top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Contenzioso-Tributario Problematiche specifiche del contendere L'AVVISO DI ACCERTAMENTO DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE
L'AVVISO DI ACCERTAMENTO DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE PDF Stampa E-mail
Area Contenzioso-Tributario - Problematiche specifiche del contendere
Giovedì 12 Gennaio 2012 16:07

L'avviso di accertamento è quell'atto emesso dall'Agenzia delle Entrate attraverso il quale si comunica al contribuente l'esito dell'avvenuto accertamento.
Questo deve essere notificato entro il 31 dicembre del 4 anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, pena la decadenza. Il termine viene prolungato di un anno in caso di omessa presentazione o persentazione nulla.  Il termine potrà essere raddoppiato in presenza di  uno dei reati previsti dal decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74. 
Pena la nullità dell'avviso, nell'avviso stesso devono essere indicati gli elementi fatti o atti che hanno portato l'agenzia ad eseguire la rettifica del reddito. Ovvero nell'atto devono essere indicati:
- la motivazione;
- l'indicazione delle operazioni svolte;
- la sottoscrizione da parte del capo ufficio o soggetto da questi delegato;
- le modalità ed i tempi di presentazione del ricorso alle autorità competenti.
Per quanto riguarda la notifica dell'atto questa  deve avvenire secondo le regole di notifica degli atti processuali ovvero deve essere eseguita dal messi comunali, l'avviso deve essere sottoscritto dal consegnatario e consegnato preso il domicilio fiscale del destinatario.

Commenti (366)
  • sabina  -  impresa
    vorrei sapere quando decade il conrollo dell'anno di imposta 2006
  • Consulente  - Decandenza potere di accertamento per l'anno 2006
    Salve Sig.ra Sabina
    i termini di accertamento dei controlli del 36 bis sono decaduti il 31 dicembre 2011, mentre quelli del 36 ter in caso di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi scadranno il prossimo 31 dicembre 2012.
  • Ilaria  - contenzioso
    Vorrei sapere se la notifica di un contenzioso viene inviata sia alla parte acquirente che alla parte venditrice.
    Grazie

    Ilaria
  • Consulente  - Contenzioso
    Dipende dalla tipologia del contenzioso. In genere se si tratta dell'agenzia delle entrate si.
  • Giiovanni  - notifica da Ag.E. atto accertamento tassa autom. -
    L'Agenzia delle Entrate mi ha notificato l'atto di accertamento per il 2009 per l'omesso versamento di tassa automobilistica direttamente tramite raccomandata a.r., in busta bianca,poste italiane, senza timbro di consegna sulla busta.
    Ora la notifica dell'atto avrebbe dovuto avvenire secondo le regole di notificazione degli avvisi e degli atti processuali ovvero essere eseguita dai messi comunali ai sensi dell'art. 60 dpr 600/73 e secondo le norme della L 890/82 (con mancanza della relata di notifica, della firma dell'organo notificatore, timbro e firma leggibile sulla busta di spedizione, imbustamento e spedizione da parte del messo, omessa indicazione dell'ufficio postale di spedizione)
    E' legittima tale notifica o è invalida ed inesistente?
  • Consulente  - Raccomandata accettata
    Se la raccomandata è stata accettata e firmata la lista del postino, la raccomandata è valida.
    Gli accertamenti che dice lei riguardano le contravvenzioni non le tasse automobilistiche quali ad esempio bolli.
  • gerardo
    nel 2008 ho effetuato un atto di vendita di un appezzamento di terreno,nel 2009 ho ricevuto un accertamento delle agenzie delle entrate essendo solidale all aquirente, a oggi sto pagando la cartella esattoriale di equitalia,pochi giorni fa ho avuto una risoluzione giuridica della compravendita per grave inadempimento da parte dell aquirente (nullità dell atto) e i terreni sono tornati catastalmente a me;posso chiedere l annulamento della cartella in quanto quell atto è nullo? grazie
  • gerardo
    nel 2008 ho effetuato un atto di vendita di un appezzamento di terreno,nel 2009 ho ricevuto un accertamento delle agenzie delle entrate essendo solidale all aquirente, a oggi sto pagando la cartella esattoriale di equitalia,pochi giorni fa ho avuto una risoluzione giuridica della compravendita per grave inadempimento da parte dell aquirente (nullità dell atto) e i terreni sono tornati catastalmente a me;posso chiedere l annulamento della cartella in quanto quell atto è nullo? grazie
  • Consulente  - Annullamento della cartella per annullamento dell'
    Salvwe Gerardo,
    dovrà promuovere ricorso quanto prima contro l'Agenzia delle Entrate.
  • valentino  - ricorso
    buongiorno.
    mi e arrivato un accertamento per anno 2007 di una societa di fatto della quale io non avevo nessuna quota. in oltre io non o soldi per fare ricorso. come posso fare?se non faccio ricorso va definitiva e perdero sicuramente la mia casa.
    grazie
  • Consulente  - Scietà di fatto
    Salve Valentino,
    sde lei non ha partecipato a nessuna società dovrebbe recarsi all'agenzia delle entrate che ha emesso l'avviso e chiedere il perchè dell'emissione del'avviso. Da li magari potrà cercare di percorrere qualche altra strada.
  • Mario Rossi  - Avviso accertamento agenzia delle entrate
    Ho ricevuto notifca a mezzo postino in data 2 gennaio 2013 un avviso di accertamento dell'agenzia delle entrate relativo all'anno 2007 sulla cui busta vi è il timbro con data 31.12.2012.
    Posso ritenere che sia fuori termine?
    Grazie
  • francesco  - saluti


    avrei da dire che in merito alle raccomandate che arrivano in bianco in buona fede uno lo ritira,poi trova la sorpresa,mi sono rotto non possiedo nulla non ricevo piu posta,
  • Consulente  - Raccomandate per cosa
    Salve Francesco, se riceve delle raccomandate ci sarà qualche ragione. Poi che siano in bianco non ho proprio capito. In genere il mittente é indicato
  • Consulente  - Avviso non prescritto
    Salve Mario
    l'avviso non è prescritto perchè per l'agenzia delle entrate è la data di spedizione a far fede per la prescrizione.
  • GIANCARLO BORELLA  - ho ricevuto un accertamento
    dietro consiglio del comm ho abbassato il valore del magazzino di ben 40 mila euro nel 2007 .adesso l agenzia entrate mi determina un volume di ricavi di 60 mila euro non contabilizzati e mi intima il pagamento di una forte somma che ,visto l attuale andamento degli affari non sono assolutamente in grado di pagare, posso provarlo fornendo estratto conto personale in rosso da tempo. Ho in previsione la chiusura dell attività , negozio di 34 metri quadrati . Lo studio fiscale al quale mi sono rivolto mi chiede più di 5mila euro per seguire la pratica . chi mi può consigliare come uscire da questa faccenda che mi fa impazzire e pensare di farla finita con tutto ?
  • Consulente  - Adesione al contraddittorio
    Salve Sig. Borella,
    probabilmente lo studio tenterà l'adesione in contraddittorio o visionando la documentazione proverà ad impugnare l'accertamento.
    La somma richiesta non è bassa, ma dipende dal risultato che le hanno prospettato di raggiungere. O meglio puntano all'annullamento della cartella o ad una riduzione dell'importo richiesto?
    Purtroppo senza visionare la documentazione non posso dirle nulla.
  • Borella G.  - accertamento
    Il consulente mi consiglia 1 procedere ad una istanza di accertamento con adesione istaurare un contraddittorio per ridurre le sanzioni ad un terzo. 2 in caso di non accordo si presenterà ricorso chiedendo la pubblica udienza e la sospensione del pagamento d1 1/3 per bonus fumus iuris . che dite ? Mi dice che se tutto va bene devo pagare circa 10 mila euro più spese . se tutto va male 60 mila euro
  • Consulente  - Procedura similare a quella ipotizzata
    Salve Sig. Borella,
    la procedura più o meno era quella che le avevo suggerito.
    Certo è che se vuole cercare di verificare la situazione da solo, potrebbe recarsi intanto presso l'agenzia delle entrate e chiedere come affrontare la situazione, prima di affidare il caso allo studio. Non si sa mai, magari trova qualche bravo funzionario, e le assicuro che ce ne sono molti, che l'aiutano a risolvere la situazione risparmiandosi i 5.000,00.
    Tuttavia, è bene sottolineare che quanto le sto consigliando dipende sempre dalla gravità del problema.
    Ha provato a consultarsi con qualche altro studio per verificare i compensi?
  • marioconte  - accertamento plusvalenza terreno dopo alienazione
    buona sera
    vi scrivo perché i miei genitori hanno ricevuto un avviso di accertamento per una maggiore imposta irpef per l'anno 2006 ( notificato 26-11-2012) in seguito ad una plusvalenza che avrebbero realizzato con una vendita di un terreno edificabile. Il tutto è scaturito dalla definizione in acquiescenza da parte dell’acquirente di una maggiore imposta di registro accertata. C’è da dire che i miei genitori prima della vendita hanno effettuato perizia di stima giurata, affrancato quindi i terreni e versato l’imposta del 4% come previsto dalla legge. Tutto questo è documentato ed inoltre sull’atto di vendita sono menzionati gli assegni con i quali è possibile stabilire l’esatto importo della vendita che corrisponde a quello redatto tramite perizia di stima. Mi chiedo è possibile fare un istanza di autotutela per annullare tali cartelle, oppure ci sono buoni margini per vincere un ricorso? Per adesso dopo aver risposto all’invito da parte del funzionario ed aver consegnato le per...
  • Consulente  - Terreno rivalutato
    Salve Marioconte,
    probabilmente l'agenzia delle entrate non ha rilevato la rivalutazione del terreno.
    Presenti istanza di autotuleta, corredata dai pagamenti degli F24, perizia del terreno quadro RM del modello Unico.
  • marioconte  -  Terreno rivalutato
    purtroppo la dichiarazione per quell'anno non è stata presentata, ma penso che comunque come da voi indicato con un istanza di autotutela si possa annullare l'atto. Nel caso ciò non sia possibile secondo voi si ravvisano le motivazioni giuste per effettuare un ricorso presso la ctp? Non incide il fatto che l'acquirente abbia definito l'accertamento per maggiore impsta di registro e quindi abbia definito tale valore? grazie
  • Consulente  - Ricorso alla CTP
    Salve Sig. Conte
    penso che in presenza di perizia con l'autotutela potrà sanare tutto.
    Si aspetti la sanzione per omessa dichiarazione.
    I presupposti del ricorso ci sono a prescindere da cosa abbia deciso di fare l'acquirente.
  • Emilio  - Vizio avviso accertamento
    Salve, volevo sapere se la notifica di un avviso di accertamento può ritenersi nullo se lo stesso pur essendo stato consegnato tramite messo notificatore risulta privo di firma da parte del destinatario. In caso positivo quale strada si può intraprendere? Mille grazie
  • Consulente  - Firma del destinatario dell'accertamento
    Salve Emilio,
    può spiegarsi meglio?
    non ha firmato nessuno o ha firmato qualcuno al suo posto?
  • Paolo Massa  - Richiesta chiarimenti
    Buon giorno Vi chiederei cortesemente di confermarmi la regolarita' sia nei tempi che nei contenuti riguardo al ricevimento di un questionario notificatomi in data 02/03/2013 da Agenzia Entrate riguardo a presunte plusvalenze per anno 2008 da dichiarare,sulla vendita del box di pertinenza all'alloggio di prima casa dove risiedo.Quale azioni intraprendere se fosse legittima la richiesta.Grazie per la cortesia.Saluti
  • Consulente  - Questionario o accertamento
    Salve Paolo,
    può specificare se si tratta di questionario o accertamento?
  • Tommaso Di Lillo  - Richiesta chiarimenti
    Salve,ho ricevuto un avviso di accertamento in data 14/12/2012 dalla ag. delle entrate riguardo una dichiarazione dei redditi anno 2006 non fatta(dipendente pubblico,lavorato fino a marzo in un ospedale poi da aprile in un altra azienda per trasferimento,e non sapevo di dover fare la dichiarazione!),ho fatto un provvedimento di autotutela che dai 5000€ dell'avviso mi ha scalato la somma a 500€(l'irpef non pagata+add. reg. e com.+interessi)e 700€ di sanzioni se pagavo dopo i termini...ora dato che non ho pagato chiedo:quando mi arrivera' la cartella da Equitalia mi arrivera' per le somme dovute nel provvedimento di autotutela?(e in mancanza di liquidi potro' pagare a rate?)... il primo avviso di accertamento di circa 5000€ e' stato annullato? Spero di essermi spiegato e ringrazio per una risposta.Buonasera.
  • Consulente  - Autotutela e conseguente sgravio
    Salve sig. Di Lillo
    se l'autotutela ha dato luogo all'emissione di una sgravio parziale allora l'importo che andrà a ruolo sarà il nuovo importo.
    La informo comunque che anche l'avviso bonario poteva essere rateizzato con pagamento trimestrale. Forse fa ancora in tempo. In questo modo evita un aggravio del costo del 30% circa anche se poi la cartella esattoriale si può rateizzare.
  • Tommaso Di Lillo  - Chiarimenti
    Perche' nessuna risposta al mio messaggio?...vedo che rispondete a tutti...buongiorno. :cry:
  • Consulente  - Risposte ai quesiti
    Salve sig. De Lillo
    nel periodo in cui ha scritto non è stata data nessuna risposta.
    Lo sto facendo solo ora.
  • borella  - accertamento con adesione
    sono arrivato al dunque cioè l agenzia delle entr.
    mi ha ridotto il debito da 50 e passa mila euro a 27 mila euro , che non ho, rate da 3375 euro trimestrali , la domanda : se dopo le prime rate non riesco più a trovare i liquidi e non intendendo io andare a rubare per procurarmeli , cosa mi può succedere ? Fermo restando che tutti mi dicono di chiudere la faccenda per evitare che il debito si trascini e moltiplichi , ma nessuno mi dice come . Immagino che interverrà equitalia per il residuo del debito con ulteriori aggravi e spese , mi potete illuminare ? grazie in anticipo , ps sono sei mesi che non dormo la notte per questi ed altri problemi con ripercussioni sulla mia salute .
  • Consulente  - Chiudere la faccenda ??? Mancati pagamenti passagg
    Salve sig.Borella
    quando le dicono di chiudere la situazione immagino si riferiscano di pagare subito l'intera somma. Non vedrei altra soluzione trasparente alla loro risposta.
    Per quanto riguarda il mancato pagamento della rate, in caso di mancato pagamento passa tutto ad equitalia e lì, con u aggravio di interessi potrà richiedere la rateizzazione della cartella esattoriale in 72 rate. Naturalmente ci sarèà un aggravio della sanzione ed aumento degli interessi.
    Le auguro di riuscire a pagare la rateizzazione dell'agenzia delle entrate.
  • Mongitto  - notifica cartella esattoriale - nullità?
    Ho ricevuto nel giugno 2011 la notifica di una cartella esattoriale che mi portava a conoscenza dell'emissione di un avviso di accertamento II.DD.+IVA relativo all'anno d'imposta 2005 che mi sarebbe stato notificato in novembre 2010.
    Dopo breve indagine ho scoperto che quale soggetto notificante era stato erroneamente indicato il comando di polizia municipale di un paese distante circa 100 km dal mio anziché l'Agenzia delle Entrate. Poiché mi sono recato al comando di polizia, apprendendo di non aver violato il codice della strada, non ho ritirato il plico che invece conteneva l'avviso di accertamento. Tale avviso nel merito contiene evidenti irregolarità e non rispetta lo statuto del contribuente oltre che essere fondato su illazioni e pretestuosità.
    Si chiede cortesemente se la notifica dell'avviso di accertamento, presupposto della cartella esattoriale, che riporta il soggetto richiedente che non identifica quello reale (Agenzia Entrate) sia inesistente e quindi non sanabile.
    Cor...
  • Consulente  - Violazione del codice stradale IVA ed Imposte ind
    Salve Mongitto,
    come è venuto a conoscenza del plico presso la polizia?
  • Mongitto  - notifica cartella esattoriale
    Il plico non era presso la sede della Polizia Municipale, bensì all'ufficio postale del mio paese.In sostanza mi immettono nella cassetta della corrispondenza una comunicazione di avvenuto deposito. All'interno della busta ho trovato la notifica nella quale il soggetto notificante era la PM di quel paese.Poiché il plico sarebbe stato disponibile dal giorno successivo presso l'ufficio postale, dovendo andare da quelle parti per lavoro, mi sono recato al Comando chiedendo lumi.Appreso che non si trattasse di notifica da loro emessa sono rientrato e non ho ritirato il plico che invece conteneva avviso di accertamento che ho scoperto solo quando l'ente esattore mi ha richiesto il pagamento.Quindi il soggetto notificante era diverso da quello che doveva effettuare la notifica, inoltre la stessa manca della sottoscrizione dell'agente postale incaricato ed inoltre il plico è stato depositato presso l'ufficio postale non lo stesso giorno, come prevedono le norme sulle notificazione degli at...
  • Consulente  - Notifica dell'accertamento
    Salve Mongitto
    la cartella esattoriale deve essere consegnata da un messo comunale o da un postino con funzioni speciali.
    Se poi lei non prende l'avviso entro i termini di deposito presso l'ufficio postale, il messo comunale può decidere di appendere l'avvisio di accertamento presso la casa comunale.
    Lei deve 1. verificare se l'avviso è stato pubblicato al Comune.
    2. Verificare ad Equitalia o Agenzia delle Entrate cosa hanno a titolo di ricevuta di ritorno.
    3. Potrebbero esserci i requisiti per un ricorso, ma dovrebbe far vedere la documentazione.
  • Chiara  - QUESTIONARIO ....cosa conviene fare...
    buongiorno, nel 2007 ero amm. di una società che in pochi mesi ha fatturato ed essendo andata in forte perdita non rimanevano più i fondi per regolarizzare le posizioni e neanche per cessarla.
    Non è stata fatta quindi nessuna dichiarazione o comunicazione.
    Oggi mi sono vista recapitare un questionario delle Entrate dove mi chiedono elenchi di fatture , etc. relativi a quell'unico breve periodo.
    Non posso permettermi di pagare nulla, cosa mi conviene fare? rispondo al questionario spiegando la situazione? se non rispondo cambia qualcosa? Non posseggo immobili...
  • Consulente  - Domanda a cui non posso rispondderle
    SAlve Chiara la sua è una domanda a cui non si può rispondere su un post.
    Personalmente le consiglierei di andare a parlare in via ufficiosa con l'agenzia delle entrate per spiegare la situazione
  • guido  - avviso di accertamento agenzia entrate
    Salve, scrivo per alcuni chiarimenti.
    In data 05.06.2013, mia moglie ha ricevuto un avviso di accertamento relativo alla presunta mancata presentazione della dich. dei redditi per il periodo d'imposta 2007, durante il quale ha lavorato per 2 aziende diverse. La questione è che mia moglie a parte il reddito percepito e risultante dal CUD, non ha ulteriori "entrate"...per cui perchè avrebbe dovuto presentare dichiarazione dei redditi?
    1)non è sufficiente aver ricevuto il cud dal datore di lavoro?
    2)l'accertamento è relativo all'anno 2007.....non è soggetto a prescrizione?

