top
logo

Accesso utenti




Home Area Fiscale e Amministrativa Gestione dell'impianto contabile aziendale 31 OTTOBRE 2011: PRIMA SCADENZA PER ADEMPIMENTO COMUNICAZIONE TELEMATICA PER FATTURE DI IMPORTO UGUALI O SUPERIORI AD € 3.000,00
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Aperto il nuovo profilo Istagram... Basta cliccare su "Businessforyou" .. da oggi  nelle storie, chi mi segue potrà farmi una domanda alla quale risponderò.

IN ARRIVO IL NUOVO VIDEO CORSO BUSINESSXYOU sul controllo della propria attività!

Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it per usufruire dell'offerta lancio!

Ringrazio per la vostra partecipazione

31 OTTOBRE 2011: PRIMA SCADENZA PER ADEMPIMENTO COMUNICAZIONE TELEMATICA PER FATTURE DI IMPORTO UGUALI O SUPERIORI AD € 3.000,00 PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Gestione dell'impianto contabile aziendale
Giovedì 23 Dicembre 2010 14:09

L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n° 2010/184182 ha pubblicato nella giornata di ieri 22 dicembre 2010,  i principi guida e le specifiche tecniche di spedizione telematica da seguire per far fronte agli obblighi  previsti dall'art.  21 del D.L. 78/2010 ovvero agli obblighi di comunicazione di tutte quelle operazioni soggette ad IVA di importo non inferiore ad € 3.000,00.
Il provvedimento come prima cosa definisce i soggetti obbligati a presentare l'elenco clienti & fornitori, ovvero tutti i soggetti passivi di iva che hanno  effettuato operazioni (cessione dei beni e prestazioni di servizi rese e ricevute) rilevanti per importi non inferiori ad € 3.000,00 già nettizzati dell'iva. L'Adempimento è previsto anche in caso di contratti di somministrazione periodoca, o di fornitura periodica, la cui comunicazione deve essere inviata se l'importo di € 3.000,00  viene superato nell'arco dell'intero anno solare. 
Vengono invece escluse, a prescindere dall'importo della fattura,  le operazioni inerenti le importazioni, le esportazioni, le operazioni attive o passive rese a soggetti con residenza in Stati a fiscalità privilegiata o già comunicate all'anagrafe tributaria per evitare una duplicazione dei dati già in possesso dall'Amministrazione finanziaria stessa.
Per quanto riguarda comunque l'attuazione del contenuto dell'art. 21 del D.L. 78/2010 l'Amministrazione Finanziaria ha preferito definire un approccio graduale per lo svolgimento degli adempimenti. L'importo di € 3.000,00 infatti è stato innalzato per il 2010 ad € 25.000,00 restringendo il campo di applicazione solo alle operazioni soggette a fatturazione. Dal 1° gennaio 2011 al 30 aprile 2011 il limite invece ritorna agli € 3.000,00 lasciando fuori  le operazioni non soggette ad obbligo di fatturazione. L'ultimo passaggio definitivo invece avverrà a partire dal  1° maggio 2011 quando la normativa entrerà definitivamente in vigore.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.