top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Contenzioso-Tributario Problematiche specifiche del contendere LE DIVERSE TIPOLOGIE DI MULTIPROPRIETA' ED IL LORO TRATTAMENTO FISCALE
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Aperto il nuovo profilo Istagram... Basta cliccare su "Businessforyou" .. da oggi  nelle storie, chi mi segue potrà farmi una domanda alla quale risponderò.

IN ARRIVO IL NUOVO VIDEO CORSO BUSINESSXYOU sul controllo della propria attività!

Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it per usufruire dell'offerta lancio!

Ringrazio per la vostra partecipazione

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI MULTIPROPRIETA' ED IL LORO TRATTAMENTO FISCALE PDF Stampa E-mail
Area Contenzioso-Tributario - Problematiche specifiche del contendere
Mercoledì 24 Novembre 2010 03:40

A seguito della forte espansione del fenomeno sociale turistico sviluppatosi nel corso degli anni '90 si è andato diffondendo  l'istituto della  multiproprietà, al fine di rispondere al concetto di economicità e ricerca di luoghi sempre diversi da "esplorare". La multiproprietà tuttavia è stata regolamentata solo nel corso del 1998 con il relativo D.Lgs 427/98 definendone in particolare diverse tipologie.
La forma più conosciuta sicuramente è la multiproprietà immobiliare nel quale uno stesso immobile viene acquistato da diversi soggetti che esercitano il proprio diritto di godimento ognuno in un diverso e determinato periodo di tempo. L'acquisto in multiproprietà si configura in un vero e proprio acquisto di uno o più locali, del suolo sul quale l'immobile è edificato, dell'arredamento e di tutto quanto legato alle utilità inerenti l'uso dell'immobile stesso. Inoltre in tale contesto, al momento della stipula del contratto dovrà essere accettato il regolamento condominilale e gli acquirenti si impegneranno a partecipare alle spese condominiali ed amministrative, ordinarie e straordinarie secondo la quota millesimale acquistata. In questa tipologia di multiproprietà viene generalmente concesso il diritto di cedere, a titolo gratuito e/o oneroso la proprietà acquistata naturalmente nel periodo stabilito.Ai fini delle imposte sul reddito la multiproprietà immobiliare viene configurata come un vero e proprio acquisto di una seconda casa e quindi l'acquirente dovrà pagare le imposte sul locale dichiarandolo nel quadro RB se acquistato in Italia, tenendo conto della sua rendita, della percentuale posseduta e del periodo di proprietà. Se il bene è stato acquistato all'estero da quest'anno tale immobile dovrà essere indicato nel quadro RW.
Altra forma prevista dal D.Lgs 427/98 è la multiproprietà cooperativa che diverge dalla precedente in quanto gli acquirenti dell'immobile in oggetto usufruiscono dei locali tramite l'acquisto delle quote della società cooperativa. Anche in questi casi si diventa proprietari del locale e dal punto di vista fiscale il trattamento segue quello della proprietà immobiliare. La differenza tra le due tipologie riguarda la mancanza di una figura imprenditoriale che gestisce il condominio, producendo un elevato risparmio dei costi di gestione amministrativa.
La multiproprietà azionaria invece diverge dalle precedenti e viene definita tale in quanto gli acquirenti della multiproprietà acquistando le azioni di società proprietarie di complessi immobiliari acquistano il diritto di uso dell'immobile. In questo caso, quindi l'acquirente delle azioni non acquista nessun diritto di proprietà, ma solo il credito neli confronti della società attraverso il quale può esercitare il diritto d'uso. 
La multiproprietà alberghiera può essere considerata una variante della multiproprietà azionaria che si concretizza nell'acquisto del diritto personale del credito dell'acquirente nei confronti della società alberghiera proprietaria della struttura. In questo modo il multiproprietario, esercitando il diritto di godimento dei locali ottiene in uso la struttura alberghiera per un determinato periodo di tempo (generalmente 20 o 30 anni) e in un determinato periodo dell'anno, a prezzi decisamente vantaggiosi. Inoltre non acquistando la proprietà dei locali il multiproprietario non avrà nessun obbligo a dichiarare la multiproprietà nella sua dichiarazione.

