top
logo

Accesso utenti




Home Area Fiscale e Amministrativa Gestione dell'impianto contabile aziendale TIPOLOGIE DI ACCERTAMENTO
Offerta Cedolini Colf 2016

Dall'1 al 10 dicembre 2016 ai primi 50 che utilizzeranno il servizio "elaborazioni Cedolini colf light", verrá applicata la tariffa agevolata.

12 Cedolini paga da gennaio a dicembre 2016

certificazione compensi

invio mav trimestrali compilati secondo le ore retribuite inclusa cassa colf

calendario da compilare

tutto inviato via mail

compenso richiesto € 90,00 + CNPA  4% + IVA 22% =  € 100,00

E'' sufficiente inviare una mail a info@gruppoantonacci.it scrivendo "ADERISCO AL SERVIZIO PAGHE COLF LIGHT"  ed indicando il vostro nome ed il vostro cognome.


 



TIPOLOGIE DI ACCERTAMENTO PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Gestione dell'impianto contabile aziendale
Mercoledì 11 Gennaio 2012 15:10

L'accertamento, disciplinato dal D.P.R. 600/1973 è quel procedimento attraverso il quale l'Agenzia delle Entrate, determina l'imponibile e successivamente l'imposta a carico del contribuente. Nell'ambito del controllo sostanziale, l'Agenzia delle Entrate, avvalendosi a volte anche degli Agenti della Guardia di Finanza, cerca di ricostruire la capacità di spesa attraverso l'analisi di  una serie di dati ottenuti dall'anagrafe tributaria, dalle banche a da accessi ispettivi e verifiche.
In merito agli accertamenti, c'è da sottolineare che ne esistono diversi a seconda delle tipologie dei redditi da accertare e sia in base alle modalità con le quali vengono effettuate. Si può parlare quindi di:
- accertamento analitico che viene discilplinato dal D.P.R. 600/1973 articolo 38 comma 2. Con tale tipologia di accertamento l'Agenzia delle Entrate cerca di ricostruire il reddito imponibile del contribuente basandosi sulle diverse compomenti del reddito stesso. Tale tipo di procedimento può essere impiegato dall'Agenzia quando questa è in grado di  conoscere le  distinte fonti di reddito del contribuente.
- accertamento sintetico previsto dall'articolo 38 comma 4 che rappresenta quel procedimento con il quale si  cerca di ricostruire il reddito complessivo del contribuente basandosi su fatti, elementi e circostanze. Tra gli strumenti applicabili nel procedimento dell'accertamento sintetico vi è sicuramentte il redditometro che costituisce quello strumento che cerca di ricostruire il reddito del contribuente in base al tenore di vita dello stesso.
- accertamento analitico contabile, previsto dall'articolo 39 comma 1 lettera c del D.P.R. 600/73 che viene impiegato per accertare i redditi d'impresa sulla base della contabilità dell'azienda e procedendo a rettificare le singole componenti del reddito.
- accertamento induttivo-extracontabile previsto dall'articolo 39 comma 2 che viene invece impiegato nel caso in cui l'Amministrazione Finanziaria non considera attendibile la contabilità nel suo complesso. Questo tipo di accertamento si può applica al verificarsi di 4 eventi:
- mancata dichiarazione del reddito d'impresa;
- quando a seguito del verbale di ispezione il contribuente ha sottratto una o più scritture contabili;
- quando le omissioni  o le irregolarità formali a seguito di ispezione sono così gravi da farsi che tali scritture vengano considerate inattendibili.   
- accertamento analitico-induttivo previsto dall'articolo 39 comma 1 lettera d impiegato per accertare i redditi d'impresa andando a rettificare le singole componenti di reddito. L'Accertamento analitico induttivo può essere eseguito in presenza di semplici ma gravi presunzioni, in presenza di gravi incogruenze tri i ricavi e/o dei costi, e in presenza di incogruenza con il reddito presunto dagli studi di settore.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.