top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Contenzioso-Tributario Problematiche specifiche del contendere RIVALUTAZIONE TERRENI EDIFICABILI E PARTECIPAZIONI ANCHE PER IL 2010
RIVALUTAZIONE TERRENI EDIFICABILI E PARTECIPAZIONI ANCHE PER IL 2010 PDF Stampa E-mail
Area Contenzioso-Tributario - Problematiche specifiche del contendere
Martedì 23 Marzo 2010 02:26
Anche per il 2010 ci sarà la possibilità di effettuare la rivalutazione dei terreni edificabili e delle partecipazioni anche se limitate alle persone fisiche, società semplici  enti non commerciali e tutti i soggetti in genere non residenti in Italia.
Secondo l'art. 2 c. 229  della Finanziaria 2010 potrà procedere alla Rivalutazione colui o coloro che avranno il possesso del terreno e/o delle partecipazioni al 1° Gennaio 2010 ed avranno tempo per perfezionare la domanda fino al 31 ottobre 2010.
Il meccanismo della rivalutazione è sempre quello previsto dall'art. 2 c. 2 del D.L. 282 del 24 dicembre 2002 convertito in L. 27/2003 anche se viene considerato un nuovo provvedimento al quale potranno accedere anche coloro che in passato hanno già avuto modo di aderire ad altri procedimenti di rivalutazione relativi allo stesso bene.
Entro il 31 ottobre 2010 sarà necessario presentare la domanda corredata sia della perizia giurata di un esperto che del pagamento dell'imposta sostitutiva (rateizzabili in 3 rate annuali dello stesso importo sulle cui 2 rate successive andranno sommati gli interessi calcolati al tasso del 3% annuo). 
Per i terreni l'imposta sostitutiva viene definita al 4%.
Per le partecipazioni societarie non quotate l'imposta sostitutiva è quantificata al 4% per quelle qualificate (sono considerate partecipazioni qualificate quelle partecipazioni che rappresentano o meglio, costituiscono il 25% del capitale sociale o se consentono almeno di avere il 20% dei voti esprimibili in assemblea ordinaria)  e al 2% per le partecipazioni  non qualificate.
Naturalmente la decisione di rivalutare o meno terreni e/o partecipazioni dipenderà dalla differenza tra l'imposta sostitutiva da pagare e l'eventuale tassazione ordinaria della plusvalenza realizzata dalla vendita dell'oggetto della rivalutazione.            
            
         
Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.