Commenti (24)
  • Barbara verona  - multiproprietà in spagna
    Il vostro articolo mi sembra molto chiaro, un ultimo aspetto. penso che la multiproprietà che ho contrattato io sia azionaria, ma mi hanno fatto notare che ha deli obblighi perché pur essendo ubicata in un residence in Mallorca, io pago le spese di gestioni ad andorra che essendo considerato paradiso fiscale, ha ulteriori tasse da pagare. Grazie per l'attenzione Barbara verona
  • Consulente  - ivie
    Salve Barbara,
    Bisognerebbe vedere la tipologia del contratto. Forse si riferisce alla nuova imposta Ivie?
  • Donini Massimiliano  - multiproprietà alberghiera, IMU e 730/2013
    Buonasera,
    io e le mie 2 sorelle siamo proprietari (ciascuno al 33.33%) di una multiproprietà alberghiera in Italia. Finora L'ICI è stata pagata dall'amministratore e non abbiamo mai indicato l'immobile nella dichiarazione 730. Nel 2012, però, ciascuno di noi ha pagato l'IMU in base alla propria quota di competenza.
    Domande: (1) qualora anche l'amministratore avesse versato l'IMU, possiamo chiedere il rimborso? (2) avendo pagato l'IMU, l'immobile deve figurare nel 730 (ripeto, finora non l'abbiamo mai indicato, in quanto multiproprietà alberghiera).
    Grazie per la risposta.
    Donini M. :roll: :?: :?: :?:
  • Consulente  - Multiproprietà alberghiera non dovrebbe andare nel
    Salve Massimiliano
    trattandosi di multiproprietà alberghiera questa non andrebbe indicata nel 730.
    Per quanto riguarda l'IMU se è stata pagata 2 volte può essere richiesta a rimborso.
  • Daniela  - multiproprieta venezia
    Buongiorno sono proprietaria a meta' con mia nipote di una settimana in un appartamento in Venezia. Avevano l'usufrutto i miei genitori,ora defunti.Ora vorrei cedere a titolo oneroso la mia parte a mia nipote. Quali tasse deve pagare?grazie per una vostra risposta.
  • Daniela  - venezia
    Buongiorno vorrei cedere la mia parte di multiproprieta'(meta')amia nipote che possiede l'altra mmeta'. Quali imposte deve pagare? Grazie.
  • Consulente  - Tipologia di multiproprietà e usufrutto
    Salve Daniela
    dipende un pò dalla tipologia della multiproprietà, poi mi sembra che se lei rinuncia alla sua parte di usufrutto a favore di sua nipote e per sua nipote è prima casa dovrebbe pagare le tasse fisse di registro,
    ma bisognerebbe aspettare qualche giorno visto il cambiamento delle imposte sulla casa
  • Federico  - Multiproprietà alberghiera
    Buongiorno.
    Sto valutando di firmare un contratto secondo cui avrò diritto a soggiornare per n giorni in un resort in Centro America. Nel contratto mi si dice anche che, nel caso non possa usufruire dei giorni indicati, mi sarà riconosciuta una cifra giornaliera per mancato godimento del servizio.
    Da quello che leggo sopra, mi pare che il contratto si configuri come "multiproprietà alberghiera".
    Chiederei per cortesia:
    1. dovrò indicare questo contratto come IVIE o IVAFE nel quadro relativo?
    2. che tassazione dovrò applicare sugli incassi dei giorni non goduti?

