di un socio accomandatario e se entro 6 mesi dall'uscita del'ultimo socio accomandatario, questo non viene sostituito, la società deve essere  messa in liquidazione, e i soci accomandanti hanno come unico obbligo quello di nominare un liquidatore che  guiderà la società verso la chiusura e la cancellazione dal registro imprese. Questa forma societaria, solitamente viene preferita alle altre  quando nella società le persone coinvolte si conoscono piuttosto bene e si fidano dell'operato dei soci accomandatari.
Commenti (50)
  • roberto  - SAS
    Salve? mi chiamo roberto, volevo dirvi una DOMANDA? x aprire una società SAS, con due soci. bisogna versare un capitale?
  • Il Consulente  - Capitale sociale e S.a.S.
    Salve Roberto,
    in genere la presenza di un capitale sociale è importante per definire la percentuale di partecipazione dei soci alla società. L'art. 2253 del codice civile infatti prevede l'obbligo di conferimenti da parte dei soci, senza stabile un minimo (come avviene per le Srl ad esempio) ovvero i conferimenti devono essere tali da garantire il perseguimento dell'oggetto sociale, ovvero l'obbiettivo posto dalla società.
    Quando si parla di conferimento, tuttavia non si intende esclusivamente il versamento di denaro. Il conferimento ad esempio può essere costituito anche dall'apporto della propria opera. In generale la dottrina economica tende ad escludere l'apporto d'opera del socio accomandante che dovrebbe essere il socio di capitali i cui conferimenti dovrebbero essere idonei a garantire i creditori. Tuttavia una sentenza della cassazione ha previsto che anche l'accomandante possa apportare la sua opera come conferimento (Sentenza 5126 del 18 ottobre 1985).
  • valentina abdel  - SAS
    Salve ho una SAS vorrei sapere cosa posso scaricare? grazie
  • Consulente  - Costi di una SAS
    Salve Valentina
    i costi che può dedurre da una Società sono quelli che riguardano l'attività svolta dalla stessa società.
  • raffaele  - info
    salve io dovrei formare una socetà con un altra persona.
    cosa mi consiglia?
  • Consulente  - Costituzione società con altra persona
    Salve Raffaele
    per esperienza quando si parla di costituire società è sempre meglio, per tutela aprire una srl anche se si è molto amici perchè, in presenza di affari economici, non si guarda in faccia a nessuno.
  • Alberto  - Successione?
    Buon giorno. IN Caso del decesso del socio accomandatario in una SAS le quote del socio diventano asse ereditario o si trasmettono agli accomandanti? Ovvio che dovrebbero in seguito provvedere alla chiusura dell'attività.. A suo tempo avevo sentito dire che le tasse di successione sulle società fossero minime. vero?
    Per garantire un futuro agli eventuali eredi ha senso creare una società inserendo gli eredi nella stessa? Grazie- Alberto
  • Consulente  - SAS può continuare ad esistere con consenso del so
    Salve Alberto
    la successione si trasmette per asse ereditario.
    Se si vuol far continuare la società si può far subentrare un erede al posto del de cujus se l'altro socio è disposto ad accoglierlo.
  • Marco  - Ciao
    Mi sembra giusto
  • julian
    Salve
    Se possibile, volevo chiedere la sua opinione sul fatto che mi hanno consigliato di aprire una SAS,dato che dal 1 gennaio esco dal regime dei minimi per termine naturale. La mia compagna e convivente sarebbe la seconda socia di capitale. È' una scelta puramente di convenienza; ci hanno spiegato che così la tassazione si divide sui due redditi e i contributi si devono solo per la mia persona (così come ė stato fino ad ora). Rimango ad ogni modo ancora in dubbio sul fatto di lasciare altrimenti la città individuale e passare solo al regime ordinario. ho necessità di scegliere quello che poi mi converrà di più (anche nel l'ottica del costo di gestione delle contabilità) Grazie mille
  • Consulente  - Scelta ditta individuale o sas?
    Salve Julian
    la decisione va presa tenendo conto alcuni elementi:
    il fatturato ed i ricavi
    il tipo di attività svolta
    il costo della contabilità e la diversa consulenza.