    grazie
  • Consulente  - Obbligo della presentazione del modello Unico/730
    Salve Guido
    se legge le prime pagine delle istruzioni del modello Unico o del 730 c'è una parte dedicata a chi ha l'obbligo di presentare il modello.
    Tra questi casi c'è anche il caso di sua moglie perchè in presenza di due diversi cud si deve procedere al ricalcolo del conguaglio che non è detto sia stato calcolato dal datore di lavoro.
  • valeria  -  tempi?
    Salve,
    Volevo sapere quanto tempo ha l agenzia per comunicare l'esito degli accertamenti? Hanno i nostri documenti dal marzo di quest anno e ad oggi ancora non abbiamo notizie! :roll:
  • Consulente  - Statuto del Contribuente
    Salve Valeria,
    lo Statuto del contribuente, a cui ci si riferisce in questi casi, specifica che le ispezioni ed i controlli non possono avere una durata superiore ai 30 giorni prorogabili di altri 30 se richiesti.
    Ci sono varie sentenze, che può trovare anche su internet che parlano di questo argomento.
  • beatrice  - rideterminazione del valore dei terreni
    Salve, vorrei sapere quando scatta la prescrizione da parte dell'Agenzia delle Entrate, per il recupero di due rate NON versate, relative alla rideterminazione del valore di terreni, con relativa perizia e versamento della prima rata in data 30.06.2006. Perizia e rivalutazioni non usate e non dichiarate nel quadro M.
    Ringrazio e porgo Saluti.
  • Consulente  - Decadenza pratica rivalutazione terreni
    Salve Beatrice,
    da quanto ne so io, il mancato pagamento delle rate produce la decadenza della rivalutazione del terreno.
  • Sara  - Avviso accertamento agenzia delle entrate
    Salve il mio problema è il seguente..in data 11 luglio mi è stata recapitata una lettera in cui mi si chiede di pagare 1400 euro per un errore di dichiarazione redditi Dell anno 2008...compaiono 2 datori di lavoro e fin qui tutto regolare e un assegno di disoccupazione da 3400 euro che io ho ricevuto ma riconsegnato perchè a mio avviso la somma era troppo elevata per 5 giorni di disoccupazione...ma nell accertamento Dell agenzia Dell entrate compare invece come dichiarato sebbene dalla banca si attesti con tanto di documento che l assegnoè stato restituito..io ho incassato un assegno di 300 euro come disoccupazione per quell anno ma non mi è stato inviato nessun cud dall INPS quindi non è stato dichiarato...adesso come mi devo comportare?non mi sembra giusto pagare per un errore non mio..grazie saluti
  • Consulente  - Assegno INPS non riscosso
    Salve Sara
    l'unico istituto che può risolvere il problema è l'INPS che dovrà attestare la restituzione dell'assegno di disoccupazione di 3400 euro.
  • Michele  - 2007
    Buongiorno grazie per la risposta a maggio 2013 mi e' stato recapitato questionario per redditometro 2008 compilato e restituito a giugno ..,ad agosto ancora nessuna risposta il 5 di agosto mi viene recapitato redditometro per mia moglie anno 2007 + 2008 sinteticamente le domande
    1 per il mio sono passato quasi 2 mesi nessuna risposta l'agenzia e nel giusto operato oppure superato i 30 gg a loro disposizione.
    2 la richiesta a mia moglie e' un interruzione dei 30 gg ?
    3 ma il 2007 non e prescritto noi la dichiarazione del 2007 l 'abbiamo fatta nel 2008 come tutti
  • Consulente  - Il redditometro ante 2009 scostamento 25%
    Salve Michele
    la sua domanda è un pò difficile da spiegarsi.
    La richiesta a sua moglie dell'anno 2007 non ha nulla a che fare con la prescrizione (ultimo periodo del quarto comma dell'articolo 38 del Dpr 600/1973)
    In questi casi infatti i dati della dichiarazione del 2007 hanno un mero hanno valore di prova che produce l'inversione dell'onere della prova a carico del contribuente", chiamato "a dimostrare una realtà diversa da quella presunta".
    Quindi ciò che è stato fatto nel suo caso è andare a vedere se nel 2007 eventuali redditi non dichiarati da lei sono stati caricati sulla dichiarazione di sua moglie.
    Altra considerazione è che comunque su di lei non intendono procedere perchè le hanno richiesto solo un anno, mentre gli anni devono essere consecutivi.
  • rafal  - irpef
    Salve.
    2 settimane fa ho ricevuto la lettera dell'accertamento di maggiorazione irpef dell anno 2008 perche ho cambiato 4 lavori e non sapendo non ho fatto la dichiarazione dei redditi.Ce da pagare irpef ricalcolata, interessi e sanzioni.Cosa posso fare?
  • Consulente  - Richiesta rateizzazione
    Salve Rafal
    mi dispiace per lei ma purtroppo l'unica cosa che può fare è chiedere la rateizzazione del debito.
  • Francesco  - Richiesta informazioni
    Ragazzi sapete a che anno d'imposta sono giunti i controlli da parte dell'agenzia delle entrate.
    Solitamente vanno a ritroso e non controllano subito i cud.
    Qualcuno ha notizie...scrivo dalla provincia di Salerno.
  • Consulente  - Controlli agenzia entrate
    Salve Francesco
    stanno controllando le dichiarazioni inviate nel 2008 e relative al 2007.
  • maria gabriella biselli  - plusvalenze
    buongiorno,
    le plusvalenze sulla vendita di un terreno edificabile venduto nel 2008 e omesse sulla dichiarazione dei redditi vanno in prescrizione? Se si dopo quanto tempo.
    Grazie e buon lavoro
  • michele
    Buongiorno
    volevo sapere come comportarmi relativamente ad un accertamento sul reddito relativo all'anno 2008
    Lo stesso doveva essere notificato entro il 31/12 per non cadere in prescrizioni.
    Solo stamane 8 gennaio e solo dopo mia telefonata in comune ho scoperto che lo stesso è giacente
    Non ho mai ricevuto nessuna raccomandata e tanto meno nessuno avviso di giacenza
    Posso in qualche modo contestare lo stesso e non pagare il dovuto in quanto i termini sono scaduti?
    Grazie
  • Vezzano franco  - Elettricista
    Salve avevo una ditta individuale dove è stata recapitata una multa con raccomandata ,presso la sede legale dopo l'accertamento da agenzia dell'entrate rif. Anno 2003. .Prima cosa non ho mai ricevuto niente .seconda cosa La sede operativa era stata trasferita presso un altro indirizzo.Volevo sapere cosa si può fare in questo caso ? premetto che ho fatto ricorso e sono andato in appello ed è stato respinto.Saluti grazie
  • Consulente  - E' necessario controllare le motivazione
    Salve Franco purtroppo per darle una risposta bisognerebbe verificare.
    1. su cosa è stato impostato il ricorso;
    2. quali sono state le motivazioni che hanno fatto respingere l'appello.
    Senza vedere tutto ciò non posso darle alcun consiglio.
  • gerarda  - accertamento
    Salve, nel 2009 abbiamo venduto un'area edificabile condominiale con atto notarile registrato il 28/12/2009. La suddivisione della vendita e' avvenuta per millesimi di 12 proprietari, la quota a me spettante e' stata suddivisa con i miei 2 figli in quanto comproprietari per 1 terzo ciascuno. Premetto che di tutto me ne sono occupata io con le dovute procure in quanto i miei figli vivono fuori. Ora mio figlio che vive in Lombardia ha ricevuto un invito a presentarsi di persona all'uff.dell'entrate di Cagliari dove per lavoro ha avuto la residenza, per fornire dati e notizie rilevanti ai fini dell'accertamento avviato nei suoi confronti relativo alla suddetta cessione.L'avviso e' stato messo in cassetta 13/3 c.a. mio figlio l'ha ritirato il 28/3, l'invito e' per il 2/4/14, mi dice come dobbiamo comportarci se tutti i documenti sono in mio possesso a Bari,se e' possibile andare all'uff.entr. di BARI per conto di mio figlio e mostrare la documentazione in mio possesso senza andare a ...
  • Consulente  - Cessione Area edificabile
    Salve Gerarda.
    perchè Cagliari?
    Poi è possibile che l'accertamento sia volto a verificare la presenza della sua rinuncia a favore dei suoi figli. Hanno mandato un solo accertamento perchè visto uno ne hanno visti entrambi.
  • maddalena  - perizia giurata terreni ma non utilizzata nella ve
    salve
    circa due anni or sono ho aquistato la parte di terreno di mio fratello, nel 2002 è stata fatta la rivalutazione del terreno, pagate le imposte.Il valore dichiarato nell'atto ed effetivamente pagato è stato inferiore a quello della perizia di cui non abbiamo tenuto conto, a dire il vero dimendicandocene.L'agenzia delle entrate ci invia l'accertamento,facendo una valutazione del terreno molto più alta della perizia.Possiamo far valere in sede di autotutela la perizia ossia chiedendo di far valere l'importo della perizia? Grazie anticipatamente
  • Consulente  - Istanza di Autotutela
    Salve Maddalena,
    essendo una perizia retrodatata, e soprattutto giurata, se pressenta un'istanza di autotutela la parte riconosciuta dalla perizia dovrebbe esserle riconosciuta e scalata dall'importo.
  • xia
    Ho ricevuto un atto di accertamento dall'agenzia delle entrate.Significa che ho affitto un appartamento a qualcuno in 2008,non ho fatto dichiarazione su mio reddito.Esiste un grande imposto da pagare.
    Pero' non ho sttoscrito qualsiasi contratto di affitto,ne anche non ho proprieta' di niente appartamento.Sono uno studente straniero.
    Vorrevo chedere cosa devo fare in questo caso?Se devo andare all'agenzia ,devo fare un appuntamento?
    Grazie!
  • Consulente  - Forse accertamento errato
    Salve XIA
    probabilmente il tuo codice fiscale è stato confuso con quello di qualcun'altro se tu, non hai case da affittare.
    Devi andare obbligatoriamente all'agenzia delle entrate entro 30 giorni dal ricevimento dell'atto di accertamento per contestare l'atto e fartelo annullare.
  • Daniela  - notifica di accertamento mai ricevuta
    Salve, ho ricevuto ieri una raccomandata da Equitalia che si riferisce ad una notifica di accertamento dell'Agenzia delle Entrate datata novembre 2013 da me MAI ricevuta. La notifica si riferiva ad un'omessa dichiarazione dei redditi (dovuta per doppio cud) nel 2009 ed era di circa 1.400 euro che sono diventati ben 3.200 con gli interessi da novembre ad oggi! Non mai ho ricevuto la raccomandata e tantomeno gli avvisi di giacenza per poterla ritirare ma sulla busta tornata indietro all'Agenzia delle Entrate compaiono le note del postino "avvisato il 28/11/2013" ed il giorno successivo. Mi rassegno all'idea di dover pagare 1400 euro per la mia ignoranza... ma trovo assurdo pagarne invece 3200 per l'incompetenza e la malafede di un dipendente delle Poste! Posso in qualche modo rivalermi contro l'Ufficio postale?
    Grazie dell'attenzione.
  • Consulente  - "Avvisato....
    Salve Daniela,
    se il postino avesse rilasciato gli avvisi, dovrebbe averli trovati anche lei nella sua cassetta della posta.
    Stia attenta perchè stanno inviando molte cartelle di questo genere che possono essere anche impugnate.
    La cartella esattoriale va notificata alla controparte e alla casa comunale. Se non è stata notificata alla casa comunale, quanto riferitole da equitalia non ha senso. Potrebbe impugnare la cartella.
    Si informi invece se è stata pubblicata presso la casa comunale.
  • CARLO
    Buon giorno!
    Può ancora essere oggetto di accertamento la vendita di un terreno effettuata, con perizia giurata riportata sul rogito (rivalutazione al 4%), nel caso che, come temo, il tecnico che l'ha redatta abbia compiuto delle omissioni o delle inesattezze che potrebbero, forse, farla considerare nulla?
    Grazie!
  • Consulente  - accertamento agenzia entrate su terreno periziato
    L'agenzia delle entrate può eseguire un accertamento sul valore periziato se questo è inferiore al valore di mercato della zona di riferimento
  • CARLO
    Grazie per la risposta. Gradirei sapere, però, dopo quanti anni decade, o va in prescrizione, il diritto dell'Agenzia delle Entrate a rivendicare qualcosa dal venditore del terreno edificabile, anche nel caso che la documentazione relativa alla rivalutazione (leggi perizia giurata), o addirittura il versamento (4%) F24 non erano corretti. Suppongo che ci sia un termine, oppure la spada di Damocle ci pende sul collo per sempre?
    Grazie!
  • Consulente  - Prescrizione dell'imposta sostitutiva di rivalutaz
    I termini per l'accertamento di cui all'articolo 43 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e successive modificazioni, decorrono dalla data di utilizzazione edificatoria dell'area. Ne consegue che, qualora l'area non sia stata utilizzata ai fini edificatori, i predetti termini decorrono dal quinto anno successivo alla effettuazione della rivalutazione.
  • CARLO  - CHIARIMENTI
    Ringrazio di nuovo per la stratosferica velocità della risposta, ma avrei ancora bisogno di chiarimenti. Che cosa significa "utilizzazione edificatoria dell'area": aver richiesto e ottenuto il permesso di costruire?, aver aperto un cantiere?, aver posto la prima pietra?, oppure semplicemente aver venduto l'area già edificabile? Nella fattispecie, se ho rivalutato e venduto l'area 10/15 anni fa e questa non è stata ancora utilizzata per costruire, non c'è ancora prescrizione? L'ADE, nel caso oggi riscontrasse irregolarità, per esempio, nella formulazione della perizia giurata o nel versamento (4%)F24,potrebbe ancora oggi reclamare qualcosa? Anche se sono passati 10/15 anni dalla perizia e dal rogito di vendita? Mi scuso per l'insistenza, ma ho bisogno di avere le idee molto chiare, perché, essendo intenzionato a contattare l'ADE per un rimborso legato ad altra questione, non vorrei rischiare di 'svegliare il can che dorme'. Ringrazio e mi scuso di nuovo.
  • Consulente  - Agenzia delle Entrate e Rivalutazione
    Quando l'Agenzia delle Entrate fa accertamenti, c'è sempre un contenzioso.
    "utilizzazione edificatoria dell'area" significa che l'area è fabbricabile e quindi ha un valore economico di mercato diverso da quello di un terreno agricolo.
    Seppur prescritto o meno (bisognerebbe vedere i termini dell'atto ed il suo contenuto) bisognerebbe dimostrare il valore di mercato dell'area nel periodo di rivalutazione e quindi il valore reale della perizia giurata
  • Michele  - notifica agenzia delle entrate
    buon giorno

    volevo chedere un'informazione riguardo un accertamento che ho ricevuto dall'Agenzia delle Entrate.

