top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Contenzioso-Tributario Problematiche specifiche del contendere CORTE DI CASSAZIONE: NO AL RICONOSCIMENTO DELLE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA SE L'ACQUISTO RIGUARDA UN'ABITAZIONE DI LUSSO
CORTE DI CASSAZIONE: NO AL RICONOSCIMENTO DELLE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA SE L'ACQUISTO RIGUARDA UN'ABITAZIONE DI LUSSO PDF Stampa E-mail
Area Contenzioso-Tributario - Problematiche specifiche del contendere
Giovedì 28 Ottobre 2010 21:44

La Corte di Cassazione con sentenza 22009 emessa nella giornata di ieri 27 ottobre 2010 ha ribadito il concetto secondo il quale l'immobile riconosciuto “di lusso” secondo il disposto del Decreto Ministeriale del 2 agosto 1969 non sconta l’agevolazione “prima casa”, anche se costruito in precedenza al 2 agosto 1969. L'art. 1 della Tariffa Parte prima allegata al D.P.R. 131/86 infatti prevede l'applicazione dell'imposta di registro agevolata al 3% solo sui  trasferimenti di proprietà di abitazioni definite non di lusso.
La Corte di Cassazione aveva già sostenuto la stessa tesi con sentenza n° 17600 pubblicata lo scorso 28 luglio 2010, secondo la quale il riconoscimento dela caratteristica di "non di lusso" doveva avvenire sulla base della normativa vigente al momento dell'acquisto e non in base a quella vigente al momento della costruzione. Di conseguenza qualora un abitazione costruita nel 1950 venisse considerata prima del 1969 "non di lusso", e successivamente, in base ai nuovi requisiti di definizione delle abitazioni venisse considerata di lusso, l'abitazione stessa non sconterebbe le agevolazioni previste per acquisto prima casa se ceduta in data successiva all'entrata in vigore del  D.M del 1969.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.