    Il fatturato è indicativo per il pagamento delle tasse e di conseguenza dei contributi inps. Se i ricavi superano i 15.000 euro annui, potrebbe iniziare a pensare ad una sas per effetto dei contributi INPS al 27,50%. Deve poi considerare il rischio che si accolla svolgendo l'attività. Se è un attività rischiosa è meglio una sas che una ditta individuale purchè lei e sua moglie siate in separazione dei beni.
    Altro punto è il costo della contabilità, che in entrambi i casi dipende sempre dal fatturato e dal volume delle fatture, ma che in ogni caso è più alto in caso di sas
  • Jacopo  - beni come capitale
    Salve. Alcuni dubbi.
    Nell'apertura di una Società di Persone i capitali versati come beni immobili subiscono una tassazione nel passaggio dal socio alla società?
    Se si, è il socio o la società che paga la tassazione e in che misura?
    Le relative quote societarie sono proporzionali al bene immobile conferito alla società?
    Gli utili della società sono tassati e poi tassati anche i dividendi fra i soci?
    Grazie infinite. Jacopo Cioni
  • Consulente  - Beni immobili in una società di persone?
    SAlve Jacopo
    la tassazione è in capo alla società, l'importo dipende dal valore dell'immobile che va anche periziato per definirne il valore che apporta il socio. IL che comporta altri soldi. I dividendi sono tassati sui soci.
    Consiglio: ma conviene un passaggio simile per costituire poi una società di persone?
  • Mino  - Se apro sas
    Volevo passare dalla ditta individuale ad una Sas perché purtroppo con i debiti che ho accumulato con INPS ed inal non riesco ad avere un durc positivo con conseguente calo lavorativo. Volevo farlo con mia moglie con massimo un 2% intestato a lei ed il resto a me. Essendo in separazione dei beni c'è il rischio che i miei debiti vengano accollati anche a lei. Lei cosa mi consiglia? Grazie siamo in un periodo in cui parlano tanto di aiuti ad aziende in difficoltà ma con il durc ci stanno spezzando le gambe :shock: :shock: :shock:
  • Consulente  - Passaggio da ditta individuale a SAS
    Salve Mino
    la capisco bene. Pensi che perfino chi fa le rateizzazioni ha difficoltà poi al rilascio del durc.
    In ogni caso a questo punto dovrebbe chiudere la sua ditta indivuale e frne una nuova da zero, ma se lei è il socio lavoratore, il durc è sempre legato in un certo senso ai debiti INPS della sua persona quindi potrebbero farle problemi.
    Non so che attività fa ma potrebbe fare una srl a capitale ridotto e poi farsi assumere dalla ditta come dipendente. In questo caso non è più in gestione artigiani e commercianti ma dipendenti.
  • Anonimo
    Salve
    Ho una ditta individuale di trasporto pubblico locale nella regione siciliana e da come ci governa Crocetta stiamo precipitando...
    Volendo salvaguardare il mio patrimonio vorrei trasformare la ditta in società.
    Quale mi consiglia?
    Grazie
  • Consulente  - Salveguardia del patrimonio
    Salve Anonimo,
    non so in che condizioni verte la sua azienda, ma se dalla situazione economica si evidenziasse una forte perdita potrebbe far riferimento alla legge antisuicida.
    Se invece la documentazione della ditta non presenta difficoltà le consiglierei di vendere i beni patrimoniali intestati alla ditta e magari la trasformazione in una srl. In ogni caso consideri che nel passaggio da ditta a società i beni verrebbero trasferiti ugualmente
  • Anonimo  - Dividere gli utili con il socio fannullone!
    Salve,
    Sto per costituire una società SAS con un amico, di cui io sarò il socio accomandatario con il 51%. Vorrei gentilmente chiederle: nel caso in cui (visto gli interessi economici che ne conseguiranno) il rapporto si deteriorasse (avendo io la piena responsabilità ed esposizione finanziaria il socio potrebbe non impegnarsi adeguatamente, per poi dividere i frutti del mio lavoro) come posso difendermi dal dividere gli utili equamente?
    Grazie
    Saluti
  • Consulente  - Può tutelarsi solo variando le quote della società
    Salve Anonimo
    l'unico modo per sistemare le cose è quello di variare le quote di partecipazione agli utili.