    Ho acquistato un terreno (in parte edificabile in parte agricolo) sul quale ho costruito la mia casa; ora mi è arrivato un accertamento per valore denunciato troppo basso.

    i miei dubbi sono:
    - perchè mio padre non può vendere il terreno al prezzo che voglio? Se non fossi stato il figlio ma un estraneo, con che diritto obbligano qualcuno a vendere al loroprezzo?
    - quanto tempo hanno per notificare (io ho capito 4 anni dall'atto notarile)
    - si può impugnare la loro quotazione del terreno?

    grazie
    Michele
  • Consulente  - Il valore del terreno è il valore di mercato o alm
    Salve Michele,
    come prima cosa dovrebbe essere il notaio a consigliarle le modalità di trasferimento di proprietà.
    Vendere un terreno in parte edificabile da luogo sempre all'aquisizione di un valore, sia che il terreno venga ceduto da suo padre o da altri. Ecco perchè ci sono altre forme di cessione di proprietà.
    Per quanto riguarda la prescrizione, deve considerare 4 + 1. Ovvero al 31 dicembre dell'anno successivo in cui lei ha acquisito la proprietà del bene.
  • Michele  - notifica agenzia delle entrate
    grazie
  • marco  - incrocio reddito spese del 2009
    nel 2014 ho ricevuto un accertamento 2009 per acquisto casa,ho portato estratti conto 2008 dove risultano i soldi spesi nel 2009 sono a posto?
  • Consulente  - Richiesta documentazione 2009
    Salve Marco, se ha i versamenti coincidenti con i pagamenti presenti nell'atto, non ha nulla da temere.
  • Andrea  - Avviso accertamento agenzia entrate per terreno
    Buon giorno. A mio padre è pervenuto un avviso di accertamento, relativo al 2009)al quale si puo' fare ricorso, nel quale contestano la vendita del terreno divenuto edificabile(posseduto da 40 anni), perche venduto ad un prezzo inferiore a quello della perizia asseverata, fatta per la rivalutazione del terreno stesso ( per la quale si è pagata la tassa del 4% sul valore rivalutato).Dicono che se la vendita è effettuata sotto il valore di perizia, la base imponibile sul quale calcolare le imposte è il prezzo di vendita meno il valore del terreno di 40 anni fa. Così facendo la plusvalenzadiventa la totalità dell'incassato. Ci sono esempi di vittoria in questi ricorsi?grazie andrea
  • Consulente  - E la rivalutazione a cosa serve?
    Salve Andrea,
    la rivalutazione, che avviene ad opera di un tecnico abilitato che giura il valore del terreno davanti ad un tribunale, serve a dare un nuovo valore del terreno. Valore che deve essere determinato tenendo conto anche del valore di mercato del terreno stesso.
    Tale rivalutazione viene eseguita proprio per evitare il pagamento della plusvalenza tra il prezzo del vendita e il costo di acquisto di 40 anni fa.
    E' sicuro che non le venga contestato il valore della perizia perchè troppo basso?
  • andrea  - avviso accertamente agenzia delle entrate per terr
    si.. contestano la vendita ad un valore inferiore alla perizia. citando
    -----------------------------------------------"ai sensi dell'art 7 comma 6 legge 448 del 2001,"il valore del terreno rideterminato cosituisce valore normale minimo di riferimento ai fini delle imposte sul reddito, dell'imposta di registro, catastale ed ipotecaria". Tenuto conto che il valore riportato dal professionista nella perizia,superiore a quello riportato sull'atto di vendita, ne consegue che ai fini del calcolo della plusvalenza si è fatto riferimento al costo storico.----------------------------------------
    credo che qui siamo alla follia pura... esistono precedenti vittoriosi, che Lei sappia... grazie per le risposte
  • Consulente  - Perizia con valore più alto delvalore di vendita
    Salve Andrea,
    scusi ma è la prima volta che mi accade una cosa del genere.
    In genere si dichiara sempre il valore indicato nella perizia perchè in ogni caso il venditore non paga nessuna plusvalenza sul valore dichiarato.
    Ora, non voglio sindacare su chi le abbia consigliato di vendere ad un prezzo più basso, ma mi deve lasciare del tempo per verificare.
    Non vorrei darle una notizia per un'altra.
  • Andrea  - Terreno/agenzia entrate
    Il mercato. Al prezzo di perizia per tanti mesi nessuno lo voleva ....
  • Consulente  - Questo è un brutto momento
    Mi dia del tempo per trovare delle sentenze. Se posso aiutarla lo faccio volentieri.
  • andrea  - Terreno/agenzia entrate
    buon giorno... ha forse trovato qualcosa in merito alla questione del terreno? grazie Andrea
  • Consulente  - Applicazione della normativa prevista dall'agenzia
    Salve Andrea,
    non posso riportarle tutto il testo della circolare, vada sul link *******www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione /Provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/Circolari/Archivio+circolari/Ci rcolari+2013/Febbraio+2013/

