top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Lavoro Conulenze diritto del lavoro GESTIONE SEPARATA ARTIGIANI E COMMERCIANTI
GESTIONE SEPARATA ARTIGIANI E COMMERCIANTI PDF Stampa E-mail
Area Lavoro - Conulenze diritto del lavoro
Lunedì 02 Novembre 2009 11:55
Con la circolare  n. 16 dell'11 febbraio 2009, n. 16, l'INPS ha pubblicato i minimali contributivi e le nuove aliquote in vigore per l'anno 2009 sia per gli artigiani che per gli esercenti attività commerciali iscritti alla gestione separata.  

L'ISCRIZIONE
Per essere iscritti alla gestione separata, il commerciante o l'artigiano, deve trasmettere tutta la documentazione alla Camera di Commercio di appartenenza per la registrazione al Registro Imprese e/o alla sezione speciale dell'Albo Artigiani entro 30 giorni dall’inizio dell’attività lavorativa. La domanda si presenta sia per il titolare sia per gli eventuali coadiutori familiari. La Camera di Commercio poi trasmette i vari dati all'INPS. A volte per ovviare ai ritardi di trasmissione di consegna della documentazione della Camera di Commercio all'INPS si può inviare una domanda di iscrizione alla gestione separata anche direttamente all'ente previdenziale. 
Dal 1 ottobre 2009 con l'entrata effettiva della "Comunicazione Unica" la procedura di apertura iva, iscrizione alla CCIA, all'INPS e all'INAIL (se obbligatoria) viene gestita più facilmente e rapidamente attraverso una sola comunicazione da eseguirsi telematicamente e da inviarsi direttamente al Comune di residenza.

QUANDO E COME SI PAGA
I versamenti per le quote contributive sui minimali di reddito  vengono effettuati con i modelli F24, iinviati direttamente dall'Inps e hanno le seguenti scadenze:
16 maggio
16 agosto
16 novembre
16 febbraio dell'anno successivo
I contributi dovuti, sulle eventuali quote di reddito d'impresa superiori al minimale, seguono invece le scadenze  previste per l'IRPEF.
 
IL CALCOLO 
Il contributo da versare si calcola in base al reddito di impresa  dell'anno al quale  si riferisce. Poiché non è possibile conoscere il reddito che verrà prodotto nell'anno seguente, il versamento in acconto viene effettuato sulla base dei redditi d'impresa dichiarati nell'anno precedente.
Nell'anno successivo andrà quindi effettuato un versamento a conguaglio che tenga conto degli importi versati in acconto. 
Il contributo da versare viene calcolato entro limiti minimi e massimi di reddito.
Il Minimale di reddito stabilito per il 2009  è di € 14.240,00 e deve essere utilizzato anche da coloro che hanno percepito un reddito più basso.  
Il massimale di reddito per il 2009 è di € 70.115,00 per gli artigiani, mentre € 91.507,00 per i commercianti iscritti alla gestione separata dopo il 1995.

LE PERCENTUALI DI CALCOLO
Per gli artigiani: 
20,00% (21,00% per redditi superiori a euro 42.069,00) per i titolari e i collaboratori di età superiore ai 21 anni;
17,00% (18,00% per i redditi superiori a euro 42.069,00) per i collaboratori di età non superiore ai 21 anni;
 
Per i commercianti:
20,09% (21,09% per redditi superiori a euro 42.069,00) per i titolari e i collaboratori di età superiore ai 21 anni;
17,09% (18,09% per i redditi superiori a euro 42.069,00) per i collaboratori con età non superiore ai 21 anni.
Aggiornato anche il reddito minimale ai fini del calcolo del contributo IVS per l'anno 2009 pari ad euro 14.240,00 mentre il reddito massimale è pari a 70.115,00 (euro 91.507,00, per i soggetti che al 31/12/1995 erano sprovvisti di anzianità contributiva). 
Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.