    Se lei pensa di lavorare di più si accorda con il socio facendo valere il suo potere in termini di quote sociali o di diritti di partecipazioni agli utili
  • Davide  - Debiti
    Salve,
    Tempo fa avevo una SAS in cui ero il socio accomandatario, sono uscito dalla società con atto notarile in cui ho donato la mia quota quindi senza percepire alcun ricavo. Adesso la ditta mantiene la stessa partita iva ma cambia denominazione perché cambia appunto il nome della persona di riferimento.
    Mi si presenta un creditore al mio domicilio esigendo una somma per un debito, può farlo? La società esiste ancora, non capisco per quale motivo questo individuo esiga la somma da me quando può attaccarsi al capitale sociale e alla società in seconda battuta visto che è ancora funzionante.... Io cedendo la quota ho ceduto debiti e crediti non dovrei aver più nulla a che fare tanto più la società non è fallita ne chiusa o cessata ma funziona ancora!
  • Consulente  - Il nuovo socio è responsabile dei debiti e crediti
    Salve Davide,
    avendo donato la sua parte di quote (stessa cosa se le avesse vendute o regalate) lei non è più responsabile dei debiti della società.
  • Anonimo
    Siamo soci di una immobiliare in accomandita semplice che gestisce tre immobili regolarmente affittati con un volume di incassi di circa 30.000 euro annuì.vorremmo sciogliere la società e gestire gli affitti da privati emettendo ricevute di pagamento per gli affitti e rinunciare alla partita iva. Che costi ha l'operazione è quali vantaggi ne ricaviamo meno tasse ad esempio?
  • Consulente  - Meno tasse? non credo
    Salve Anonimo leo sciogliemento della società ha un costo legato a tutta la procedura.
    La riduzione delle imposte si avrebbe applicando la cedolare secca come persona fisica, tuttavia a mio avviso gli oneri per la chiusura della società che è intestataria degli immobili costerebbe di più dovendo provvedere anche alla cessione degli immobili ai soci.
  • Scrambler
    Buongiorno,
    Una mia amica si trova in una situazione particolare, lei e socio accomandante in una S.A.S quindi non amministratore delegato.
    Il marito dopo essere stato licenziato a denunciato la società perchè non gli sono stati dati tutti i diritti, assegni familiari, ore lavorate, stipendio, ferie, liquidazione ecc.
    Una situazione alquanto strana perchè i due sono felicemente sposati è pure è così.
    Volevo sapere cosa rischia la mia amica e l'amministratore.
    Grazie a presto
  • Consulente
    La sua amica rischia il capitale investito. L'amministratore, che credo sia il socio lavoratore rischia anche con il proprio capitale
  • Silvano  - Conferimento da snc a sas
    Buongiorno,
    sono socio al 50% di una ditta SNC con 2 dipendenti.
    Al 31 dicembre farò uscire il mio socio, che diventerà di fatto il mio terzo dipendente, per aprire una SAS, inserendo in società i miei 2 figli al 1% come soci accomandatanti. Volevo sapere se questa è la soluzione migliore, consigliatami per i minori costi nell'operazione.
    Grazie
    Silvano
  • Consulente
    Bisogna vedere quale sia lo scopo della trasformazione della società.
  • Silvano
    Uscendo il mio socio dalla società attuale, una SNC, quale potrebbe essere la soluzione migliore, avendo un figlio che in futuro potrebbe entrare in società..
    Silvano
  • Consulente  - Dipende dall'età del figlio
    Se il figlio è maggiorenne potrebbe fare una SAS, ma le serve da subito un socio.
    Altra soluzione potrebbe essere una srl a socio unico. Ma in questo caso variano gli aspetti fiscali
  • Stefano  - Usufruire fondi agricoli under 40
    Buondì
    Vorrei usufruire dei fondi agricoli europei under 40
    Purtroppo ho compiuto 44 esiste u escamotage per riuscire ad ottenerli
    Spero possiate aiutarmi sono disperato
    Grazie
  • Consulente
    l'età è un requisito essenziale.
  • Luca  - Srl o SAS?