    clicchi su chiarimenti interpretativi relativi ai quesiti posti dalla stampa specializzata. A fine pagina 13 e inizio di pagina 14 può trovare la soluzione alla sua risposta
  • andrea  - re:|93.41.95.xxx |2014-08-21 12:02:47 Consulente
    grazie... purtroppo copiando il link non porta a nulla...
  • andrea  - agenzia entrate terreno
    ho trovato... da quel che leggo non posso far nulla.... vero?
  • Consulente  - Indicazioni
    Allora faccia così
    vada sul sito dell'agenzia delle entrate
    www.agenziaentrate.gov.it
    una volta entrato in basso sulla destra c'è (sopra un calendario dove sono indicate le scadenze fiscali) un quadratino denominato "normative e prassi" all'interno clicchi su circolari
    Entrato nella pagina delle circolari troverà davanti a se le circolari del 2014. Sulla destra c'è un quadrato. Deve cliccare su Archivio circolari (la prima voce che trova).
    Poi va sulla cartella Circolari 2013. Sceglie il mese di Febbraio 2013 e a quel punto aprendo la cartella trova solo una circolare di riferimento.
  • andrea  - re:indicazioni
    si grazie lo avevo poi trovato ed infatti le avevo scritto, che a leggere quella circolare, non si poteva far nulla. Ultima domanda: non si può a posteriori inserire la perizia a suo tempo depositata in tribunale? una semplice mancanza, costerebbe molto molto molto cara a noi....
    Grazie mille per le Sue risposte e per il suo impegno. E' stato molto gentile ed apprezzo tantissimo.
  • andrea  - aggiunta
    intendevo inserire nell'atto di vendita, a posteriori
  • Consulente  - Unica possibilità
    Secondo me, l'unica possibilità è aderire ad accertamento con adesione, dove fa presente tutte le carte che ha, dove presenta la perizia e via dicendo.
  • paolo  - accertamento bancario
    buongiorno, ci è arrivata lettera dalla nostra banca che ci comunica che l'agenzia delle entrate le ha chiesto tutti nostri movimenti bancari( compresacarta di credito ecc.) relativi al 2009.il tutto è successo ai primi di maggio 2014.Ad oggi non ci è ancora arrivata alcuna comunicazione, nè sappiamo i motivi di tale indagine.Quanto ha di tempo l'agenzia delle Entrate per darci esito di tale accertamento? grazie
  • Consulente  - E' iniziato l'accertamento
    Salve Paolo
    ma l'accertamento è iniziato?
  • paolo  - accertamento bancario
    salve, dunque a noi non e arrivato mai nulla..abbiamo saputo dell'accertamento finanziario perche le due banche dove abbiamo i conti correnti cointestati, hanno mandato con raccomandata sia a me sia a mia moglie, lettera, in cui ci informano che l'agenzia delle entrate ha chiesto loro i movimenti bancari relativi all'anno 2009. Alla lettera,hanno allegato copia dell'agenzia delle entrate che chiede a loro questa documentazione, avente come oggetto: accertamento" finanziario relativo a....",. Il tutto è successo a maggio 2014 e fino ad ora non abbiamo saputo nulla.Ci saprebbe dire per la sua esperienza tra quanto potremo sapere e quali potrebbero essere i motivi di questa indagine? L'unica cosa che abbiamo fatto di particolare nel 2009 è che io ho acquistato una licenza taxi. la ringrazio anticipatamente e spero che lei sappia qualcosa in piu' poichè diversi commercialisti a cui abbiamo chiesto hanno detto che non hanno mai visto un controllo del genere.
  • Consulente  - Accertamento Finanziario anno 2009
    Salve Paolo, la spiegazione dell'accertamento del 2009 è spiegato nella circolare 24/E/2013 dell'Agenzia delle Entrate.
    Molto probabilmente la differenza tra il reddito da lei dichiarato ed il maggior reddito dall'Agenzia calcolato dava luogo ad eccessivi scostamenti, così, l'Agenzia delle Entrate ha chiesto alla Direzione Centrale di poter essere autorizzata a procedere al controllo del suo conto corrente per verificare delle anomalie.
    In particolare se mi riferisce che nel 2009 ha acquistato una licenza taxi, probabilmente volevano vedere se una parte della spesa era stata sostenuta facendo uscire i soldi senza dichiararli.
    In genere questo tipo di indagini durano 6 mesi.
    Se entro 6 mesi non le chiederanno nessuna informazione la pratica sarà chiusa senza nemmeno contattarla. Se invece riscontreranno delle anomalie, sarà contattatto dall'Agenzia delle Entrate per fornire delle spiegazioni a delle movimentazioni bancarie che "loro" ritengono sospette. Diciamo che in questo ...
  • vale  - avviso rettifica e liquidazione
    Salve,nel 2012 io e mio marito abbiamo acquistato un terreno edificabile per 23.000 euro,a distanza di due anni abbiamo ricevuto questo avviso che ci dice che il valore reale e di 35.000 euro,momentaneamente io ho presentato l'istanza di accertamento con adesione,da ciò è scaturito che per via di alcuni aspetti negativi del terreno quest' ultimo ha un effettivo valore di 30.000€,così facendo l'imposta si è ridotta del 40% circa.ora mi chiedo:mio marito (altro acquirente)e il venditore che come me hanno ricevuto l'avviso dovranno pagare anche loro una "multa" oppure se io pago la mia decade tutto e anche loro non dovranno pagare niente?e se io dovessi decidere di fare ricorso (perché sono ancora in tempo) come si comporterebbe l'agenzia delle entrate con il venditore e l'altro acquirente che invece non avendo presentato nessuna istanza non sono più in tempo per fare ricorso?grazie per la disponibilità
  • Consulente  - Pagamento dell'accertamento
    salve Vale,
    l'imposta viene mandata a tutte le parti del contratto, che ne rispondono in solido.
    L'importante è che paghi una persona.
  • Consulente  - E' necessario visualizzare le comuniocazioni
    Immagino che pagata la sua multa tutto vada a posto, ma per garantirlo sarebbe opportuno verificare la numerazione degli accertamenti perchè in genere in questi casi se non paga uuno deve pagare l'altro e viceversa.
  • Ignazio  - Avviso accertamento anno 2009
    Buongiorno una informazione se possibile.
    Mi è arrivato un avviso di accertamento per redditi anno 2009 dichiarazione 2010.
    E'arrivato tramite posta.
    Ho letto la pagina nel vostro sito in cui si dice" per quanto riguarda la notifica questa deve avvenire secondo le regole di notifica degli atti processuali ovvero deve essere eseguita dai messi comunali, l'avviso deve essere sottoscritto dal consegnatario e consegnato presso il domicilio del destinatario".
    Essendo pervenuto per posta è contestabile?
    Ringrazio per l'attenzione.
  • Consulente  - Avviso notificato per posta
    Cosa significa per lei accertamento?
    Parla per caso di avviso bonario?
    L'avviso bonario non è un accertamento e può arrivare tramite posta.
  • Rosaria Fusco  - Annullamento parziale
    Buonasera, ho ricevuto una notifica di accertamento del 2009, io con il provvedimento autotutela mi è stato annullato parzialmente l'accertamento. Dopo due mesi mi è arrivata un'altra notifica, con intimazione di pagare. E' regolare questa prassi. Vi ringrazio per l'attenzione
  • Consulente  - Intimazione di pagamento
    Salve Rosaria
    l'intimazione di pagamento si riferisce sempre allo stesso atto? e per quale importo?
  • Silvia
    :shock: Buon giorno
    Ieri mio marito è stato avvisato dal Comune di residenza di ritirare una notifia.
    Qnd è arrivato lì il messo comunale gli ha fatto firmare la notifica di un accertamento ag delle entrate ma qst non era in una busta sigillata ma erano solo fogli pinzati insieme. Ma è corretto ???
  • Consulente  - Spedizione Plico
    Salve Silvia
    la spedizione del plico può essere corretta, considerato che l'ha ritirato presso il Comune, ma bisognerebbe conoscerne il contenuto.
  • Silvia
    È un avviso di accertamento da parte dell'agenzia dellentrate. Qll che mi stupisce che il messo comunale ha potuto leggere tutto. Ma la privacy non è violata??
  • Consulente  - Avviso di accertamento chiuso
    Presso il Comune, in caso di irreperibilità, deve essere affisso un avviso di deposito nell'albo del Comune di residenza e contestuale invio al debitore di una raccomandata a/r, con invito al ritiro dell'atto. L'atto di se e per se deve essere però consegnato in busta chiusa.
  • Di Simplicio Franco  - Avviso di accertamento
    Buon giorno
    il Centro Operativo di Pescara mi invia una rettifica dei dati della mia dichiarazione redditi anno 2009 per, a loro dire, redditi maggiori non dichiarati. Mi si dice che avrei omesso il reddito di un negozio affittato.Inoltre mi si calcola la rendita sulla presunta proprietà del 50% invece del 33% che possedevo allora.
    Chiedo subito se con questa precisazione, fatta una verifica immobiliare, mi annulleranno l' accertamento sostituendolo con uno più preciso e se da questo decorreranno nuovamente i 60 giorni di termine etc.etc.
    sono passati 40 giorni e ancora non ho risposta. Quanto tempo, per legge, hanno per inviarmela?
    Tra parentesi le somme non erano TOTALMENTE dovute in quanto immobile di Interesse Storico Artistico. Tanto che negli anni scorsi la stessa Agenzia Entrate mi ha rimborsato, a tale titolo, somme versate in più per 4 anni.
  • Consulente  - Presentata autotutela?
    Salve Simplicio,
    Dovrebbero avere a disposizione 90 giorni. Tuttavia poiché i termini del ricorso sono 60 giorni io manderei una mail a chi le ha inviato l'accertamento per chiedere informazioni.
  • nando  - accertamento 730 anno 2011
    Possono sanzionare perché il codice fiscale inserito nella dichiarazione dei redditi risulta essere inesistente? Infatti il caf inseri anziché un otto un due. Quindi adesso risultano sbagliati anche quelli successivi. Comunque moglie non a carico e nostro figlio in carico a me al 100%. Il caf lunedì presenta la documentazione richiesta entro quanto tempo definiranno la pratica? Riceverò comunicazioni? In caso comunque di qualche violazione entro quanto tempo riceverò le relative comunicazioni? DeVo chiamare all'agenzia delle entrate se hanno ricevuto dal caf la documentazione? Grazie.
  • nando  - seguito
    Preciso: Codice fiscale della moglie
  • Consulente  - Istanza di sgravio
    Salve Nando,
    Potrebbero sanzionarla ma se prepara una buona istanza in autotutela dovrebbe ottenere lo sgravio
  • Alessandro Querqui  - Richiesta documenti art. 51 633/72 e 32 600/73 Ann
    Sapete dirmi se una richiesta documenti ex Art. 51 633/72 e Art. 32 del 600/73 interrompa i termini di prescrizione? Chiedono i documenti dei costi indicati al rigo RG20. Grazie
  • Consulente  - Verifica fiscale
    Salve Alessandro,
    La documentazione richiesta eseguita a norma degli articoli di cui sopra rappresenta una verifica fiscale. A che serve poi la prescrizione?
  • Anonimo
    La richiesta fa riferimento al 2009 ed al 31/12/2014 scatterebbe la prescrizione per l'anno in oggetto.
  • Anonimo
    Credo sia così per la norma che prevede la decadenza del potere di acceramento entro il 31/12/2014.
    I termini di decadenza non possono essere interrotti.
  • Consulente  - Ispezioni documentali su 10 anni
    Le ispezioni documentali ed in genere i documenti devono essere tenuti per 10 anni, ovvero il tempo per poter essere richiesti per éventuali verifiche ed ispezioni
  • LucaTaxi  - Accertamento acquisto/cessione licenza Taxi
    Buongiorno, il mio problema è il seguente:
    A fine 2012 ho acquistato una licenza taxi al prezzo di 25.000€ corrispondente ne più ne meno a quanto effettivamente pagato, niente "nero", tanto per essere chiari. Il mese scorso ci è arrivato un accertamento dell'ufficio delle entrate che, basandosi sui ricavi dell'ultimo triennio del cedente (peraltro ricavi adeguati dal commercialista in maniera esagerata, tipo da 8.000€ a 24.000€), rettifica il valore a circa 48.000€. Ne consegue un'imposta di registro da adeguare con sanzioni ed interessi (ed in futuro sicuramente adeguamento Irpef per il cedente). Io sono quindi il soggetto 2, il compratore, come conviene che mi comporti? Le faccio presente che non siamo stati invitati preliminarmente, ovvero in contradditorio, all'avviso di accertamento, quindi non abbiamo potuto portare a nostro discarico alcunché (situazioni di mercato, licenze che non si riescono a vendere da anni, estratti conto che dimostrino che quanto dichiarato cor...
  • Consulente  - Accertamento induttivo da verificare
    Soprattutto in questo periodo di crisi la situazione é cambiata per tutti quindi questo accertamento é tutto da dimostrare. Di rivolga ad un fiscalista e faccia ricorso
  • sabrina
    salve ,stavo leggendo la sua professionalità inerente hai problemi del fisco,volevo sapere se una plusvalenza non fatta perchè non sapevo ,può essermi notificata dopo sei anni ,visto che la cifra e molto alta 81000 euro era possibile rateizzarli in 15 anni la ringrazio anticipatamente
  • Consulente  - Plusvalenza vendita immobile?
    Salve Sabrina,
    La plusvalenza deriva da cessione di immobile? É stata indicata la vendita dell'immobile nel modello unico? Se si di quale anno?
  • Lapis  - Cessione di quota al valore nominale
    Buonasera,
    nel 2011 mio fratello - anziano e malato- ha ceduto all'unica nipote, mia figlia (a carico per metà di entrambi i genitori) la propria quota sociale.
    Nell'atto il notaio ha scritto che l'intero importo della quota al valore nominale (7500 euro) era stata già versata da mia figlia.
    Ora il problema è che mia figlia non ha mai versato quella cifra e mio fratello non aveva un conto corrente aperto.
    Due mesi fa è morto ed il suo commercialista ci ha riferito che il fisco può rettificare per plusvalenza la cessione di quota, visto che la società è proprietaria di immobile commerciale locato a 45000 euro annui, con tre soci in totale.
    Mia figlia rischia un accertamento? Quanto rischierebbe di dover pagare? E se il fisco dovesse rettificare la cessione, essendo io erede di mio fratello, rischio di dover pagare anche la rettifica della dichiarazione di mio fratello?
  • Consulente  - Da vedere il cartaceo
    Salve
    ma il commercialista non poeva evidenziare prima questo problema?
  • Lapis
    È stato il nuovo commercialista a ravvisare questi problemi e non il precedente.
    Ci sono fondati rischi per un accertamento? E se sì, cosa si rischia?
  • Consulente  - Sistemazione della situazione
    Salve Lapis
    in realtà il nuovo commercialista, potrebbe cercare di sistema re le cose, magari anche con devi ravvedimenti
  • Adriana  - avviso di accertamento
    Salve, oggi mio padre ha ricevuto un avviso di accertamento per redditi non dichiarati nell'anno 2009, parlo di lavoro dipendente. Ma attraverso il cud la dichiarazione dei redditi non è stata già eseguita?
  • Consulente  - CUD sostitutivo della dichiarazione se mancano alt
    Salve Adriana
    se suo padre aveva nel 2009 altri redditi il CUD non era sufficiente e andava presentata la dichiarazione
  • Giuseppe  - Chiarimenti su scadenza invio questionario
    Nel mese di marzo 2014 ho ricevuto un questionario da parte dell'agenzia delle Entrate con la motivazione che è stato avviato un controllo da parte dell'agenzia.
    Ho risposto nel termine dei 15 gg ma da allora non ho avuto nessuna notizia da parte dell'agenzia.
    Mi domando se alla data del 31/12/2014 non ho ricevuto altra comunicazione l'agenzia ha ancora tempo oppure i termini sono scaduti?
  • Consulente  - Che tipo di questionario?
    Salve Giuseppe,
    dipende dal tipo di questionario che ha compilato
  • Mario  - plusvalenza immobiliare
    Salve,
    a dicembre ricevo notifica dall'ag entrate un a notifica di pagamento di una plusvalenza per una vendita immobiliare.
    E' vero che la "legge non ammette ignoranza", ma è anche vero che se io conoscessi tutte le leggi che ogni giorno questo burocratico Stato ci propina, sarei, come minimo, premio nobel.
    Ne io e ne mia moglie eravamo a conoscenza di questa legge sulla plusvalenza nel 2009 quando abbiamo venduto terreno e immobile.
    Sono invece sicuro che, sia il notaio sia l'agente immobiliare, poichè professionisti che si dedicano prevalentemente alle vendite immobiliari, ne fossero a conoscenza.
    Nessuno di loro ci ha detto nulla pur avendo tra le mani l'atto di provenienza dell'intero immobile!! Ho sempre pagato le tasse fino all'ultimo centesimo, e mi sento vittima di un sistema che come al solito tutela i soliti furbetti!!
    E' mai possibile che io debba pagare solo per la mia ignoranza della legge ed altri, a conoscenza della stessa, per la loro stupidità è/o furbizia...
  • Consulente  - Tassazione plusvalenza
    Salve Mario,
    io non so chi le fa la denuncia dei redditi, ma questa cosa andava inserita nel quadro RM del modello Unico. Se non si è fatto da solo la dichiarazione, io me la prenderei più con il commercialista o il CAF, sempe che lei abbia fornito la documentazione idonea.
  • Diego  - avviso di accertamento
    Salve ,
    A dicembre ho ricevuto una cartella esattoriale da Eco Italia , nella quale mi si chiedeva per conto dell'agenzia delle entrate, il pagamento di una sanzione, derivante un'errata dichiarazioene dei redditi (anno 2009).
    Mi sono recato presso l'agenzia delle entrate e ho chiesto chiarimenti, li mi è stato detto che a giugno (2014) mi è stato inviato tramite raccomandata AR un avviso di accertamento ( tale raccomandata da me non è mai stata vista ) . Indagando ulteriormente si è scoperto che il postino non ha trovato nessuno in casa ed a provveduto al rilascio di un avviso di giacenza (mai visto). La dichiarazione dei redditi era stata eseguita da un CAF .
    Cosa posso fare?
    Grazie
  • Consulente  - Notifica presso casa comunale
    Salve Diego,
    per essere valida, l'atto deve essere stato notificato presso la casa comunale, se non è stato notificato presso la casa comunale, questo è prescritto.
    Se poi lei ha la ricevuta di un caf, vada dal caf che doveva presentare la dicharazione. La sanzione e gli intreressi dovrebbe pagarla il caf stesso
  • Fede  - notifica dell'Ag.delle entrata per il pag. di cedo
    Inviando il mio commercialista all'Ag delle entrate per correggere un errore effettuato dal precedente commercialista nel compilare la mia dichiarazione del 2013 + cedolare secca, li è stato segnalato che presso la mia precedente residenza, cambiata 9 anni fa, è stato notificato, mese di maggio 2014, la richiesta di pagamento di una cedolare secca - non dovuta ma scaturita dell'errore del precedente commercialista- (evidente in quanto ricade in un periodo in cui non era iniziata la locazione!) Non ho potuto fare opposizione in quanto mandatami in un altra città!
    Al commercialista hanno detto che la colpa è mia perché 9 anni fa dovevo segnalare il cambio di residenza... Ma l'Ag. delle Entrate, in altre circostanze, mi ha già inviato notifiche nella mia città (residenza)attuale...
    Come posso oppormi oggi? Debbo interessare un avvocato quando mi arriverà la cartella? o posso fare annullare il tutto prima?
    Eventualmente posso chiamare in causa il commercialista che con un suo errore, mi...
  • Consulente  - Non ha ricevuto atti? Attenda cartella
    Salve Fede,
    se lei ha ricevuto nuovi atti presso la sua residenza, l'errore non è certo suo. Proprio di recente sono uscite delle sentenze che hanno dato parere favorevole al contribuente che si trovava nelle sue stesse condizioni.
  • maria teresa  - elata di notifiva r
    Gentilissimi
    Il mio.problema è il seguente:
    Registro la dichiarazione di successione anel 2011spetto la liquidazione della tassa di succecessione ma ancora nel 2014 niente.mi arriva ad agosto 2014 la cartella esattoriale com sanzione x mancato versamento della stessa di €1400 considerate che la tassa di successione era di €4000 ma con la cartella è arrivata a circa 8000il 19 sett.invio x pec la richiesta della relata di notifica dellla comunicazione della liquidazione della tassa all'ufficio dove presentai la successione ,dove mi dissero che era stata lavorata da run'sltro .a questo pumto mi recai personalmente in questo uffici x sapere l'esistenza della notifica,mi dissero che a video risultava esatta x compiuta giacenza. Allora dissi che erano passati giorni ma alla pecdi non aveva risposto nessuno'la signora controlla e mi disse che era arrivata ma a avevano bisogno di tempo per cercare la relata.t Intanto andai in eequitalia a rateizzare ora sono passa.ti 4mesi ma ancora...
  • Consulente  - Pagamento debito Equitalia
    Salve Maria Teresa non salti la rateizzazione Equitalia. se salta una rata rischia poi di vedersi addebitare l'intera cartella. Non tralasci però la storia con l'Agenzia delle ENTRATE. Loro fanno sempre in tempo ad annullare la cartella.
  • Codif mirko  - Plus Valenza
    Salve,
    nel maggio 2010 io e mio fratello abbiamo venduto un terreno non edificabile. Dalla vendita cè stata una plusvalenza.
    Il terreno era di proprietà mia e di mio fratello.

    Nell'anno 2011 ho fatto la dichiarazione dei redditi ma non ho messo la plusvalenza perchè non sapevo nulla di queste tasse(nessuno mi aveva detto nulla).

    Mio fratello qualche giorno fa ha ricevuto un avviso di accertamento che gli richiede il pagamento di X euro.

    A me ancora non è arrivato nulla. Volevo chiederle quanto tempo ancora rimane all'agenzia dell'entrate per inviarmi l'avviso di accertamento a me.

    non capisco se è 31.12.2014 o 31.12.2015

    Grazie,
  • Consulente  - Prescrizione nel 2015
    Salve Codif mirko
    per avere la prescrizione non deve ricevere avvisi fino al 31 dicembre 2015.
  • codif mirko  - Prescrizione nel 2015
    Salve,
    grazie per la risposta.. io invece sapevo che considerato che ho fatto la dichiarazione dei redditi ma non ho inserito la voce della plus valenza la scadenza era 31.12.2016
  • Consulente  - Non si tratta, secondo me di omessa dichiarazione
    Salve codif mirko, secondo me non si tratta di omessa dichiarazione, dovrebbero essere sufficenti 4 anni dal 31/12/2011
  • arisci  - avvio accertamento - art. 51 DPR 633/72 art. 32 DP
    Buonasera,
    sono socio di azienda che si è vista recapitare un invito a comparire all'agenzia delle entrate secondo quanto ho indicato in oggetto. fin qui nulla di strano, ma le chiedo se è normale che ci vengano richieste anche:
    - estratti conto bancari
    - buste paga dei dipendenti
    - tutti i libri sociali (in originale)

    oltre alla documentazione prettamente fiscale (unico, registri IVA, libro giornale, mastrini, ecc.)?
    anticipatamente ringrazio
  • Consulente  - Documentazione richiedibile
    Salvr Arisci,
    mi scuso per il ritardo con cui le rispondo.La documentazione richiesta è legittima. Bisognerebbe verificare il motivo di tale richiesta.
  • salvo  - notifica dell'agenzia dell'entrate
    salve
    Essendo comproprietario di un terreno con un mio amico, vorremmo vendere il suddetto terreno pagando la rispettiva plusvalenza (a rate). cosa succederebbe se ad un certo punto uno dei due non paga piu la sua quota di plusvalenza? Puo' l'agenzie delle entrate avvalersi della residua somma sull'altro proprietario?
    grazie in anticipo
  • Consulente  - Facoltà di avvalersi sull'altro proprietario
    Salve Salvo
    si l'agenzia delle entrate si può avvalere sull'altro proprietario, ma molto dipende da come viene stipulato l'atto. Se l'atto prevede 2 particelle non c'è rivalsa, se invece acquistate al 50% un terreno, allora c'è rivalsa
  • Lucilla  - Precrizione o no?
    Buongiorno,
    mi è arrivato un accertamento del 2009 quest'oggi con mezzo raccomandata... è in prescrizione visto che siamo nel 2015? e cosa fare?

