top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Tributi locali Consulenza sulla fiscalità tributaria ACCESSO AL CREDITO PER GLI ACQUISTI PRIMA CASA PER COPPIE GIOVANI
ACCESSO AL CREDITO PER GLI ACQUISTI PRIMA CASA PER COPPIE GIOVANI PDF Stampa E-mail
Tributi locali - Consulenza sulla fiscalità tributaria
Lunedì 07 Febbraio 2011 08:45

Il D.M. 256 dello scorso 17 dicembre 2010 lo scorso 3 Febbraio è  stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale. Il D.M. 256 si occupa di regolamentare l'accesso al Fondo Garanzia del  credito contratto dalle giovani coppie o nuclei familiari monogenitoriali per l'acquisto della prima casa. Il Fondo per l'accesso al credito, voluto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù, ha come obbiettivo quello di consentire alle categorie suivi menzionate l' accesso  a finanziamenti a tassi agevolati per sostenere le spese connesse all'acquisto della prima casa.
Secondo il D.M i mutui che possono essere ammessi alla garanzia del Fondo i mutui ipotecari per acquisto prima casa il cui importo  non deve superare gli  € 200.000,00 ed il tasso massimo dovrà essere pari all'Euribor + 150 punti base per mutui con scadenza superiore ai 20 anni, + 120 punti base con scadenza inferiore a 20 anni con tasso variabile.
Naturalmente per poter presentare la domanda di adesione al Fondo, i mutuatari dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
- età inferiore a 35 anni per entrambi i componenti del nucleo familiare;
- un reddito complessivo ISEE non superiore ad  € 35.000,00;
- il 50% del reddito complessivo del nucleo familiare deve arrivare da lavoro a tempo indeterminato;
- non bisogna essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo salvo quelli di cui si è venuti in possesso tramite successione di morte e che comunque sia dati in uso gratuito ad altri familiari;
- l'immobile acquistato non può appartenere alle seguenti categorie catastali: A1, A8 e A9 e la superficie non può essere maggiore a 90 mq.
Una volta ottenuta la garanzia, dopo presentazione della domanda al Fondo stesso, la garanzia riguarderà il  50% della quota capitale che:
- non dovrà essere superiore ad € 75.000,00 (settantacinquemila/00);
- gli oneri oltre il capitale residuo non devono sforare il 5% dell'importo del capitale residuo stesso.
Le domande al Fondo garanzia dovranno esserre presentate telematicamente  tramite soggetto finanziatore che dovrà presentare al Gestore tutta la documentazione necessaria. Il Gestore assegnerà  un protocollo alla richiesta ed entro 15 giorni dalla ricezione della documentazione verificherà la disponibilità del Fondo dando risposta positiva o negativa. Se il fondo non disponesse più delle disponibilità il Gestore dovrà darne comunicazione al finanziatore e al Dipartimento entro 3 giorni lavorativi dalla presentazione della domanda. Se invece la risposta è affermativa allora il finanziatore dovrà comunicare entro 7 giorni lavorativi l'avvenuto perfezionamento dell'operazione di mutuo.

Commenti (8)
  • Maria  - soggetto finanziatore
    Buongiorno, volevo sapere chi sono i soggetti finanziatori ? a chi bisogna rivolgersi ?

    vi ringrazio
  • Il Consulente  - Soggetto finanziatore
    Il soggetto finanziatore è colui che eroga il mutuo
  • maria  - Soggetto finanziatore
    si..ma non ho capito, Chi sono ? dove devo andare per chiedere queste informazioni e per inoltrare la pratica ? vado direttamente in una banca qualsiasi oppure ci sono quelle addette ?

    grazie
  • Il Consulente  - Soggetto finanziatore
    La normativa parla di erogatori di mutui, di conseguenza il soggetto finanziatore può essere qualunque banca che decide di proporre tale servizio ai suoi clienti.
  • Giuseppe
    Scusate io invece ho avuto 2 finanziamenti ed entrambi ormai estinti
    Solo che non ero puntuale alle rate (causa datore di lavoro) un ultimo finanziamento richiesto (5000 euro)mi e stato rifiutato...
    Avrei qualche possibilità su esito positivo?
    grazie in anticipo.
  • Consulente  - Rilascio parere positivo per Finanziamenti
    Salve Giuseppe,
    probabilmente l'ultimo finanziatore a causa dei versamenti tardivi ha fatto la segnalazione come cattivo pagatore al CRIF.
    Provi a contattare loro per risolvere la situazione. Finche avrà tale "etichetta" non le verrà concesso nessun finanziamento.
  • maria cristina  - garanzia dello stato sui mutui giovani coppie
    desideravo capire cosa vuol dire che lo stato "garantisce il 50% della quota capitale del mutuo concesso"? questo significa che su 150.000 euro di mutuo, la metà li mette lo stato a fondo perduto e non vanno restituiti alla banca, oppure li devi restituire tutti e la sola agevolazione è che l'ipoteca risulta solo per la metà del mutuo?
    Grazie in anticipo.
  • Consulente  - Mutui ipotecari a tasso agevolato
    Salve Maria Cristina,
    in realtà l'agevolazione prevede la concessione di mutui ipotecari a tassi agevolati, non di somme a fondo perduto.
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.