    Buongiorno,
    vorrei avviare un'attività di advisory costituendo una società dedicata. Qui emergono numerosi dubbi, Srl o SAS? Caso Srl, socio A all'80% socio B al 20%. Socio B amministratore senza compenso (svolge attività prevalente altrove). Socio A assunto come dipendente. n questo caso il socio A versa contributi solo commerciante e socio B non vera alcun contributo corretto? IRPEF in capo ai due soci è funzione di quale valore (l'utile non verrebbe distribuito)? Caso SAS, in questa opzione socio A al 40% (accomandatario) socio B al 60% (accomandante). In tale caso solo il socio A versa contributi solo sul 40% degli utili? L'IRPEF in capo ai due siggetti è funzione della quota parte del capitale? grazie mille per il supporto!!
  • Edoardo  - dipendente socio di farmacia
    sono stato invitato dai proprietari della farmacia di diventare socio all'1/100 come socio Accomandante siamo 2 farmacisti premesso che i proprietari non sono FARMACISTI
    la cosa che più mi preoccupa che E:N:P:A:F mi ha revocato la riduzione e reintegro contributivo previdenziale di euro 3.738,00 euro attualmente sono dipendente e socia ma non percepisco utili posso fare ricorso all'E.N.P.A.F oppure come devo liberarmi da questa stretta la ringrazio aspetto una risposta grazie Edoardo
  • Anonimo
    Mi libererei dalla stretta se non percepisce utili
  • enzo  - informazione
    o una sas di cui mia moglie e socia e lei stessa vorrebbe aprire una ditta individuale posso cedere il capitale sociale compreso l'attivita alla ditta individuale di mia moglie col consenso degli altri soci grazie in anticipo
  • Anonimo
    Non ho capito la sua domanda.
    Sua moglie cede le quote della snc ed esce dalla società
  • beatrice  - Informazione
    Buongiorno,
    sono socia accomandante di una sas dove mia madre è socia accomandataria. Le scrivo in quanto sono cinque anni che posseggo il 15% della società ma non ho mai visto un bilancio,percepito utili, nè firmato nulla. Avendo 20 anni all'epoca della sottoscrizione da notaio, mia madre si è sempre occupata della mia dichiarazione dei redditi e delle tasse da pagare. Tutto ciò è legale? Non so chi contattare dal momento che non so nemmeno chi sia il commercialista incaricato. Volendo riprendere in mano la mia vita come posso procedere?
    Parlare con mia madre è impossibile in quanto vuole tenermi all'oscuro di tutto.
    La ringrazio anticipatamente.
  • Consulente  - Legale o illegale?
    Salve Beatrice
    Lei sta facendo un favore a sua mamma se sua mamma le fa la dichiarazione e paga le sue tasse.
    E' illegale si, perché lei dovrebbe percepire degli utili e di conseguenza pagare le tasse su questi.
    Per riprendere la sua vita in mano dovrebbe cedere il suo 15%
  • Grazia
    salve
    ho una s.a.s ma da un anno e mezzo a questa parte non sto fatturando per mancato lavoro e vorrei chiuderla vorrei sapere a cosa vado incontro visto che e passato tutto questo tempo senza fatturare
    grazie
  • Anonimo
    Salve dovrei aprire una sas con mio zio so che nn posso essere socio accomandatario ed amministratore ( in quanto lo sono già in un altra sas)ma solo socio accomandante...la premura di mio zio è che io disponga della quota maggiore...è possibile che il socio accomandate abbia il 60% ed il socio accomandatario il 40% ?????
  • Giovanna  - socia accomandante sas info
    Buongiorno,

    La commercialista dice che i soci di capitale-accomandanti (non lavoranti nella sas) possono ricevere gli utili mediante accredito su conto bancario e non hanno bisogno di aprire la p.iva. E' corretta questa informazione?

    Grazie
    Saluti
  • ANDREA  - compenso unico accomandatario
    Buongiorno, sono socio unico accomandatario di una sas , vorrei sapere se facendomi un compenso mensile, questo è poi deducibile nel bilancio ai fini dell'utile?

    Grazie
  • andrea sirtori  - da dipendenti a proprietari
    Buon giorno
    Vi scrivo perche io e mio cognato dopo aver lavorato per più di 13 anni in una azienda a gestione famigliare siamo diventati da operai a soci accomandatari entrambi con il 48 per cento di quote.
    prima essendo dipendenti il nostro stipendio di 1900 euro rientrava nei costi aziendali.
    ora ci troviamo a prelevare come anticipo soci 1600 euro mensili e non riusciamo a portare a casa altro perche dobbiamo pagare inps e tasse.
    non c'è modo di percepire un compenso aziendale che rientra nei costi aziendali e non negli utili?
    com'è possibile che prima riuscivamo a guadagnare di più da operai che adesso da proprietari nonostante il fatturato sia aumentato?