    Grazie mille per le informazioni
  • Consulente  - Accertamento del 2009 si prescrive a dicembre 2015
    L'avviso di accertamento riguardante il 2009 si prescrive al 31 dicembre 2015
  • Giancarlo
    Buonasera,
    ma non è il 31/12/2014 il termine di accertamento anno imposta 2009 in caso di presentazione regolare della dichiarazione dei redditi?
  • Consulente  - La dichiarazione è stata presentata
    Salve Giancarlo,
    la dichiarazione del 2009 è stata presentata nel 2010 ed il conteggio degli anni parte dal 31 dicembre 2010. Se a tale data aggiunge 5 anni arriverà al 31 dicembre 2015.
  • Giancarlo
    Buongiorno,
    riporto cio' che è specificato nel sito all'inizio di questo forum in merito alla notifica degli avvisi di accertamento..."Questo deve essere notificato entro il 31 dicembre del 4 anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, pena la decadenza"..sbaglio in qualcosa?
  • Consulente  - Ha ragione
    Salve Giancarlo, ha letto giusto, sono io che ho letto "irregolare" al posto di "regolare".
    Può richiedere la prescrizione in autotutela.
  • Alessandro Esposito  - Vendita abitazione principale.
    Buongiorno,
    ho venduto l'abitazione principale prima dei 5 anni e nessun acquisto effettuato entro un anno dalla vendita. L'importo richiesto, comprensivo di sanzioni ed interessi, è superiore ai 5 mila euro. Posso chiedere la rateizzazione, considerate le mie difficoltà economiche attuali?
    Grazie.
  • ivana  - bollo auto 2009
    Salve ,
    ho ricevuto una cartella da riscossione sicilia per un bollo del 2009 ormai prescritto.
    Ma non sono sicuro di non aver ricevuto nessuno avviso prima dall' Agenzia delle Entrate.
    C'è un modo per avere queste informazioni?
    Riscossione sicilia da la possibilità tramite web di accedere agli atti amministrativi ma io voglio arrivare alla fonte cioè sapere prima se l'agenzia delle entrate aveva inviato qualcosa...
    Grazie in anticipo
  • Consulente  - Recarsi presso agenzia Entrate
    Salve Ivana
    dovrebbe andare all'agenzia delle entrate e chiedere se le è stato notificato in precedenza qualche avviso.
    Loro sul terminale posso leggere la data di una eventuale notifica
  • gianni  - vendita beni durante accertamenro
    Salve, ho una ditta individuale ed ho ricevuto notifica di accertamento da parte dell'ufficio delle entrate con la seguente dicitura :.......con questa comunicazione la invitiamo a presentarsi di persona o per mezzo di un rappresentante per fornire dati e notizie rilevanti ai fini dell'accertamento avviato nei suoi confronti. Questa richiesta e' effettuata a norma dell'art 51 dpr 633/72 , art 32 dpr 600/73. le chiediamo pertanto di presentarsi personalmente presso l'ufficio....il giorno 12/03/2015 alle ore x..... , dove io mi sono recato e ho prodotto la documentazione da loro richiesta.....ecc ecc....., avevo in questi giorni quasi perfezionato una vendita di 2 box auto di mia personale proprieta, non dell'azienda, posso effettuare la vendita o essendo sotto accertamento non posso ? sono ancora in piena titolarita' dei miei soldi in c/c , comunque posso ritirarli ? ovvero questo avviso mi limita nell'uso dei miei beni personali?.Grazie e rimango in attesa di un Vs. riscontro. Gianni
  • Consulente  - Con la ditta individuale si è responsabili con tut
    Salve Gianni
    Lei risponde della ditta individuale anche con il suo patrimonio personale.
    Puô vendere le proprietà, ma questa operazione dovrà essere eseguita con il versamento sul c/c per la cifra pattuita. Naturalmente tutto deve essere eseguito nel rispetto del principio della trasparenza fiscale. Il che significa che se dietro tale manovre esiste un comportamento illecito, lei sarà perseguibile penalmente.
  • valentino  - chiarimenti bollo auto
    salve,in data 18/03/2015 ho firmato e ritirato una raccomandata dell'agenzia delle entrate contenente un atto di accertamento per un bollo non pagato dovuto entro il 31/01/2012.Premetto di non aver ricevuto mai niente prima di questo,e se anche lo avessi pagato non trovo la ricevuta!per legge,questo atto è decaduto visto che avevano tempo sino al Gennaio 2015 per notificarmelo?Non sò cosafare,attendo una v.stra risposta.grazie
  • paolo  - avviso di accertamento equitalia
    Salve ho ricevuto un avviso di accertamento di equitalia per quanto riguarda ls mancata dichiarazione irpef 2009, l agenzia dell entrate mi ha inviato una raccomandata il 15-10-2015 la quale io non ho ricevuto ma per loro basta che è stato emesso l avviso di giacenza anche se non c era nulla nella cassetta postale...
    il 23 marzo 2015 mi arriva la raccomandata equitalia di 3000 euro di cui 2200 di sanzioni..
    come faccio a provare che non ho ricevuto la prima raccondata? Come faccio a chiedere l abbassamento della sanzione?
    Grazie.
  • Pietro  - prescrizione accertamento fiscale
    buongiorno, vorrei sapere se l'accertamento fiscale che ho ricevuto in data 24/04/2013 per l'omessa dichiarazione dei redditi del 2008 (anno riferimento 2007), può considerarsi in prescrizione, grazie
  • Consulente  - Prescrizione al 31 dicembre 2012
    L'avviso era prescritto ad aprile 2013, ma ha impugnato l'accertamento?
  • Pietro
    la ringrazio per la sua risposta. In pratica la cartella è stata notificata per compiuta giacenza il 24/04/13, da parte dell'agenzia delle entrate, ma non ne ho mai saputo nulla, in quanto avevo cambiato la residenza all'incirca un mese dopo, ma non abitavo più li già da prima della notifica e non c'era più il mio nome sulla cassetta della posta. L'avviso invece da parte di Equitalia, l'ho ricevuto il 24 aprile di questo mese, in cui mi viene chiesto il pagamento di 4500 euro entro il 5 di maggio. Le chiedo se ci sono i termini per opporre un ricorso per prescrizione, perchè non riesco a capire se sono decorsi i 5 anni per considerare regolare l'accertamento, in quanto non so se i 5 anni vanno contati dal 2007 o dal 2008, grazie
  • Pietro
    Ps nel caso fosse possibile opporre ricorso all'estratto di ruolo di Equitalia, potrei farlo al giudice di pace? Se si, l'agenzia delle entrate che pretende il pagamento è di Napoli, mentre l'avviso l'ho ricevuto da parte di Equitalia Nord di Pordenone, dove risiedo. Quale sarebbe il giudice di pace a cui fare ricorso, quello di Napoli o di Pordenone?
  • Consulente  - Ricorso alla Commissione Tributaria
    Salve Pietro
    il ricorso va presentato alla Commissione Tributaria.
  • Pietro
    grazie, sono riuscito ad entrare in possesso del plico che mi fu notificato nel 2013 dall'agenzia delle entrate, la notifica fu fatta tramite art 140 e non per compiuta giacenza. Qualcuno mi ha suggerito di fare un ricorso in autotutela, cosa ne pensa? La commissione tributaria competente a cui dovrei presentare il ricorso, quale sarebbe, quella di Napoli o Pordenone dove risiedo? grazie
  • Anonimo
    Buongiorno, mio figlio ha una ditta individuale ed ha ricevuto notifica di accertamento da parte dell'ufficio delle entrate con la seguente dicitura :.......con questa comunicazione la invitiamo a presentarsi di persona o per mezzo di un rappresentante per fornire dati e notizie rilevanti ai fini dell'accertamento avviato nei suoi confronti. Questa richiesta e' effettuata a norma dell'art 51 dpr 633/72 , art 32 dpr 600/73. le chiediamo pertanto di presentarsi personalmente presso l'ufficio....il giorno 12/03/2015 alle ore ...
    in allegato tutti i suoi e miei movimenti bancari di cui si chiede giustificazione .
    Il nuovo commercialista sta ancora controllando le movimentazioni e le scritture contabili ........in caso di errori è ancora possibile accedre al ravvedimento operoso ???
    La ringrazio Paco
  • Anonimo
    errore su data appuntamento :
    27/05/2015
    grazie Paco
  • Si  - Si
    Si secondo la nuova normativa
  • Anonimo  - sul sito delle Entrate
    La ringrazio della veloce risposta ma sul sito delle Entrate leggo :

    Il ravvedimento è consentito a tutti i contribuenti. Prima delle modifiche introdotte dalla legge di Stabilità per il 2015, per poterne usufruire occorreva rispettare determinati limiti di tempo. Inoltre, è era necessario che:

    la violazione non fosse già stata constatata e notificata a chi l’avesse commessa
    non fossero iniziati accessi, ispezioni e verifiche
    non fossero iniziate altre attività di accertamento (notifica di inviti a comparire, richiesta di esibizione di documenti, invio di questionari) formalmente comunicate all’autore.

    Tali preclusioni, per i tributi amministrati dall'Agenzia delle Entrate, non operano più e il ravvedimento è inibito solo dalla notifica degli atti di liquidazione e di accertamento (comprese le comunicazioni da controllo automatizzato e formale delle dichiarazioni).

    In ogni caso, il pagamento e la regolarizzazione non precludono l'inizio o la prosecuzione di accessi, ...
  • Mauro  - quanto tempo per avere gli esiti di un accertament
    Dopo la notifica di accertamento per il 730 2012 pochi giorni dopo (il 18/11/2014) ho consegnato tutti i documenti richiesti.

    Sono trascorsi più di 5 mesi e non ho avuto nessun esito. Quanto tempo devo aspettare per sapere se tutto è andato bene o no?

    grazie
    Mauro
  • Vincenzo  - Avviso di accertamento
    Salve vorrei se possibile un consiglio, ieri 11/05/2015 ho ricevuto dall'agenzia delle entrate una notifica di 730 presentato con errori e mi chiedono entro 30gg 2500 euro compresi oneri. Oggi ho sentito il commercialista e mi dice che non mi hanno riconosciuto il "credito di imposta" per vendita e acquisto della prima casa il tutto entro un anno. Il commercialista vuole fare un'istanza di annullamento, credo in autotutela, mi domando se l'ente come mi attendo non risponde entro 30 gg con cancellazione o diniego mi restano ancora altri 30 gg per fare ricorso al giudice provinciale ? Insomma mi conviene fare direttamente il ricorso al tribunale provinciale o mi conviene fare l'istanza ed attendere i primi 30gg ? Grazie
  • Consulente  - Un consiglio?
    Si faccia fare l'autotutela, prenda l'appuntamento con l'agenzia delle entrate e vada a parlare con l'agenzia delle entrate. Vedrà che se è da annuallare lo fanno subito.
    Non serve il commercialista, e risparmia i soldi.
  • mario  - accertamenti errati'
    Salve,ho ricevuto 3 avvisi di accertamento per omessa dichiarazione redditi per gli anni 2009-2010-2011.
    Per tutti e tre gli anni mi hanno riconosciuto per ogni anno la somma versata in acconto IRPEF che però nel conteggio non hanno detratto dall'imponibile ,come anche riconosciuto dalla persona responsabile dell'accertamento con la quale ho parlato.
    Ho fatto istanza di reclamo mediazione entro i termini dei 60 g.g.
    La stessa persona dell'agenzia delle entrate mi ha detto che tale istanza non è stata ritenuta valida
    I termini per presentare ricorso sono passati, ma mi sembra che proprio facendo istanza di reclamo mediazione mi vengono concessi altri 90 g.g. e che la stessa istanza vale come ricorso...è corretto?Quale può essere l'esito finale? Grazie,Mario.
  • Consulente  - Istanza di mediazione valida a partire dal 2012
    Salve Mario
    in caso di presentazione di istanza di accertamento con adesione il termine per la proposizione dell’eventuale, successiva istanza di mediazione è sospeso per un periodo di novanta giorni dalla data di presentazione da parte del contribuente dell’istanza di accertamento con adesione.
  • Glucas  - Puoi contattarmi?
    Ciao Puoi contattarmi, mi devo presentare anch'io e vorrei sapere come comportarmi, omissione dichiarazione redditi 2012.
    Grazie
  • graziano  - errore cud da parte inps
    per un cud errato dall'inps del 2010 mi è arrivato un accertamento dall'agenzia delle entrate per un pagamento di irpef + sanzioni.io vorrei pagare sole irpef dovuta senza sanzioni.
    cosa posso fare.
    grazie
  • Consulente  - Prenda appuntamento con l'agenzia entrate
    SAlve Graziano
    non so per quale motivo sia colpa dell'INPS in ogni caso, dovrebbe presentare un'istanza di autotutela che può scaricare da internet, scrivere il suo problema e prendere direttamente un appuntamento.
    Qunado va lì si porta i documenti e rispiega il problema. Se riconoscono che l'errore non è il suo l'aiuteranno.
  • Anonimo
    Salve, in un post precedente si parlava di Statuto del contribuente per avere una risposta al mio questito (vedi sotto) ma non ho trovato nulla che ne parlasse. Mi può cortesemente confermare o smentire l'ufficio entrate deve inviare entro 1 o 2 mesi l'esito di un controllo (post-consegna documenti richiesti)?

    QUESITO
    Dopo la notifica di accertamento per il 730 2012 pochi giorni dopo (il 18/11/2014) ho consegnato tutti i documenti richiesti.

    Sono trascorsi più di 5 mesi e non ho avuto nessun esito. Quanto tempo devo aspettare per sapere se tutto è andato bene o no?

    grazie
    Mauro
  • annalisa  - disperata
    Salve,ho bisogno di un consiglio di come devo fare. In data 5 maggio ho ricevuto una raccomandata dall agenzia dell'entrata che invitava mio marito a presentarsi x un accertamento in data 23/04/2014. L avvocato e il commercialista hanno consigliato a mio marito che ha una sua ditta di presentarsi comunque e l accertamento riguarda il 2010 che abbiamo concluso il pagamento della casa di 88.ooo come e da dove li abbiamo presi?..nel 2008 mio fratello essendo stato liquidato da una pensione militare ha ritenuto avendo lui dei problemi di donarmi 40.000 in varie fasi e che io avendoli in casa li ho aggiunti a dei soldi avuti da un amico fratello di mio marito che stava per perdere la vita e mio marito gli è stato vicino che quando ha avuto il suo risarcimento che ammontava ad un miliardo decise di sua spontanea volontà di donare a mio marito una piccolissima parte per fargli togliere il cosodetto "pensiero con la banca" e invece di toglierlo lo abbiamo messo il problema non so co...
  • Consulente  - Accertamento con adesione
    Salve Annalisa
    suo fratello avrà fatto degli assegni per pagare la casa oppure le avrà fatto dei bonifici, stessa cosa questo suo amico.
    Il tutto è giustificabile. In genere questi accertamenti si fanno perchè sicuramente suo marito, con il reddito dichiarato non poteva permettersi di acquistare casa, ma questo non significa che siate persone disoneste. Portando i titoli di pagamento si metterà tutto a posto. Poi se già il commercialista e l'avvocato l'hanno rassicurata deve stare ancora più tranquilla. Poi non so se sia credente, ma una preghiera non fa mai male. Se non lo è mi scusi per averglielo consigliato. Magari una bella meditazione
  • valentina  - accertamento agenzia entrate
    Ricevo in data odierna accertamento dell'Agenzia delle Entrate per mandata dichiarazione per maggiori redditi
    nel 2010 ho lavorato dal 01.01 al30/04 presso un'azienda e dal 01.01 mi veniva riconosciuta invalidità civile al 100%.Dal 01.05 mi veniva riconosciuta l'inabilità totale al lavoro e pertanto percepisco la pensione.
    Al momento della dichiarazione 730 mi ritrovavo con 2 cud (datore di lavoro ed INPS), pensando che in quello dell'INPS ci fossero tutte le somme che mi erano state corrisposte.Ora l'Agenzia delle Entrate mi comunica che l'inps gli ha trasmesso ben due cud per i redditi percepiti e pertanto mi richiede le somme non dichiarate oltre a sanzioni, interessi ecc. Però io ho solo ricevuto un cud e non due e da un controllo effettuato presso il sito dell'Inps, nella casella postale on line, risulta solo un cud inviato e non due.
    Cosa posso fare?
  • Consulente  - Vada in Agenzia delle entrate e presenti Autotutel
    Salve Valentina
    si rechi presso l'agenzia delle entrate di riferimento e presenti un'istanza di autotutela dove scrive di non aver ricevuto alcun cud e che tutt'ora visionando il sito, non ve ne è alcuno del 2010 da visionare. Di conseguenza lei non poteva esserne al corrente e non poteva presentare una dichiarazione diversa da quella presentata. Prenda un appuntamento. Vada su questo sito e prenda direttamente un appuntamento con una persona dell'agenzia così non dovrà far code.
    https://www1.agenziaentrate.gov.it/servizi/cup/prenotazionionline.htm.
  • Lorena  - Plusvalenza
    Nellanno 2008 facciamo separazione dei beni e un consulente ci assiste in quanto mio marito deve acquistare una casa e per non perdere privilegi della prima casa mi consiglia di comprare la metà dellalloggio che già possiedevamo da 10 anni al 50 per cento da mio marito. Il consulente e il notaio stabiliscono la cifra al limite catastale di 29000 euro (vendita tra l'altro simulata perché cifra mai incassata da mio marito) e subito dopo cioè lo stesso giorno , tutto dallo stesso notaio e stesso momento ,,lui compra il nuovo alloggio e sempre lo stesso momento io faccio un compromesso di vendita della casa che adesso possiedo al cento per cento il tutto consigliato da consulente e notaio che non mi informano della legge sulla plusvalenza in caso di cambio di residenza pur sapendo del nostro imminente trasloco nel nuovo alloggio acquistato da mio marito. Così ignara di tutto mi trasferisco e cambio indirizzo .Nel 2010 vendo il mio alloggio e adesso mi arriva accertamento dall'agenzia de...
  • Consulente  - Non le daranno mai ragione
    E' la sua parola contro la loro.
  • Nuccia  - Cime verificare se esiste avviso di accertamento a
    se è stato notificato un avviso di accertamento ad una socieà come faccio a verificare se lo stesso sia stato notificato anche ad uno dei soci amministratori?
  • Consulente  - DUPLICE NUMERAZIONE
    In genere sull'atto c'è alla fine della cartella una /seguita da numerazione 001 002 e via dicendo.
    se non esiste questa barra significa che esiste una sola cartella
  • Mauro  - avviso di accertamento - nullita'
    buongiorno in data 5 maggio ho ricevuto avviso di accertamento riguardante una presunta plusvalenza immobiliare non dichiarata nell'anno di imposta 2010. Questo avviso e' firmato: PER IL DIRETTORE PROVINCIALE
    (omissis) Dott ...(omissis) firma per delega del Direttore Provinciale Vorrei sapere se vi sono gli estremi di nullita' dell'atto in base anche alla sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Napoli nr 3818 di quest'anno in base alla quale sugli avvisi di accertamento devono essere espressamente citati motivazioni della delega, durata della delega, qualifiche del delegato etc . ; nulla di tutto questo appare nel mio avviso. Preciso che ho pero' gia' avuto degli incontri con un funzionario incaricato del mio caso per rettificare la somma contestata. Grazie
  • Consulente  - Bisogna verificare la documentazione
    Per vericare se un atto è nullo è necessario visionare la cartella.
    Non posso dirle si e darle false speranze.
  • Mauro  - bisogna verificare la documentazione
    capisco e intanto ringrazio - potrei inviarle una copia per e mail se mi invia la sua e mail. Comunque la mia era una domanda valida anche a prescindere dalla mia documentazione particolare. Se un avviso di accertamento
    ( richiesta effettuata a norma art 32 DPR 600/73) cosi' e' scritto sulla comunicazione , firmato per delega, non riporta alcun elemento, ne' allegato , atto a definire, qualificare la delega, se non il nominativo del delegato (come nel mio caso ) si puo' fare accezione di nullita' o no ? O forse il mio non e' ancora un avviso di accertamento ma solo una richiesta di ulteriore documentazione ? ringrazio ancora
  • marco  - accertamento 2009 2010
    immobile locato nel 2009 la signora se ne va dopo 2 mesi senza avviso e senza pagare, dimenticato a fare la disdetta del contratto di locazione e dichiarato nel 730 che non ho percepito l'affitto, ri affittato nel 2011 ad un'altra persona.
    il controllo dell'agenzia dell'entrate mi dice che devo pagare 1200 per il 2009 e altri 1200 per il 2010
    o altrimenti dimostrare che l'immobile in quei anni non era locato come faccio a dimostrarlo calcolando che sono andato all'enel e non mi vogliono dare informazione e mi dicono che non possono rilasciare nulla? premesso che le notifica del 2009 e arrivata nel 2014 (che sto pagando a rate) quella relativa al 2010 arrivata la notifica 5 giorni fa non è caduta in prescrizione?


