top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Lavoro Conulenze diritto del lavoro LA SOSTITUZIONE DEL DIPENDENTE IN MATERNITA'
Offerta Cedolini Colf 2016

Dall'1 al 10 dicembre 2016 ai primi 50 che utilizzeranno il servizio "elaborazioni Cedolini colf light", verrá applicata la tariffa agevolata.

12 Cedolini paga da gennaio a dicembre 2016

certificazione compensi

invio mav trimestrali compilati secondo le ore retribuite inclusa cassa colf

calendario da compilare

tutto inviato via mail

compenso richiesto € 90,00 + CNPA  4% + IVA 22% =  € 100,00

E'' sufficiente inviare una mail a info@gruppoantonacci.it scrivendo "ADERISCO AL SERVIZIO PAGHE COLF LIGHT"  ed indicando il vostro nome ed il vostro cognome.


 



LA SOSTITUZIONE DEL DIPENDENTE IN MATERNITA' PDF Stampa E-mail
Area Lavoro - Conulenze diritto del lavoro
Giovedì 17 Febbraio 2011 19:57

Quando si ha un dipendente in maternità, la normativa vigente prevede che tale dipendente possa essere sostituito da un altro assunto con contratto a tempo determinato o con contratto di somministrazione lavoro usufruendo di uno sgravio contributivo pari al 50% della contribuzione previdenziale dovuta dal datore di lavoro al lavoratore preso in sistituzione.
Lo sgravio concesso dall'Inps è previsto fino al compimento dell'età di un anno del figlio della lavoratrice o lavoratore in astensione per il suddetto motivo.
L'assunzione del dipendente in sostituzione può essere fatta anche con un mese in anticipo rispetto all'inizio del periodo di congedo della lavoratrice, anche se alcuni CCNL prevedono anche anticipi di durata superiori. 
L'assunzione del "sostituto" implica sostanzialmente l'equivalenza del lavoro svolto, di conseguenza in caso di sostituzione di un  lavoratore part time lo sgravio riguarderà esclusivamente l'identico orario part time. Se quindi un lavoratore in sostituzione viene assunto per più ore, lo sgravio non potrà essere riconosciuto nemmeno parzialmente. Se invece la sostituzione di un lavoratore full time avviene con un lavoratore part time allora il datore di lavoro potrà richiedere il beneficio per l'intero orario del lavoratore assunto in sostituzione.
Per poter accedere ai benefici contributivi il datore di lavoro a partire da Gennaio 2008 dovrà essere in possesso dei requisiti della regolarità contributiva (DURC regolare).
Per usufruire di tale beneficio il datore di lavoro inoltre dovrà autocertificare l'inesistenza di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali a suo carico e l'autocertificazione dovrà essere oresentata alla Direzione Provinciale del lavoro territorialmente competente.
Al momento dell'assunzione poi, al fine di godere di tali agevolazioni sarà necessario indicare sul modello DM10, anzi nel modello Uniemens codici diversi che identificano la presenza del lavoratore assunto in sostitutizione del lavoratore per congedo maternità.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.