top
logo

Accesso utenti




Home Area Fiscale e Amministrativa Amministrazione, Organizzazione e Controllo CONSERVAZIONE SCRITTURE CONTABILI: DOVERE PER IL CONTRIBUENTE
CONSERVAZIONE SCRITTURE CONTABILI: DOVERE PER IL CONTRIBUENTE PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Amministrazione, Organizzazione e Controllo
Lunedì 27 Settembre 2010 06:32

La tenuta delle scritture contabili costituisce un obbligo/dovere per il contribuente la cui complessità varia in funzione del regime fiscale scelto. Si va infatti alla esclusiva conservazione in ordine cronologico delle fatture di vendita e di acquisto  previsto dal regime dei minimi, fino alla tenuta della contabilità ordinaria con registrazione delle scritture contabili, libri iva, libri giornali e via dicendo per le società di capitali.
L'inosservanza di tale dovere è menzionato in modo esplicito sia dall'art. 55, comma 2, n° 2 del DPR 633/72 che dall'art. 39 c. 2 del D.P.R. 600/73 che ne sanzionano i comportamenti in caso di inosservanza e rendono legittimo l’accertamento da parte dell'Agenzia delle Entrate
Con l'art. 55 comma 2 n° 2 del DPR 633/72 il legislatore ha voluto sottolineare infatti l'importanza della tenuta delle scritture contabili per il contribuente obbligato di cui ne risulta essere il diretto responsabile qualunque sia la sua condotta. In questo caso appare quindi "veritiera" la nota frase "La legge non ammette ignoranza". Ne consegue quindi che la perdita volontaria o meno di tali documenti  produce responsabilità dell’obbligato qualunque sia l'evento verificatosi e pur in presenza di mancanza di dati esiste il presupposto dell'accertamento induttivo.

 

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.