top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Lavoro Elaborazione paghe LEGGE DI STABILITA': AUMENTO DELL'1% DEI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS
LEGGE DI STABILITA': AUMENTO DELL'1% DEI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS PDF Stampa E-mail
Area Lavoro - Elaborazione paghe
Martedì 15 Novembre 2011 07:24

A partire dal prossimo 1 gennaio 2012, per gli iscritti alla gestione separata Inps ai sensi della legge 335/1995, ripartirà l'aumento dell'1% dei contributi INPS da versare, ai fini della equiparazione tra dipendenti subordinati e dipendenti parasubordinati. La reintroduzione dell'aumento, sospeso per il 2011, è stato reintrodotto dall'art. 22 comma 1 della L. 183/2011 nota come Legge di stabilità.
L'aumento dell'1% di tali contributi comporterà il passaggio dell'aliquota contributiva previdenziale dal 26,72% al 27,72% (di cui lo 0.72% versati a titolo di quota contributiva a sostegno dell'erogazioni versate dall'INPS per fini assistenziali) e sarà applicata:
- ai lavoratori con contratto a progetto o con contratto di collaborazione coordinata e continuativa;
- agli associati in partecipazione che apportano solo la prestazione di lavoro;
- ai venditori a domicilio (venditori porta a porta) ed ai lavoratori autonimi occasionali che superano la soglia degli € 5.000,00;
- ai professionisti senza cassa previdenziale.

L'aumento dell'1% riguarderà anche i soggetti iscritti ad altre casse (ai sense dell'art. 51 comma 1 del TUIR) per i quali l'aliquota applicata passerà dall'attuale 17% al 18%.
L'aumento dell'aliquota non sarà applicata sui compensi erogati entro il 12 gennaio 2012 di competenza dell'anno 2011 per i collaboratori con redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (collaboratori parasubordinati) mentre scatterà per tutti gli altri soggetti a partire improrogabilmente dal 1 gennaio 2012 anche se i compensi percepiti sono relativi a compentenze professionali prestate in anni precedenti. In quest'ultimo caso, di conseguenza, si consiglia  a tutti coloro che hanno liquidità disponibile, di erogare i compensi  agli associati in partecipazione, ai venditori a porta a porta, ai professionisti senza cassa, ai lavoratori occasionali e ai soggetti iscritti ad altra cassa,  entro il 31 dicembre 2012 per evitare unulteriore aggravio dei costi.
L'aumento dell'1% verrà suddiviso tra datore di lavoro e lavoratore, secondo le consuete regole vigenti ovvero, per i contratti di lavoro parasubordinati 1/3 dell'aumento sarà a carico del lavoratore ed i 2/3 a carico del datore di lavoro. Per i contratti di associazione in partecipazione con solo apporto di lavoro l'aumento contributivo sarà a carico dell'associato per il 45% dell'aumento e a carico dell'associante per il restante 55%.Mentre resterà totalmente a carico per i professionisti senza Cassa, che continueranno ad applicare in fattura una rivalsa INPS del 4% sui compensi lordi.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.