top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Contenzioso-Tributario Problematiche specifiche del contendere IL "PIANO CASA" E LE AGEVOLAZIONI FISCALI DEL 36 O 55%
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Aperto il nuovo profilo Istagram... Basta cliccare su "Businessforyou" .. da oggi  nelle storie, chi mi segue potrà farmi una domanda alla quale risponderò.

IN ARRIVO IL NUOVO VIDEO CORSO BUSINESSXYOU sul controllo della propria attività!

Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it per usufruire dell'offerta lancio!

Ringrazio per la vostra partecipazione

IL "PIANO CASA" E LE AGEVOLAZIONI FISCALI DEL 36 O 55% PDF Stampa E-mail
Area Contenzioso-Tributario - Problematiche specifiche del contendere
Venerdì 07 Gennaio 2011 01:35

Con la pubblicazione della Risoluzione n° 4 dello scorso 4 Gennaio 2011, l'’Agenzia delle Entrate si è pronunciata sulla spettanza o meno delle agevolazioni fiscali a titolo "ristrutturazioni"  al 36 o al 55%,  relativamente agli interventi di ampliamento degli  immobili previsti dal Piano Casa (art. 11 D.L. 25/2008).
Il D.L. 25 del 2008 ha infatti dato la possibilità alle Regioni di concedere ampliamenti degli edifici ai cittadini richiedenti fino ad un massimo del 20% del volume esistente dei propri stabili, in deroga al piano regolatore o addirittura dando la possbilità di demolire e ricostruire edifici esistenti prima del 1989 con lo scopo di  adeguarli ai nuovi standard qualitativi, energetici e  di sicurezza concedendo un incremento del 35% della cubatura iniziale se la ricostruzione avviene sulla base delle applicazione delle tecniche bioedili collegate all'installazione di fome energetiche rinnovabili ed ecosostenibili.  
Con la  Risoluzione n° 4/2011 l'Amministrazione Finanziaria, si è pronunciata seguendo quanto fino ad ora sottolineato dalla normativa esistente (circolari ministeriali  n. 57 del 24 febbraio 1998, § 3.4, n. 121 dell’11 maggio 1998, § 4,  n. 36 del 31 maggio 2007 e n. 39 del 1° luglio 2010) ovvero affermando nuovamente che le detrazioni del 36% vengono previste e quindi concesse solo nel caso di fedele ricostruzione di quanto demolito in precedenza rispettando tutte le forme e sagome di quanto prima esistente. Se a tale ristrutturazione è affiancato anche l'ampliamento previsto dal "Piano Casa", al fine della concessione della detrazione del 36% sarà necessario verificare se l'ampliamento produce o meno una variazione della forma, disegno e volumetria dello stabile. Infatti se l'ampliamento non produce trasformazioni alle forme dello stabile allora l'agevolazione spetterà solo per la parte precedente l'ampliamento. Se invece l'ampliamento cambierà il volto dello stabile allora la detrazione non sarà prevista ne per la parte ristrutturata/ricostruita ne per quella ampliata.
La Risoluzione 4/2011 apre invece uno spazio alla possiibile detrazione del 55% per le ristrutturazioni inerenti l'isolamento termico. In questo caso la risoluzione prevede che se gli ampliamenti  cambiano la forma dello stabile, ma producono allo stesso un sensibile adeguamento alle nuove forme energetiche e alle regole di isolamento termico allora,  sarà possibile usufruire della detrazione del 55% da calcolarsi esclusivamente sulla volumentria preesistente l'ampliamento eseguito con le finalità di riqualificazione energetica globale dello stabile ma  tale agevolazione sarà da calcolare sulla base di quote millesimali precedenti all'ampliamento dello stabile stesso.

Commenti (5)
  • daniele  - chiarimenti su detrazioni piano casa
    Salve, devo iniziare alcuni lavori di ampliamento in base alla legge piano casa, vorrei sapere se per quanto riguarda i lavori da eseguire sull'edificio preesistente posso chiedere la detrazione per ristrutturazione(ad es. modifica e nuova costruzione scale interne, demolizione mantovana tetto vecchia casa per installare nuovo tetto, apertura solaio e muro vecchia casa per collegamento al nuovo locale in ampliamento, etc..) la ditta che deve eseguire i lavori mi ha detto che è disponibile a fatturazioni separate relative ai lavori da eseguire sulla vecchia casa, premetto che il funzionario dell'agenzia dell'entrate non è stato in grado di fornirmi chiarimenti in merito!!!! anzi forse mi ha confuso ancora di piu' le idee, riferendo che non è un geometra un tecnico ma che analizza la legge e non è voluto entrare nel caso specifico. In attesa di una Vs. risposta ringrazio anticipatemente.
  • Consulente  - Piano casa e ristrutturazione
    Salve Daniele,
    il piano casa riguarda l'ampliamento dell'edificio che non ha nulla a che vedere con la ristrutturazione. Sono spese di ristrutturazione solo quelle che riguardano il ripristino delle cose ad uno stato migliore conservativo migliore. Lei non sta parlando di spese di ristrutturazione.
    Il discorso del tecnico fatto dal call center dell'agenzia delle entrate è relativo al piano casa che deve essere presentato da un tecnico.
    Sono spese di ristrutturazioni il rifacimento del tetto se ad esempio mette sotto il tetto pannelli antirumore, o nuovi infissi ecc
  • roberto pappalardo  - piano casa
    Buongiorno, sono Roberto e vorrei avere informazioni su quanto segue:
    ho due ruderi che verranno abbattuti e ricostruiti in un unica abitazione (arcorpamento) con il piano casa. Avro' l'ampliamento del 35%.
    A quali detrazioni avro' diritto? E le fatture dell'ingegnere e della ditta costruttrice a quale aliquota mi verranno fatturate?
    Grazie e auguri di buon natale.
    Roberto.

  • Consulente  - Piano Casa
    Salve Roberto
    se non sbaglio potrà usufruire della detrazione del 36% per i costi di consulenza e ditta costruttrice. IVA al 10%.
  • flora  - ristrutturazione iva al 10%
    Salve,
    devo effettuare una ristrutturazione sulla mia prima casa, ma non ho capito come si calcola la quota soggetta al 10% e quella al 22%.
    In un opuscolo dall'agenzia delle entrate ho letto che va differenziata la prestazione della ditta (22%) dall'acquisto dei materiali (10%).
    Vi risulta che sia così? Allego il link

    *******www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Home/Esempi/Guide +Fiscali+old/Ristrutturazioni+edilizie+le+agevolazioni+fiscali/Guida_r istrutturazioni_maggio+2014.pdf

    Lo stesso discorso si può applicare per ampliamenti (piano casa) sulla prima casa ?
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.