  • Consulente  - Termini di prescrizione
    Sulla home page del sito è stata messa una tabella con l'indicazione delle date di prescrizione.
    Praticamente se la comunicazione che ha ricevuto 5 giorni fa è del 730/2010 presentato nel 2011, non è andato in prescrizione ma si prescrive nel 2015. Ma non ho capito se si parla di annualità 2010 periodo di presentazione.
    Per quanto concerne l'enel, può chiedere all'ama.
  • Consulente  - Firme dovrebbero esserci
    Salve Mauro
    Le firme dovrebbero esserci. Non c'è nemmeno una firma telematica?
    mi mandi la sua mail, poi le rimando la mia.
  • Mauro  - Firme dovrebbero esserci
    La mia e mail e' dallaripuntoit@teletu.it pero' non capisco , nei "tuoi dettagli " di ogni messaggio viene sempre richiesta la e mail quindi dovreste gia' averla.
  • Massimiliano Porfiri  - ricorso per valore di terreni
    Ho ereditato il 50% di un terreno per il quale ho concordato con l'ufficio delle entrate una multa per plusvalenza.Dovendo vendere l'intero appezzamento di cui mia madre è proprietaria dell'altro 50% siamo venuti a sapere che il valore attribuito è notevolmente superiore al reale.Cosa possiamo fare e a chi possiamo rivolgerci per ristabilire il giusto prezzo e non incorrere in nuove sanzioni?
  • Consulente  - Perizia giurata di un professionista
    Salve Massimiliano
    nel suo caso, avendo già subito lei l'accertamento, 3 sono le strade. La prima è che potrebbe andare da chi le ha fatto l'avviso di accertamento e mettersi d'accordo sul valore da assegnare al restante 50%.
    La seconda è quello di andare da un professionista che sulla base di coefficenti catastali e reali farà una perizia giurata del valore del terreno che determinerà.
    Consideri però che anche quella perizia è impugnabile dall'agenzia delle entrate se è molto differente dal valore reale di mercato.
    La terza più "originale" sente le quotazioni di mercato di quel terreno e si adatta a quel valore
  • lucia  - accertamento omessa dichiarazione dei redditi
    il mio ex marito mi eroga l'assegno mensile per gli alimenti dei figli ( 300 euro totali al mese)
    l'importo viene detratto direttamente dalla sua pensione (ex inpdap) ( dietro sentenza di un tribunale) il mantenimento mi viene conteggiato come reddito, il caf mi ha detto che gli alimenti per i figli non sono tassabili, quindi esenti dalla dichiarazione dei redditi, e'vero?
  • Consulente  - Mantenimento dei figli fuori dal reddito
    Salve Lucia
    è vero, il mantenimento dei figli non è soggetto a tassazione.
    Sarebbe soggetto a tassazione solo il suo mantenimento, qualora questo fosse percepito
  • lucia  - omessa dichiarazione del reddito
    Buongiorno, il 15 maggio 2015 mi e' stata recapitata una raccomandata dalla agenzia delle entrate in cui si accertava l'omessa dichiarazione della dichiarazione dei redditi relativa al 2010, sono andata allo sportello dell'agenzia delle entrate il 12 giugno chiedendo chiarimenti, l'impiegata mi ha detto che dovevo pagare l'importo intero dell'iprpef ( circa 60 euro) e in più la multa, totale importo euro 2450,
    rateizzabile in 8 rate trimestrali, posso fare ancora ricorso? sono nei termini ?
    possibile che da 600 euro si arriva a una cifra così alta?
  • Consulente  - Sanzione Omessa dichiarazione
    Salve Lucia non è che ho capito moltoche tipo di unico doveva presentare.
    Il testo unico scrive così
    Nei casi di omessa presentazione della dichiarazione il D.lgs 471/97 prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa dal 120% al 240% dell’ammontare delle imposte dovute, con un minimo di 258 Euro. Se non sono dovute imposte è prevista, invece, una sanzione da 258 Euro a 1.032 Euro, aumentabile fino al doppio nei confronti dei soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili.
    Non conoscendo il tipo di omessa dichiarazione non so che dirle
  • Anonimo
    mi e' stata bloccata la disoccupazione agricola per verificaredditi al fisco cosa vuol dire ?grazie
  • Consulente  - BLOCCO PENSIONE
    Forse stanno facendo degli accertamenti sul reddito dichiarato in alcuni anni e questo è stato rivisto al rialzo, di conseguenza la pensione che ha preso fino ad ora era tropo alta oppure viceversa, dai controlli sono emersi redditi più bassi e le spettava una pensione più alta.
  • pier
    Mi e arrivatta una cartella equitalia riferita a un 'accertamento uffio entrateastronomica x l'anno 2009 che dicono stata notificata nel settembre ottobre 2014 e presa in carico da equitalia a giugno 2015 come possodifendermi? grazie
  • Consulente  - Recarsi all'agenzia delle entrate
    Salve Pier
    per prima cosa deve verificare chi ha ritirato l'avviso del 2014. All'agenzia delle Entrate risulta la raccomandata con la firma di chi ritira.
    Se non hanno nessuna firma questo significa che può fare ricorso per prescrizione. Ma se hanno la raccomandata firmata, lei è ....fregato
  • lorena  - avviso di accertamento
    salve, vorrei sapere a cosa si va incontro se non si pagano le 8 rate di un avviso di accertamento quando il contribuente è nullatenente
  • pier
    Anche se non mi hanno dato la possibilita di contradditorio?
  • Massimo
    Buongiorno,
    hanno notificato ai miei genitori un accertamento per gli anni 2010, 2011, 2012 per denuncia insufficiente per non aver incluso redditi relativi ad 2 contratti di affitto di muri di negozio regolarmente registrati. Tali affitti, presenti nelle dichiarazioni degli anni precedenti, non sono stati inclusi dal commercialista per dimenticanza. Secondo me la responsabilità è del commercialista, e le relative sanzioni dovrebbero essermi rimborsate da lui, ma egli sostiene che la documentazione deve essere presentata per intero ad ogni anno anche se non ci sono variazioni (in realtà bastava che facesse un semplice raffronto con la dichiarazione dell'anno precedente). Come posso agire nei suoi confronti?
    Grazie per un vostro riscontro.
  • gian  - avviso bonario ADE anno imposta 2008
    mi è arrivato dall'ADE un avviso bonario di omesso versamento iva per adeguamento al regime dei minimi (per loro ho pagato solo 2 rate su 5). E' possibile che l'ADE possa richiedere qualcosa così indietro nel tempo? non si prescrivono queste eventuali irregolarità?
    grazie
  • Consulente  - Prescrizione
    Salve Gian
    penso ci sia la prescrizione, ma non capisco il perché dell'invio di un simile avviso.
    Non è che per caso ha subito un accertamento?
  • gian  - avviso bonario ADE anno imposta 2008
    no nessun accertamento. Ero passato nel regime dei minimi e loro dicono che non avrei pagato 3 rate dell'iva del magazzino.
  • Consulente  - IVA su magazzino
    Se la dichiarazione è stata fatta nel 2010, l'avviso non è in prescrizione, quindi deve controllare se effettivamente ha pagato solo 2 rate delle 5 da pagare.
    Questo perchè quando si eseguiva il passaggio dal regime dei mminimi ad un altro regime si doveva pagare l'iva sulle rimanenze.
  • gian  -  IVA su magazzino
    mi permetta,ma la dichiarazione è quella del 2009.
  • Aldo  - notifica di equitalia per conto agenzia entrate
    salve.mi chiamo aldo orlandi
    ho ricevuto in data 7/7/2015 ,notifica di equitalia
    tramite agenzia entrate per mod unico2012 presentata per il periodo d imposta 2011...il tot da pagare è di 1742£
    IL MIO COMMERCIALISTA di cui ho presentato mod unico sino al 2014 per il 2015 dopodiche visto che ogni anno mi arrivano multe da pagare per omesso o carente versamenti ho deciso di cambiare e da quest anno ovvero 2015 per 2014 son andato da un patronato per la compilazione unico.
    IL problema che ho saputo che il commecialista da cui andavo non è iscritto all albo ...e che quest ultimo ha dato ad un intermediario anch esso commercialista ma iscritto all albo ,gestione consegna comunicazioni ...comunicazioni mai ricevute da me ne tantomeno ignaro dell intermediazione ....per cui i preavvisi ag entrate arrivavano all itermediario e basta.....cosa devo fare ora ???grazie
  • Consulente  - recarsi pressi Agenzia Entrate e fare una dichiara
    Salve Aldo
    può fare una dichiarazione nella quale dichiara di non aver mai ricevuto il preavviso telematico e di conseguenza le sanzioni le verranno scontate al 10%
  • giuseppe  - rimborso irpef con istanza
    Salve!!!volevo sapere;se possibile la mia situazione di un rimborso irpef con istanza.l'ufficio delle Entrate effettua il rimborso a mio nome,quindi nel mio conto corrente..l accredito e stato effettuato il 4 agosto.Oggi ho scoperto che il mio conto e stato distinto (in rosso) quindi l accredito rimborso e stato rimandato in dietro (all'onero).Mi sono recato in ufficio delle entrate, mi anno detto che devo ripresentare un altro numero conto per avere nuovamente i sordi.facendo questo;l'oro possono direttamente mandarmeli in conto,quindi averli subito......oppure devo aspettare giorni o mesi?...da premettere che l' accredito ce l'anno già loro.spero tanto a un vostra risposta.grazie cordiali saluti..Giuseppe
  • Consulente  - Accredito già definito
    Deve comunicare il nuovo conto. E' questione di giorni
  • maria  - dubbio!?
    Vorrei porle una domanda.nel 2000 mia cugina era un messo notificatore e un giorno sua figlia di 6 anni prese delle cartelle esattoriali che lei aveva lasciato sul tavolo e le gettò nel camino.lei,se non ricordo male lavorava con una coop.che aveva preso l'appalto con l'esattoria.mi chiedo quelle cartelle sono state poi rinviate alle persone a cui erano destinate?e quelle persone hanno subito dei danni per questo?mia cugina se lo domanda ancora oggi!grazie.

  • maria
    Per l'esattezza erano dei fogli spillati e non imbustati.grazie.
  • Consulente  - Le cartelle non sono state notificate
    Salve Maria
    se le cartelle non sono state notificate, e se nei 5 anni successivi quelle persone non hanno ricevuto notifica, allora avranno la possibilità di chiedere la prescrizione. Il problema è se sua cugina ha comunicato la mancata consegna delle raccomandate
  • GIUSEPPE  - prescrizione?
    Salve e grazie in anticipo, da un accertamento del 2010 per omessa dichiarazione redditi, mi è arrivata oggi 31 agosto 2015 la notifica di pagamento ed il modulo autotutela 41 bis.
    Domanda: è in prescrizione? quando la prescrizione? Grazie GIUSEPPE
  • Consulente  - Omessa dichiarazione 2010
    Salve Giuseppe
    per l'omessa dichiarazione devono passare 5 anni dal 31/12 successivo all'anno d'imposta della dichiarazione stessa.
    Se l'anno d'imposta è 2010 ciò significa che la prescrizione sarà 31/12/2016. Se l'anno d'imposta è 2009 la prescrizione è 31/12/2015
  • giovanni  - accertamento 2011
    salve,
    ho ricevuto un accertamento nel 2014 per il 730 del 2011.
    Soltanto oggi 10.09.2015 mi inviano rettifica del 730 con un addebito.
    Ma quanto tempo ha l'agenzia per definire l'accertamento poichè dalla consegna dei documenti alla definizione sono trascorsi oltre 9 mesi.
    Inoltre mi chiedono l'originale di una fattura del dentista (e non ho problema a portarla in visione) e la dimostrazione del pagato. Io pagai una parte in assegni ed una parte in contanti perchè essendo il lavoro lungo ed oneroso chiesi di essere agevolato con dei versamenti di 500- 600 euro per poter poi completare a lavoro finito il pagamento con assegni di 2000 e 4000 euro.
    Secondo Voi sono incorso in una irregolarità oppure potevo fare così ed il dentista poteva accettare oppure doveva rifiutare?
    Grazie tante per la Vostra cortese risposta.
  • Consulente  - Accertamento 4 anni dal 31 dicembre successivo all
    Salve Giovanni
    l'Accertamento è nei termini. Mandi pure i documenti richiesti, è solo un controllo per verificare l'esistenza delle spese mediche
  • Antonio  - notifica avviso di accertamento dell'agenzia delle
    Salve, ho ricevuta un avviso di accertamento da parte dell'agenzia delle entrate tramite raccomandata consegnata a mia moglie a mezzo postino. Aprendo la busta siggillata contenente l'accertamento per omessa dichiarazione redditi 2010 ho notato che a tergo della cartella di accertamento e scritto a penna il numero di raccomandata (che deve essere uguale a quello di consegna da parte del postino) diverso dal numero posto sulla ricevuta della raccomandata rilasciata dal postino. Siccome si tratta di un atto di notifica vorrei sapere se l'errore in oggetto puo essere considerato come elemento che rende nullo l'atto.
  • Consulente  - Numero errato
    Salve Antonio, mi scusi, ma il numero della cartella è stato indicato erroneamente anche sulla cartolina di ricevimento?
    Perchè il numero della raccomandata è segnata anche da un'altra parte della busta.
    Quindi è importante sapere cosa ha scritto il postino sulla cartolina che rimanderà indietro.
  • Alberto  - Borsa di studio tassata e accertamento
    Salve, cerco di spiegare brevemente la mia situazione.
    Nel 2013 terminati gli esami di maturità decido di iscrivermi al primo anno di università, e approfittando della borsa di mobilità del MIUR (decreto 722-2013) decido di iscrivermi in un'università fuori la mia regione. Le rate sono 2500 euro nel 2013 e 7500 nel 2014. Ora, alcuni giorni fa mi arriva la comunicazione da parte dell'Università che l'agenzia delle Entrate ha rilevato che l'ISEE presentato lo scorso anno non contiene un reddito da 2500 euro da lavoratore dipendente. Chiedendo delucidazioni all'Univ., mi han detto che questa borsa han deciso di tassarla (sebbene nel bando non ci fosse nessuna indicazione in tal senso, ma l'hanno interpretata come un assegno per ricercatori!!!), e addirittura mi ritrovo con due CUD , uno 2014 e uno 2015. Ovviamente non ho MAI ricevuto nessuna comunicazione in tal senso dall'Univ., mai firmato un contratto, mai ricevuto nè CUD nè buste paga, ecc. A parte il ricorso interno all'Univ. per ...
  • salvo  - posso applicare le sanzioni ridotte ?
    salve , nel 2013 ho acquistato stato acquistato un terreno fabbricabile , ho ricevuto avviso di accertamento perche' secondo l'agenzia delle entrate e' stato dichiarato un prezzo inferiore in sede di rogito diverso da quello di mercato, ho deciso di pagare per chiudere la facenda, posso pagare le sanzioni delle imposte ridotte perche' pago entro 60 giorni e non vado per mediazione o ricorso o devo pagarle per intero ? dopo di che devo aspettarmi accertamento ai fini irpef per la differenza di euro accertata ?o quest'ultimo riguarda solo la parte venditrice ?
  • Consulente  - Accertamento su terreno edificabile
    Salve Salvo
    non so che tipo di avviso ha ricevuto.
    Sicuramente se paga le sanzioni prima dei 60 giorni chiude li la pratica. Se nell'avviso non ci sono calcoli IRPEF, significa a mio avviso che lei non ha subito l'accertamento irpef che subirà invece la parte venditrice.
    Lei però dovrà indicare come nuovo valore del terreno quello accertato dall'agenzia delle entrate e non più il suo.
  • Gianluca  - vendita
    Salve vorrei sapere qual'e' il termine di prescrizione per un eventuale accertamento di una compravendita effettuata nel 2009 dato che il venditore ha insistito nel mettere il valore catastale dell'immobile...e non quello da me pagato....per via di un forte sconto..
    distinti saluti
  • Gianluca  - dichiarzone dei redditi
    Scusa ho dimenticato di chiederle se un errore nel 730 inerente la detrazione degli interessi passivi sempre per la vendita del 2009 accertata dalla angezia delle entrate e da me pagata blocca una eventuale prescrizione grazie per la pazienza...e sdi nuovo saluti
  • Consulente  - Prescrizione quinquiennale a partire dal 2010
    La decadenza vverrà nel 2015
  • Gianluca  - prescrizione
    Grazie per la risposta.. :evil: ero convinto ,,del 1+4 come da Voi sritto all'inizio..2009-2014..!! distinti saluti
  • Consulente  - Errata coirrige è il 2014
    Ha ragione, mi sono sbagliata sul conteggio degli anni.
    Lei ha venduto l'abitazione nel 2009. Ha dichiarato il tutto nel 730 del 2010 e dal 31 dicembre 2010 iniziano a decorrere i 4 anni. Di conseguenza il termine ordinario per l'accertamento è il 2014.
  • Gianluca  - prescrizione
    :D :D ..grazie.. ho un po' paura ..della scritta ..ordinario...perche' c'e' pure il termine straordinario hahaha
    ..distinti saluti
  • sergio  - 770 compilato sulla base di dati falsi: rischio io
    Buongiorno, credo di trovarmi in un guaio, le spiego la situazione. Nel 2014 l'azienda per la quale lavoravo come dipendente ha compilato un Cud nel quale incredibilmente dichiarava di aver versato a me e non all'ADE parte delle ritenute irpef, addizionali regionale e comunale per l'anno 2013.
    In pratica l'irpef da pagare era di 15mila euro, loro hanno certificato di averne trattenuti 5 mila per l'ADE e scritto nell'ultima pagina del Cud di avere dato i restanti diecimila a me!