    Soluzioni?
    consigli?
  • Federico De Francesco  - rinuncia utili
    Buongiorno,
    sono socio di una sas come socio accomandande al 20%, ogni anno la società rileva un utile di 10000 che viene ripartito tra i soci e in capo ad essi viene tassato.
    Il mio problema è che l'utile non è reale (io non percepisco niente dalla ripartizione dello stesso).
    La domanda che voglio porvi è questa: posso rinunciare alla mia parte e destinare la mia quota ad un aumento del patrimonio sociale, al fine di evitarmi di pagare le tasse su cifre che non percepisco? se si che procedura devo adottare? devo avere il consenso degli altri soci?
    grazie
  • Daniela  - Può una socia accomandante essere assunta da altre
    Salve, sono socia in una sas, quindi lavoro e verso i miei contributi. Vorrei sapere esiste un modo per restare nella società, non versare i contributi e lavorare per un'altra azienda. Il punto è che in questo periodo le spese sono elevate, non possiamo permetterci di cambiare società e vorrei lavorare altrove.
  • Daniela  - Può una socia accomandante lavorare per un'altra a
    Salve, sono socia in una sas, quindi lavoro e verso i miei contributi. Vorrei sapere esiste un modo per restare nella società, non versare i contributi e lavorare per un'altra azienda. Il punto è che in questo periodo le spese sono elevate, non possiamo permetterci di cambiare società e vorrei lavorare altrove.
  • Marco  - Debiti INPS
    Buongiorno, ho chiuso una SAS con 2 soci(io e mio fratello) ho debito inps, rateizzato che pago da parecchio tempo. Chiedevo se è possibile in qualche modo dividere il debito fra i due soci in quanto ho tutti i mesi un bollettino unico essendo io il socio accomandatario. Grazie
  • Margot  - SAS conflitto fra soci
    SAS con 2 soci accomandatari, 1socio accomandante il quale ha comunque responsabilità nei confronti dei creditori.
    Quest’ultimo ha posto la sua firma come obbligo nell’eventulae vendita della società (un bar). Arrivato il momento della vendita le due parti ignare di tutto ( al tempo essendo una famiglia c’era fiducia) si sono trovate il socio contro e non hanno potuto quindi concludere alcuna trattativa.
    Chiaramente questo è un problema. Come venirne a capo?
    Il socio in questione non è lavoratore ma percepisce un tot al mese fisso comunque.
    RingraZiando in anticipo chiedo gentilmente di rispondere perché questo problema è davvero logorante.
  • Anthony  - Hermes Handbags
    link:https://www.adidasyeezysneakers.us.com/
    link:https://www.pandoracharmssales.us.com/
    link:https://www.sneakerswebsite.us/
    link:https://www.asics-runningsshoes.us.com/
    link:https://www.pandorasjewelryoutlet.us.com/
    link:https://www.puma-outletstore.us.com/
    link:https://www.nikesneakerssale.us.com/
    link:https://www.nike-outletstoreonlineshopping.us.com/
    link:https://www.yeezysneakersboost.us/
    link:https://www.airjordans-sneakers.us/
    link:https://www.adidasstores.us.com/
    link:https://www.newadidasshoes.us.com/
    link:https://www.christianslouboutin.us.com/
    link:https://www.charmsbracelet.co.uk/
    link:https://www.pandorasrings.us.com/
    link:https://www.nike-airmax98.us/
    link:https://www.pandorabracelet-charms.us.com/
    link:https://www.hermesshandbags.us.com/
    link:https://www.outletonlinestore.org.uk/
    link:https://www.airmax270s.us.com/
    link:https://www.nikerunning-shoes.us/
    link:https://www.nmd-shoes.us/
    link:https://www.asicsshoes.us.org/
    link:https://www.running...
  • Giovanni  -  aiuto economico
    Salve sono sono accomandante di una sas con scarsissimo lavoro, tnat'è che non percepisco nulla posso ricevere qualche incentivo o assegni familiari ecc.ecc. ? grazie
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.