top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Lavoro Gestione del personale LE COLLABORAZIONI OCCASIONALI
Offerta Cedolini Colf 2016

Dall'1 al 10 dicembre 2016 ai primi 50 che utilizzeranno il servizio "elaborazioni Cedolini colf light", verrá applicata la tariffa agevolata.

12 Cedolini paga da gennaio a dicembre 2016

certificazione compensi

invio mav trimestrali compilati secondo le ore retribuite inclusa cassa colf

calendario da compilare

tutto inviato via mail

compenso richiesto € 90,00 + CNPA  4% + IVA 22% =  € 100,00

E'' sufficiente inviare una mail a info@gruppoantonacci.it scrivendo "ADERISCO AL SERVIZIO PAGHE COLF LIGHT"  ed indicando il vostro nome ed il vostro cognome.


 



LE COLLABORAZIONI OCCASIONALI PDF Stampa E-mail
Area Lavoro - Gestione del personale
Giovedì 11 Marzo 2010 02:38
Per collaborazioni occasionali di lavoro autonomo, si intendono tutte quelle prestazioni di lavoro la cui occasionalità è vincolata ai seguenti requisiti:
- rapporti di lavoro con data inferiore ai 30 giorni lavorativi con lo stesso committente nel corso di un anno solare;
- compenso complessivo non superiore agli € 5.000,00 per lo stesso committente.
La prestazione occasionale  si applica nei casi di lavoro saltuario e differisce dal lavoro accessorio in quanto non si prevede il requisito di coordinamento e continuità delle prestazioni svolte. E' per tale ragione che tali prestazioni non sono assoggettate all'obbligo contributivo. Soltanto il superamento dei requisiti sopra elencati porterà all'obbligatorietà contributiva e quindi all'iscrizione alla gestione separata INPS.
In particolare se  tra il committente ed il prestatore si ravvisa una certa continuità delle prestazioni, (rapporti di lavoro ai 30 giorni di lavoro in un anno solare) non si può continuare ad applicare il regime delle prestazioni occasionali ma sarà necessario l'instaurazione di un rapporto di lavoro basato sul contratto a progetto. Se invece tra il prestatore e lo stesso committente si instaura un rapporto di lavoro che va oltre gli € 5.000,00 annuali  per prestazioni svolte in modo sporadico e non legate ad un medesimo progetto  bisognerà  applicare il contratto d'opera previsto dall'art. 2222 del Codice Civile.  In ogni caso diverrà obbligatoria l'iscrizione alla gestione separata prevista dalla L. 335/95.
I collaboratori occasionali sono iscritti alla gestione separata INPS solo qualora il loro
 reddito annuo derivante da attività di collaborazione  sia superiore a 5.000 euro. In questo caso ad essi si applicano le stesse disposizioni previste per i collaboratori coordinati e continuativi.
Nel 2005, con messaggio n° 36780 l'INPS è intervenuta sulle modalità e ricorrenza dell'iscrizione alla gestione separata specificando che mentre non bisogna iscriversi alla gestione separata ogni volta che si cambia committente, questa invece risulta necessaria ed obbligatoria qualora si intraprenda un'attività professionale  senza iscrizione alle relative casse professionali o albi. 
In base alla L. 247/2007 relativa all'equiparazione contributiva tra lavoro subordinato e lavoro parasubordinato, le aliquote contributive INPS per il 2010 ammontano a: 
- 26,72% per i lavoratori privi di altra tutela obbligatoria;
- 17,00% per tutti gli altri soggetti. 
Il massimale contributivo per il 2009 (varia ogni anno in base alle variazioni del costo della vita accertato dall'ISTAT) è fissato in € 91.507,00
Le prestazioni di lavoro occasionale sono soggette ad una ritenuta d'acconto pari al 20%  trattenuta dal committente e successivamente (entro il 16 del mese successivo alla data dell'avvenuto pagamento) versato all'erario con il Mod. F24 codice tributo 1040. La ritenuta si applica su un imponibile lordo stabilito in precedenza tra il committente ed il prestatore.
I soggetti esclusi dalla prestazione di lavoro occasionale sono:
- i dipendenti delle  pubbliche amministrazioni;
- i  componenti degli organi di amministrazione e del controllo delle società;
- i partecipanti a commissioni e/o collegi;
- i professionisti iscritti al proprio albo ed a diverse casse di previdenza professionale;
- coloro che hanno rapporti di collaborazione coordinata e continuativa con associazioni o società sportive associate a federazioni nazionali o ad enti di promozione sportiva riconosciute dal CONI;
Nell'area download - sezione modulistica,  è possibile prelevare gratuitamente nel  formato excel:
- il modello per redigere le ricevute di collaborazione occasionali a partire o dall'imponibile lordo oppure dal netto da percepire;
- il modello per la certificazione dei compensi utilizzabile sia per certificare le ritenute trattenute e corrisposte ai lavoratori autonomi che collaboratori occasionali. 

Commenti (2)
  • AnonimaAc  - Rimborso ritenuta d'acconto?
    Buongiorno, nel 2012 ho lavorato per un azienda con prestazione occ ottenendo 5000 euro lordo, quindi 1000 di ritenuta.poi per altri 4 mesi a progetto quindi il mio cud era di 5000 e passa. Quest'anno 2013 a luglio anziche' rimborsarmi le ritenute mi hanno trattenuto 200 euro dallo stipendio avendo fatto il 730, in quanto ho avuto troppo redditto? Ma se i 5000 si riferiscono alla iscrizione alla gestione separata inps, vuol dire che questo mi hanno trattenuto?
    Ma sara' giusto? C' e modo di contestare il tutto eventualmente, andando da un altro commercialista o inps o fisco? O e troppo tardi?
    La ringrazio in anticipo per la gentilezza, spero che possa aiutarmi a charirmi un po' le idee.
  • Consulente  - Detrazioni da lavoro dipendente
    Salve Anonima
    molto dipende dalle detrazioni di lavoro dipendente e da come hanno inserite i 5.0000 euro nel modello 730.
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.