    Questa dichiarazione totalmente falsa veniva da me contestata. L'azienda riconosceva l'errore, ed infine mi inviava un cud corretto, l'unico da me, accettato e firmato, in cui dichiarava di aver trattenuto 13mila euro. Il problema è che l'azienda, a detta dei loro amministrativi, aveva messo in contabilità il cud falso. A seguito di questa notizia, un commercialista mi consigliò di non presentare la dichiarazione dei redfiti nel 2014 (potevo farlo avendo avuto il solo reddito da lavoro dipendente nel 2013), ...
  • sergio  - 770 compilato sulla base di dati falsi -2
    ...per evitare controlli incrociati da parte dell'ADE (preciso che nel fare ciò ho perso mille euro di rimborsi per polizze etc).

    Sempre nel 2014 l'azienda veniva dichiarata fallita. Dissi all'avvocato di comunicare l'anomalia del cud al commissarrio giudiziale cui era stata affidata dal giudice fallimentare l'esame dei documenti contabili. L'avvocato rispose che non c'era fretta e ne avrebbe parlato al curatore fallimentare, nominato succesivamente. Solo a luglio 2015 l'avvocato ha inviato una lettera al curatore, chiedendogli di considerare il cud giusto, senza peraltro ricevere risposta.

    Vi chiedo a questo punto cosa fare e cosa rischio, vista la mancata corrispondenza di irpef tra 770 e cud. Se vado all'ADE a informarli mi do la zappa sui piedi da solo? Possono chiedere a me la differenza Irpef? Considerate che devo ancora prendere il tfr, e necessariamente quando avverrà l'ADE andrà a controllare le mie dichiarazioni dei redditi degli ultimi anni per determinare l'aliquota me...
  • Consulente  - Bisogna vedere i documenti in mano
    Se va all'agenzia ha ragione lei. Personalmente avrei presentato la dichiarazione. A questo punto farei riscrivere dall'avvocato o fisserei un incontro con il curatore.
  • sergio  - 770 compilato silla base di dati falsi - fine
    ...l'aliquota media.

    Spero in buone notizie, grazie.
  • ben  - Mancanza di liquidità per ricorso contro AdE
    Espongo la situazione della mia azienda, ora in Concordato Preventivo, che ha subìto nel 2011 un accesso da parte di Agenzia delle Entrate, a cui è seguito un p.v.c. in cui si contestavano circa 240.000 euro di irpef non versata, in un periodo peraltro in cui la crisi aveva già tracciato il destino dell'azienda, che pur da oltre 50 anni sul mercato, ha dovuto chiudere e ricorrere al Concordato Preventivo per sanare la situazione debitoria. Certo dell'assoluta regolarità della condotta fiscale aziendale, mi sono informato per conoscere l'iter del ricorso. Quando ho appreso che per render valido lo stesso, l'azienda avrebbe dovuto versare anticipatamente 1/3 della somma contestata (pari a circa 80.000 euro), ho dovuto alzare le mani poichè le casse non lo consentivano. Al che l'avvocato tributarista al quale mi sono affidato mi ha esposto come unica e meno dannosa soluzione, l'accertamento con adesione, cosa che sono stato costretto, mio malgrado, a fare, dando dunque la presunzione a...
  • Consulente  - Non so se sia tardi. Legge anti suicidii
    Salve Ben non conosco l'iter a cui é arrivata la procedura, ma può chiedere al suo avvocato se le potrebbe convenire l'applicazione della Legge anti suicidii. In questo caso il giudice, verificando lo stato dell'azienda puô ridurre o addirittura eliminare il debito. Ma é tutto da verificare. Non so se questa ipotesi possa essere applicata al suo caso.
  • ben  - grazie mille
    farò verificare dal mio legale se possa essere applicabile tale soluzione. Grazie ancora!
  • Sabina  - Acquisto soffitta: prezzo inferiore al valore cata
    Buongiorno. Io e mio marito siamo proprietari di un piccolo appartamento in uno stabile di soli tre appartamenti da circa 4 anni. La soffitta invece è di un ex-falegname che la usava per tenerci del materiale. Ora vuole venderla: ci sta provando da 5 anni, e il prezzo che chiede è sceso da 40mila a 17mila. Noi abbiamo deciso di prenderla, e abbiamo fatto un preventivo dal notaio. Il notaio ci ha detto che ci consiglia di pagare le imposte sul valore catastale (30mila) per evitare accertamenti fiscali che normalmente si risolvono in multe. Cosa posso fare per evitare di pagare di più? Se il valore di mercato del bene è di 17mila euro come è possibile che il valore catastale sia così elevato? Possiamo far fare una perizia che certifichi il valore effettivo inferiore al valore catastale? Grazie.
  • Consulente  - Perizia fattibile ma accertamento sicuro
    Salve Sabina
    può fare una perizia per accertare il nuovo valore e pagare sul nuovo valore ma questo on le eviterà l'accertamento.
  • Vincenzo Messina  - permuta terreno per costruzione
    Mia moglie comproprietaria assime a due fratelli e due sorelli e la madre il 28/11/2002,Hanno ceduto in permuta un terreno per cotruire degli appartamenti con la promessa in cambio di due appartamenti.Nel 2006 gli appartamenti promessi sono stati consegnati e contenporaneamente nello stesso anno venduti. Nel 2011 L'Agenzia dell'Entrate manda un avviso di accertamento di recupero a tassazione la plusvalenza generata dalla vendita degli immobili di cui sopra. Gli avvisi di accertamento sono stati inviati solo a cinque eredi mentre gli eredi sono sei. Chiedo se nel ricorso possiamo chidere per vizi l'annulamento dell'accertamento?Grazie.
  • Consulente  - potrebbero esserci i requisiti
    Salve Vincenzo
    potrebbero esserci i requisiti, ma andrebbero verificate tutte le cartelle e conoscere la motivazione della mancata notifica al VI erede.
  • Massimiliano  - Perizia di stima non consegnata all'AdE
    Come da oggetto in occasione di una compravendita nel 2010, è stata redatta una perizia di stima giurata e riportata nell'atto di vendita.
    Non è stato effettuata la consegna all'AdE, e quindi non è stata pagata l'imposta sul valore di stima 4% ( 8% non ricordo quale allora vigente).
    Oggi l'AdE a fronte di una vendita di 60000€ chiede il versamento di plusvalsenze per un totale di oltre 17000, in cosniderazione che il terreno era stato acquistato circa 40 anni prima con evidenti differenze di prezzo.
    E' possibile fare qualcosa per ridurre almeno l'importo, in quanto completamente sproporzionato.
    Grazie in anticipo
  • Consulente  - Dovrebbe dimostrare il vero valore di mercato dell
    Salve Massimiliano
    se le imposte richieste derivano da un accertamento di valore allora può fare qualcosa ma se hanno calcolato l'imposta sulla plusvalenza effettiva può fare ben poco
  • Anonimo
    Buongiorno avrei assoluto bisogno di un'informazione accertamento fiscale per l'anno 1999 notificato nel 2006 è valido? Grazie in anticipo
  • Consulente  - Anno di imposta notificata nel 2006 per quale impo
    Salve Anonimo
    dipende se aveva aderito al condono. Infatti era stato previsto un allungamento di 2 anni per tutti coloro che avevano aderito al condono. Detto ciò se l'anno di imposta è il 1999 questo significa che la dichiarazione è stata presentata nel 2000 e di conseguenza se la dichiarazione era stata presentata l'accertamento decadeva il 31 dicembre 2006 mentre se non presentata decadeva il 31 dicembre 2007
  • francesco  - chiarimenti
    Cosa fare se non sei stato tu a firmare una cartella ma un nipote omonimo? e in caso non hai ricevuto notifiche prima d'ora, cosa fare?
  • Consulente  - Notifica valida
    Salve Francesco la notifica è valida ugualmente
  • Giuliano  - Chiarimenti
    In data 04/05/2015 ho risposto a richiesta questionario agenzia entrate per plusvalenza vendita immobile 2011 allegando documenti richiesti.a tutto oggi non ho ancora avuto risposta quando dovrò ancora attendere?L agenzia non è soggetta a termini di tempo?grazie per la risposta.
  • Consulente  - In che modo ha presentato la documentazione
    SAlve Giuliano in che modo ha presentato la documentazione?
  • Giuliano  - Chiarimenti
    Ho consegnato documenti richiesti di persona al rappresentante dell Ufficio. ed è stato redatto un verbale di acquisizione documentazione.in data 04/05/2015.grazie
  • Paolo  - Avviso da parte dell'Agenzia delle Entrate
    Buongiorno.
    Ho ricevuto oggi una lettera da parte dell'Agenzia delle Entrate in cui mi informano che mia moglie nel 2012 non risulta a mio carico ma ha percepito dei soldi e quindi dobbiamo restituire una somma di quasi 900 Euro.
    Sul 730 del 2013 (redditi 2012), come già negli anni precedenti, mia moglie risulta a mio carico perchè non lavora dal 2007. Pur essendo sicuri, abbiamo controllato se in quel periodo non avesse ricevuto dei rimborsi ma l'esito è stato negativo.
    Ora è sufficiente recarsi presso l'Agenzia che ha inviato la lettera per spiegare cosa è successo o ci sono altre procedure da seguire? Grazie per la risposta
  • Consulente  - Probabile errore
    SAlve Paolo
    deve preparare un istanza di autotutela dove si dichiara che sua moglie non ha percepito alcun compenso nel 2012 poichè non lavoratrice dal 2007.
    Probabilmente ci sarà stato un incrocio erreneo dei dati di sua moglie con quelli di qualche azienda che ha presentato il modello 770 che ha indicato sua moglie come percettore di redditi superiori a 2845 euro circa
  • Anonimo
    Salve ho acquistato casa nel 2007 come prima casa e rivendita 4 dicembre 2010 a oggi nessuna lettere delle agenzie dell'entrate fin quando devo aspettare
  • Consulente  - 31 dicembre
    Salve Anonimo
    dal 1 gennaio 2016 può stare tranquillo
  • Giuliano  - Ciarimenti
    Ho risposto a sua richiesta di chiarimenti a mia precedente su in che modo avrei consegnato documenti ma non ho ricevuto risposta forse per sovrapposizione.
    riferisco di aver consegnato documeti richiesti a funzionario ufficio agenzia entrate ed è stato redatto un verbale di acquisizione documentazione in data 04/05/2015.grazie
  • franco  - Notifica avviso accertamento ADE maggiori imposte
    Buongiorno,
    mi era stato ventilato a voce dall'agenzia delle entrate che mi sarebbe arrivato un avviso di accertamento sui redditi 2010 riferiti alla dichiarazione redditi presentata nel 2011. Ad oggi non ho visto nulla a parte un avviso di giacenza di raccomandata lasciato in cassetta postale il 29 dicembre 2015. Da una verifica del codice della raccomandata risulta come data di avvio spedizione da parte delle poste il 28 dicembre 2015. Altra cosa che potrebbe essere collegata una telefonata ricevuta dal Comune il 24 dicembre 2015 ed essendo la vigilia di Natale e presso parenti non ho avuto modo di rispondere.
    L'accertamento non ha un termine per essermi notificato oltre il quale è contestabile o dichiarato nullo?
    grazie
  • Consulente
    Se è depositato alle poste e l'indirizzo è corretto, l'avviso viene considerato come notificato se non lo va a prendere
  • andrea  - rimborso d'imposta e proposta di compensazione ex
    Gent.mi, a seguito della mia richiesta di rimborso di imposta per un importo pari a €
    4953,96, l'Agenzia delle Entrate ha segnalato tale credito all'Agente di riscossione che mi notificato una proposta di compensazione vantando crediti iscritti a ruolo per € 9.302,70 le cui date di notifica risultano comprese tra il 27 Giugno 2009 al 25/05/2015.
    Cosa mi conviene fare?
    A) accettare la compensanzione senza eccepire alcunchè;
    B) non accettare;
    C) eccepire che la prescrizione dei crediti che hanno superato i cinque anni dalla notifica della cartella;
    D) oppure................
    Grazie per il Vs. prezioso contributo.
  • Consulente
    Oppure... non posso risponderle senza vedere la documentazione.
    Le posso solo dire che le cartelle di Equitalia si prescrivono in 10 anni
  • RENZO  - SRL IN LIQUIDAZIONE
    Sono socio di una srl in liquidazione da dicembre 2014. A seguito controllo della GDF vengono notificati in capo alla società euro 500.000,00 fra elusione/sanzioni ed interessi.
    Premesso che la società non ha i soldi nè per pagare l'accertamento nè per il ricorso (e che i soci non vogliono tirare fuori un soldo) cosa rischiano personalmente se non c'è stato nemmeno una liquidazione ma l'attivo è servito per saldare
    solo fornitori e banche??
  • Consulente
    I soci rispondono fino al limite del capiutale sociale, a meno che non ci sia stata frode.
  • Francesco  - Avviso di accertamento mai ricevuto
    Ricevo nella cassetta delle lettere un avviso del postino, per il ritiro presso le poste di una documentazione di equitalia. Si tratta dell iscrizione a ruolo di un avviso di accertamento dell'agenzia delle entrate (mancata presentazione dichiarazione dei redditi per cumulo di cud), che io NON ho mai ricevuto. Secondo l'agenzia delle entrate la notifica è perfezionata con la doppia firma del postino sulla busta (la prima quando ha "avvisato", secondo lui, la seconda quando hanno rispedito al mittente l'avviso). Per la notifica, cosa si intende per "deve seguire le regole di notifica degli atti giudiziari"? Deve essere notificata due volte? Anche se si tratta di una semplice avviso di accertamento trasmesso con raccomandata? É possibile fare ricorso? Dovevano notificarla in qualche altro modo? E il ricorso sospende la possibilità di rateizzazione per equitalia? Grazie :evil:
  • Consulente
    Vada all'agenzia delle entrate edica di non aver ricevuto nulla.
  • Simona Repenti  - cartella irpef 2010
    Salve ho ricevuto i primi di febbraio un accertamento irpef 2010 notificato tramite messo comunale con art 140 cpc...devo fare ricorso x annullarlo in quanto non notificato entro il 31/12/2015 oppure e nullo da solo?se nn faccio ricorso x difetto di notifica l atto si sana pur essendo oltre i termini?

