top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Tributi locali Consulenza sulla fiscalità tributaria CANONE RAI 2012 IN SCADENZA: ESENZIONE PER GLI OVER 75
CANONE RAI 2012 IN SCADENZA: ESENZIONE PER GLI OVER 75 PDF Stampa E-mail
Tributi locali - Consulenza sulla fiscalità tributaria
Martedì 10 Gennaio 2012 09:12

E' prossima la scadenza del canone RAI 2012. Entro il 31 gennaio 2012 dovranno essere versati € 112,00 su base annua.
A tal proposito si ricorda che l'art. 1, comma 132, legge 24 dicembre 2007, n.248 ha previsto l'esenzione dal pagamento per gli  over 75 con reddito annuo non superiore ad € 6.713,98 ovvero pari ad  € 516,46 al mese per 13 mensilità.
Naturalmente ci sono dei requisiti da rispettare per ottenere l'esenzione del canone per il televisore presente nella casa di residenza, ed in particolare:
- bisogna aver  compiuto 75 anni entro la data ultima per pagare il canone RAI (31 gennaio e 31 luglio);
- non convivere con persone diverse dal coniuge titolare un reddito proprio;
- aver conseguito nel 2011 un reddito annuo che,  sommato a quello del coniuge convivente, non vada oltre gli  €  6.713,98.
Il reddito da considerare ai fini dell'esezione dovrà essere costituito dalla sommatoria dei seguenti valori:
- reddito derivante dal modello Unico 2011 o dal modello 730/2011 oppure in assenza dal modello CUD;
- redditi assoggettati ad imposta sostitutiva o ritenuta a titolo d'acconto relativamente ad interessi attivi su depositi bancari e postali, titoli di Stato, rendite da investimenti finanziari);
- redditi percepiti da rappresentanze diplimatiche, enti cattolici, dalla Santa Sede e dagli organismi internazionali;
- redditi esteri non sottoposti a tassazione in Italia.
Nel calcolo del limite del reddito non dovranno invece essere inclusi:
- i redditi esenti Irpef percepiti a titolo di invalidità civile, rendite Inail e pensioni di guerra;
- il Trattamenti di fine Rapporto (TFR) ed eventuali anticipi;
- il reddito che scaturisce dall'abitazione principale;
- ulteriori redditi assoggettati a tassazione separata.
Per ottenere l'esenzione del canone RAI 2012 ed eventualmente il rimborso dei pagamenti eseguiti per gli anni compresi dal 2008 al 2011 è necessario compilare un'autodichiarazione con il quale il contribuente dichiari di essere in possesso dei requisiti sopra menzionati e presentare la domanda entro il prossimo 30 aprile 2011 o agli sportelli dell'Agenzia delle Entrate o spedita a mezzo raccomandata a:

Agenzia delle Entrate
Direzione Provinciale I di Torino
Ufficio territoriale di Torino 1
Sportello S.A.T.
Casella postale 22
10121 Torino

Chi ha presentato presentato ed ottenuto in passato l'esenzione non dovrà ripresentare la domanda per continuare ad usufruire del beneficio. Naturalmente se chi ha ottenuto in precedenza l'esenzione perdesse uno dei requisiti suivi menzionati allora dovrà ricominciare a pagare il canone RAI per poi richiedere nuovamente l'esenzione al verificarsi delle condizioni.
Coloro che soltanto oggi si accorgono di aver diritto all'esenzione e tale diritto spettava anche per gli anni precedenti fino al 2008 potranno presentare la domanda di rimborso compilando il modulo presente nella sezione modulistica di questo sito.
L'Agenzia delle Entrate avrà da parte sua tutto il diritto di richiedere al contribuente tutta la documentazione necessaria ad accertare l'esistenza del diritto al beneficio. A tal proposito di ricorda che in caso di false dichiarazioni è prevista una sanzione amministrativa oscillante tra gli € 500,00 e gli € 2.000,00 per ciascun anno evaso, oltre al pagamento del canone per gli anni pregressi e degli initeressi moratori per tardivo pagamento.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.