top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Lavoro Elaborazione paghe DAL PROSSIMO 23 NOVEMBRE 2011 IN VIGORE LA NORMATIVA PER LA REGOLAMENTAZIONE DELLE ATTIVITA' SOSPETTE AD INQUINAMENTO O CONFINANTI
Offerta Cedolini Colf 2016

Dall'1 al 10 dicembre 2016 ai primi 50 che utilizzeranno il servizio "elaborazioni Cedolini colf light", verrá applicata la tariffa agevolata.

12 Cedolini paga da gennaio a dicembre 2016

certificazione compensi

invio mav trimestrali compilati secondo le ore retribuite inclusa cassa colf

calendario da compilare

tutto inviato via mail

compenso richiesto € 90,00 + CNPA  4% + IVA 22% =  € 100,00

E'' sufficiente inviare una mail a info@gruppoantonacci.it scrivendo "ADERISCO AL SERVIZIO PAGHE COLF LIGHT"  ed indicando il vostro nome ed il vostro cognome.


 



DAL PROSSIMO 23 NOVEMBRE 2011 IN VIGORE LA NORMATIVA PER LA REGOLAMENTAZIONE DELLE ATTIVITA' SOSPETTE AD INQUINAMENTO O CONFINANTI PDF Stampa E-mail
Area Lavoro - Elaborazione paghe
Venerdì 11 Novembre 2011 07:50

Sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 8 novembre 2011 n° 260, è stato pubblicato il D.P.R. n° 177/2011 inerente il Regolamento per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in attività che potrebbero raggiungere il livello di soglia minima di inquinamento tale da essere inquadrate come imprese "inquinanti" ed  assoggettate a tutta la normativa antinquinamento.
Il D.P.R. denominato proprio come "Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese  e  dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di  inquinamento  o confinanti, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. (11G0219)"  è  stato emanato in attesa di una normativa più ampia che rispetti anche il disposto dell'art. 27 dello stesso D.Lgs. 81/2009.
Il D.P.R.  indica i requisiti che dovranno rispettare le imprese ed i lavoratori autonomi operanti in settori sospetti di inquinamento ovvero:
- applicazione della normativa sulla sicurezza prevista appunto dal D.Lgs 81/2009 in termini di valutazione rischi, sorveglianza sanitaria, gestione delle emergenze;
- applicazione di tutta la normativa prevista dall'art. 21 comma 2 del suddetto decreto anche nel caso di lavoratori autonomi o imprese familiari;
- presenza non inferiore al 30% del personale dell'impresa di lavoratori qualificati che per almeno 3 anni hanno lavorato in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato o anche presenti in aziende  con contratti diversi tipo contratti d'appalto, purchè tali forme contrattuali siano stati preventivamente certificati ai sensi del D.Lgs 276/2003 Titolo VIII Capo 1°. Tale normativa vale in particolare per la persona che svolge la funzione del preposto;
- attività continua di formazione di tutto il personale dipendente e del titolare, se lavoratore, in materia di sicurezza, riconoscimento e gestione di tutti i  fattori a rischio di inquinamento. La formazione dovrà essere svolta ai sensi degli artt. 34 e 37 del D.Lgs sulla sicurezza  81/2009 entro 90 giorni dall'entrata in vigore del D.P.R. in questione ovvero entro 90 giorni dal 23 novembre 2011;
- fornitura  con relativo addestramento all'uso, a tutti i dipendenti, di tutta la strumentazione necessaria a tutelare la sicurezza degli stessi durante la lavorazione in ambienti sostetti di inquinamento o confinanti;
adeguamento della retribuzione dei dipendenti con relativa iscrizione agli enti bilaterali o con adeguamento retributivo previsto dai CCNL di riferimento.
La verifica della normativa in oggetto sarà necessaria anche al rilascio del Documento attestante la Regolarità Contributiva richiesta dall'azienda.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.