    Grazie per l'aiuto
  • Rustico Maurizia  - spese condominiali
    sono proprietaria di una settimana nella residenza Lorica ( Calabria). Ogni anno dal 2000 pago un condominio annuale, di cui non conosco il dettaglio - spese e quando l'ho richiesto mi è stato negato, dicendo che pago una quota forfettaria ( ammonta a 250,00 euro l'anno). E' così?
  • Consulente  - Trasparenza delle spese condominiali
    Salve Maurizia,
    assolutamente vige il campo della trasparenza quindi tutte le spese che sostiene devono essere specificate, oppure devono essere definite le voci che sono contenute nella descrizione "voce forfettarie".
  • luciana
    buongiorno, sto per rogitare l'acquisto di 3 settimane di multiproprietà in italia e mi viene richiesta la tassa di registro e 1.000 sull'immobile ma anche la tassa di registro sui mobili circa 200e DOMANDA E CORRETTO ? a me non sembra giusto in quanto io acquisto un diritto d'uso grazie per una risposta urgente !!!
  • Consulente  - Tassa registro su beni immobili e mobili in caso d
    Salve Luciana, acquistando il diritto d'uso sia sull'immobile che sui mobili il calcolo é corretto!
    Se si è risposto in tempo per puro caso, La prossima volta se vuole una risposta urgente si riferisca ad un commercialista a pagamento!!!
    Qui non esistono risposte urgenti e gratuite!
  • claudio  - locazione della multiproprietà
    come e da chi va dichiarato il reddito derivante da una locazione posta in essere su un immobile in multiproprietà.
  • Daniele  - Cessione multiproprietà
    Quache anno fa ho firmato un contratto di "cessione di settimane vacanza" in cui cedo una settimana in multivacanza che avevo acquistato qualche anno prima, mediante rogito notarile, presso un residence di Santo domingo.
    Non avendo mai ricevuto il rogito relativo alla cessione, come posso verificare se sono ancora titolare di questa multiproprietà con tutti gli oneri che ne conseguono? Grazie.
  • Consulente  - Cos più semplice è chiamare il notaio
    Salve Daniele la cosa più semplice è chiamare il notaio e farsi dare il numero di repertorio che altro non è che il numero di registrazione dell'atto all'agenzia dell'entrate
  • Daniele
    Grazie per il consiglio, ma non sapendo presso quale notaio è stato fatto il rogito, posso rivolgermi ad un qualunque notaio anche se l'immobile è all'estero?
  • Anonimo
    Potrebbe richiederlo anche all'agenzia delle entrate
  • Franco Valli  - Multiproprieta' mai rogitata
    buongiorno avendo una settimana in multiproprieta' a meta' con mia moglie e non avendo mai rogitato chiedevo se devo comunque dichiararla al fisco e pagare le tasse? fra l'altro tutti gli anni pago le spese di mantenimento cosa che comincia a pesare in quanto la multiproprieta' e' in spagna.grazie per l'eventuale risposta!
  • Consulente
    La multiproprietà, tranne nel caso di multiproprietà turistica (è un atto particolare di compravendita) va dichiarata al fisco e ci si pagano le tasse. Veda lei cosa le conviene fare
  • vito  - pagamento iva acquisto multiproprietà immobiliare
    Al momento dell'acquisto ho versato un importo iva pari al 10%, ora al momento del rogito l'impresa venditrice rivendica il pagamento al 22% chiedendo il versamento del rimanente. La spiegazione risiede in una legge della Regione Puglia che ha parificato tali strutture a quelle alberghiere, stando alla giustificazione data dall'impresa. A suo cortese parere tale differenza intervenuta successivamente alla data del compromesso è dovuta? grazie.
  • Alessia  - MULTIPROPRIETA' ALBERGHIERA
    Buonasera volevo sapere nel caso di compravendita d quote di multiproprietà alberghiera con quota perpetua in cui pago io l'imu, devo indicarlo nel mio 730 anche se trattasi di multiproprietà alberghiera ed effettivamente a chi spetta il pagamento dell'imu?
  • Pietro  - Multiproprieta' in Residence per vacanze
    Sono multiproprietario di 2 settimane in un Residence con bungalow in periodo di vacanza estiva (Luglio). E' stata decisa, senza preventiva convocazione di assemblea e non sappiamo in base a quale richiesta, la sostituzione della mobilia e degli arredi mobili (monoblocco cucina, letto divani, sedie,ecc). Non tutti i multiproprietari sono d'accordo perché la maggior parte degli arredi sono funzionali. Ci viene pero' richiesto il pagamento della quota in base ai millesimi. E' regolare?
    grazie per la risposta
  • BARBARA
    BUONGIORNO
    VOLEVO SAPERE SE LA QUOTA DI PROPRIETA' (CHE SPUNTA DALLA VISURA) VA' INSERITA NELLA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE OPPURE NO
    GRAZIE
  • gaetano  - mancate pagamento tasse multiproprietà
    ...salve..ho ceduto il mese scorso le mie quote azionarie di una multiproprietà...adesso si scopre che l'amministrazione non ha pagato da 5 anni TASI-TARSU E IMU...avendo già cedute le quote possono chiedermi qlcosa o adesso ne risponde il nuovo possessore delle quote...grazie
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.