  • Consulente  - non annullabile l'avviso dell'accertamento 2010
    L'accertamento deve essere fatto entro il 31 dicembre del 4° anno successivo della data di presentazione. Se l'irpef è 2010 significa che il modello è 2011 il che significa che l'accertamento può essere notificato entro il 31 dicemrbe 2015
  • Gianna  - Le macchine fanno reddito
    Buonasera ho ricevuto l avviso di accertamento 2007 2008 dall agenzia dell entrate il 2007 avevano cercato €32,00milaeuro facendo l adesione abbiamo pagato 1.400 dopo che abbiamo finito di pagare abbiamo avuto l anno 2oo8 facendo sempre l adesione l anno fatta scadere perché non è stata firmata per un loro cattivo comportamento dopo di che un giorno mi è arrivata la cartella dall equitaLia con un bollettino di 40 mila euro sono andata all agenzia dell entrate mi hanno fatto fare l autotutela che mi scadrà a marzo il funzionario addetto non vuole firmare come mi devo comportare (tutto questo accade perché mio marito per fare un favore ai famigliari ha intestato 5 macchine) per favore rispondete !!!!!!!!grazie uaM
  • Consulente  - Autoveicoli indice di benessere
    Senza vedere i documenti non so che risponderle.
  • Livio  - cud non dichiarato
    Nell 730 2014 (reddito 2013) non ho dichiarato il cud del inps 1500 €.Come devo procederei?
  • Consulente
    Ha trempo fino a prima della prossima dichiarazione per fare la rettificativa e mettersi in regola
  • Massimo  - Rigetto istanza di sgravio
    Buongiorno, nel 2012 per sanare una detrazione non spettante ho versato mediante modello unico integrativo predisposto dal mio commercialista la quota di detrazione di cui ho usufruito senza averne i titoli ( nella fattispecie si tratta della detrazione del 55% per lavori risparmio energetico, di cui non ho presentato il certificato ENEA). A seguito di controllo formale nel 2014 mi è stato contestato appunto la detrazione non spettante. Ho inoltrato la documentazione delle quietanze degli F24 relativo al modello unico integrativo versato a luglio del 2012 ( ripeto di mia spontanea volontà per sanare una situazione sbagliata), ma dopo un anno ho ricevuto la cartella di rischiossono per mancato pagamento. Ho presentato istanza di sgravio ribadendo di aver già pagato prima del controllo e di mia spontanea volontà restituendo ciò che non mi spettava. Ho ricevuto ben 120 giorni dopo ( la norma dice che l'Agenzia deve rispondere entro 30 giorni dal ricevimento per raccomandata dellìistan...
  • Massimo  -  Rigetto istanza di sgravio....parte II
    Ho ricevuto ben 120 giorni dopo ( la norma dice che l'Agenzia deve rispondere entro 30 giorni dal ricevimento per raccomandata dell'istanza di sgravio) il rigetto della stessa. Come motivazione ritengono che non avrei dovuto rimborsare quanto non spettante perchè non vi era un formale controllo in atto, e quindi il rimborso non è previsto. Mi dicono di pagare la cartella e richieddere io il rimborso per il modello unico integrativo non previsto. Inoltre avendo risposto ben oltre i 30 gg dal ricevimentod ell'istanza di sgravio mi vedrò costretto anche a pagare e non poco more e sanzioni per scadenza dei termini di pagamento...Cosa posso/devo fare???
  • Consulente
    Ma a chi si è rivolto?
    Cosa ne pensa il suo commercialista che a mio avviso ha operato correttamente?
  • Massimo
    La pratica le sta seguendo il mio commercialista, non mi ha ancora risposto, essendo sotto stress per questa cosa, soprattutto per l'eventualità di dover pagare more e sanzioni per decorrenza dei termini di pagamento sto cercando di informarmi in giro...tutto qui... secono Lei cosa si dovrebbe fare??
    Grazie
  • Consulente
    Credo che il suo commercialista stia trattando bene la pratica. Quando le è arrivata la risposta? Non ci sono 60 giorni per rispondere?
  • Massimo
    Ho saputo da funzionari dell'agenzia che si è trattato di un errore nel codice tributo. Errore fatto dal commercialista, errore di cui sono stato informato dal commercialista ma che nonostante ciò ha continuato presentando l'istanza di sgravio senza prima chiedere la modifica del codice tributo. Ora il commercialista si rifiuta di assumersi le sue responsabilità per quello che riguarda il suo errore che mi procurerà danno. Un bell'esempio di professionalità. Io faccio il medico veterinario e se sbaglio pago, non so se esiste un ordine per i ragionieri e se è possibile fare una segnalazione.
    arrivederci
  • Consulente  - Serietà più che professionalità
    Salve Massimo
    trasparenza e professionalità costituiscono la base di ogni rapporto è per questo che l'ordine dei dottori dei commercialisti ha reso obbligatoria dal 2011 l'assicurazione professionale per tutti i dottori commercialisti. Forse il collega se ne è dimenticato. Provi a ricordarglielo. Se il problema fosse questo, provi lei a far correggere il codice tributo all'agenza delle entrate e a limitare i danni.
    Purtroppo la serietà delle persone si vede nel momento degli errori
  • Mauro  - Consiglio
    Abbiamo venduto le licenze del bar e della tabaccheria ubicate nello stesso edificio ad un prezzo consigliato da un consulente, ora siamo in ballo con l ufficio delle entrate xche dicono che le abbiamo vendute a poco il colmo è che contestano anche quella della tabaccheria visto che il prezzo di vendita è stato calcolato dalla commercialista...
  • Consulente
    Dipende da come è stato calcolato il valore delle licenze. Io mi affiderei ai colleghi che l'hanno consigliata. Probabilmente avranno tenuto conto della crisi e di altri elementi che l'agenzia non sta considerando.
  • Anna Maria
    Dovrei acquistare un terreno... ma i proprietari hanno diversi debiti.qualche giorno fa gli hanno notificato una cartella dall agenzia delle entrate... se oggi acquisto il terreno e loro non pagano la cartella cosa potrebbe succederuna volta che io ho stipulato l'atto.... l'agenzia delle entrate si può ricadere sul terreno? Uj
  • Consulente  - Deve verificare se il terreno è ipotecato
    Prima del regito deve verificare se il terrreno è ipotecato.
    Se non ci sono ipoteche, dopo l'atto di vendita non può essere più ipotecato
  • mauro
    salve ho ricevuto due avvisi di giacenza ma sono illeggibili riesco solo a vedere proveniente equitalia posso fare ricorso al gdp grazie
  • Consulente
    Con gli avvisi di giacenza non può far ricorso. Deve ritirare la documentazione alla posta. Gli avvisi di equitalia poi dovrebbero chiamarsi avvisi di cortesia non di giacenza.
  • Mauro  - Accertamento
    Ho ritirato la lettera e non cartella esattoriale ma c'erano solo tre pagine di cui una con il bollettino le altre due il ruolo e l anno del mancato pagamento di cosa non so per un totale di 18.725 euro io dipendente a 1.500 al mese ripeto non era cartella ma lettera dove mancano tre pagine probabilmente vi erano scritti i motivi, che faccio? Grazie tanto sono disperato.
  • Consulente
    Se l'avviso non è trasparente e mancano delle parti potrebbe promuovere ricorso. Si faccia seguire da un professionista che visualizzi la documentazione
  • stefano lombardo
    Buongiorno,
    oggi,22/3/2016,ho ricevuto da Equitalia tramite raccomandata postale,il pagamento di € 388 relativo all'imposta sul valore aggiunto della dichiarazione dei redditi dell'anno 2003.
    Mi scrivono anche che la cartella relativa mi era stata notificata il 6/11/2006.Io non ho mai ricevuto tale notifica pertanto Vi chiedo:
    1)come posso fare per dimostrare che non ho mai ricevuto tale notifica,ne,da parte delle poste,dell'avviso di raccomandata non ritirata.
    2)Visto le date questa richiesta non è caduta in prescrizione?
    Ringrazio anticipatamente.
  • Consulente
    Deve verificare chi ha eventualmente ritirato la cartella. Se la cartella non è stata ritirata può eccepire la prescrizione. Se la cartella è stata notificata a qualcuno, allora la cartella non è scaduta!
  • roberto  - controllo cud
    buongiorno,
    premetto che ho una vertenza in corso con l'azienda che mi ha spedito il cud,( x stipendi non pagati. )
    Secondo me ci sono delle incongrenze
    il reddito da lavoro dipendente non corrisponde all impon fiscale mese delle buste pagate

    e nella casella credito bonus irperf mi hanno erogato il dl66/14 di 3 mesi di stipendi che non mi sono stati pagati è possibile venire all'agenzia delle entrate a farlo controllare?
  • Consulente
    Se ha in corso una vertenza questo sarà compito del consulente che lo assiste dar riconoscere la situaizone.
    Comunque può farsi una passeggiata all'agenzia dele entrate per sentire cosa dicono.
  • Nicola  - Avviso di accertamento non notificato
    Salve,

    ho ricevuto un avviso di presa in carico per riscossione da Equitalia Sud il 25/03/2016 dove indicano una notifica di un avviso di accertamento da parte dell'Agenzia delle Entrate il 22/09/2015, avviso mai ricevuto. Andando a spulciare sul sito web di Equitalia ho capito che trattasi di un conguaglio IRPEF del 2010, ma nulla di più.Tengo a precisare che nell'avviso di Equitalia non è presente alcuna informazione in merito, tanto meno una data di scadenza entro la quale pagare il bollettino allegato ad esso. Come posso risolvere tale situazione ?

    Saluti,

    Nicola
  • Consulente  - ritirare la cartella e fare il ricorso
    Salve Nicolo deve ritirare la cartella e promuovere il ricorso.
    Se non la ritira, dopo 30 giorni viene notificata alla casa comunale ed è come fosse stata notificata.
  • Raluk
    Buon giorno! Mi è sucessa la stessa cosa di Nicola, un avviso di presa in carico da parte di equitalia per conto del agenzia delle entrate! Ho chiamato il sevizio clienti della agenzdelle entrate e mi hanno detto che nel 2010 ho avuto 2 CUD per cui sarei stata obbligata a fare iln730! Ma la mia domanda è: non è per caso l'agenzia delle entrate che mi avrebbe dovuta avvisare nel 2011 che ero obbligata a presentare la domanda per la dichiarazione dei redditi? Perché dopo 6 anni si fanno sentire e vogliono subito 4000 euro? E legale questo ? Per quanto ho capito questo e solo in avviso e quindi entro 30 giorni devo ritirare la cartella del equitalia? La ringrazio anticipatamente!
  • Consulente  - Nessun obbligo di comunicazione da parte dell'agen
    Salve Raluk
    La legge italiana non ammette ignoranza e non é l'agenzia delle entrate che doveva avvisarla.
    Purtroppo l'avviso nel suo caso non é prescritto perché non avendo presentato il 730 la prescrizione sarebbe avvenuto il prossimo 31 dicembre 2016 ovvero 5 anno dopo l'anno di presentazione della dichiarazione
  • patrizia
    buongiorno, ho ricevuto una cartella agenzia delle entrate dopo essere andata da loro per chiarimenti ho ottenuto uno sgravio parziale,devo di conseguenza versare la differenza ma come faccio? chi mi dovrebbe dare il bollettino o gli estremi per il versamento parziale l'agenzia delle entrate o l'equitalia che mi aveva emesso l'intera cartella??? grazie
  • Consulente
    L'agenzia delle entrate le dovfrebbe aver rilasciato un qualcosa per il pagamento residuo della differenza.
  • fernando
    Buongiorno per un accertamento per la denuncia dei redditi per l'anno 2009 ,nella denuncia dei redditi non avevo aggiunto un altro cud mi è stato chiesto la differenza l'accertamento mi è arrivato nel luglio 2014 è regolare? Grazie
  • Consulente
    si
  • paola pansini
    Buongiorno ha ricevuto dall'agenzia delle entrate in data 11 aprile 2016 una raccomandata in busta bianca in cui era inserito un accertamento di redditi non dichiarati nel 2010 per un master post laurea rimborsato dalla regione puglia, Nel 2011 ho fatto la dichiarazione dei redditi inserendo due CUD per lavori effettuati presso due datori diversi. Il CUD che mi accusano di non aver dichiarato è quello della Regione Puglia che non mi è mai arrivato.
    Il rimborso dei master della Regione Puglia fa parte del progetto "Ritorno al Futuro" finanziato per il 50% con fondi europei.
    Il rimborso di questi master fuori regione è di 15.000 euro, l'assegno che mi è arrivato dalla regione era di circa 13.500 euro.
    Può l'agenzia delle entrate chiedere l'imposta non dichiarata su 15.000 euro? anche sulla parte finanziata da fondi europei.
  • Consulente
    loro non conoscono la tipologia del finanziamento così come non la posso conoscere io.
    Deve andare all'agenzia delle entrate e far verificare la documentazione in suo possesso.
  • Patrizio  - domanda
    Salve,
    il 14 Luglio 2015 mi è stato inviato dall'agenzia delle entrate un plico relativo ad un accertamento 2010. L'errore rilevato sul 730 è relativo alla cifra percepita annualmente per l'affitto di una casa inferiore di 5000 euro rispetto a quella dichiarata in contratto. Errore per altro commesso dal commercialista di fiducia. Il problema è che non ho mai ricevuto né la raccomandata né l'avviso di mancata consegna né la CAD. A febbraio 2016 ho ricevuto la lettera da equitalia che mi avvisava di aver avuto mandato di recuperare la cifra di 4760 euro. Chiaramente la mancata consegna del plico ha fatto scadere tutti i termini per usufruire della agevolazioni previste in questi casi (1/6 della penale) così quello che potevo risolvere con circa 400 euro oggi è lievitato in modo sproporzionato. L'agenzia delle entrate via mail mi ha inviato oltre al plico anche la cartolina con il numero della CAD e firma del postino per cui secondo l'attuale legge sarebbe notificato. Anche alle post...
  • Consulente
    Ma se risulta notificato qualcuno lo avrá ritirato. Può controllare chi ha firmato. Ma se é stato regolarmente notificato c'é poco da fare
  • Patrizio
    Non ha firmato nessuno perchè il plico rimasto alle poste per 180gg in giacenza. Da quello che ho capito basta la comunicazione CAD "Comunicazione di Avvenuto Deposito" perchè l'atto sia notificato. E' purtroppo risulta emesso anche se in cassetta io non ho mai visto niente.
  • Consulente  - Notifica alla casa comunale
    Probabilmente nel suo caso c'è stata la notifica alla casa comunale.
    In questo caso è come se fosse stato notificato alla data di deposito dell'atto presso la casa comunale (uffici del comune)
  • cristian  - documentazione enea
    Buona sera cosa rischio per non aver spedito la documentazione all'enea riguardanti all'acquisto e istallazione di pannelli solari termici nell'anno 2014 e per acquisto di oscuranti per finestre Velux?
  • Consulente
    Rischia di perdere le detrazioni
  • Elena  - Sig.ra
    Buongiorno
    ho ricevuto una cartella equitalia di 88,00 euro relativa ad un controllo su dichiarazione dei redditi del 2009.
    La cartella equitalia indica: "a seguito di accertamento effettuato nell'anno 2013 dall'Agenzia dell'Entrate di Novara". Il fatto è che non mi è mai stato notificato nulla nè da incaricato comunale e ne attraverso raccomandata.

    Cosa devo fare?? Posso rifiutarmi??? Come mi devo comportare.
    Grazie per la Vs. disponibilità
  • Consulente
    Provi a verificarre con l'agenzia delle entrate per verificare se tante volte l'avviso fosse stato ritirato da qualcuno al suo posto.
    Dopo di che può fare ricorso se l'agenzia delle entrate non lo annulla per autotutela
  • Giovanni  - Raccomandata agenzia assente
    E' possibile rivolgersi all'agenzia delle entrate per avere copia di un documento spedito, ma rinviato al mittente per compiuta giacenza?
    Eventualmente è possibile presentare delega?
    Come posso sapere se si trattava di un avviso di accertamento? Nel cassetto fiscale? Sul sito di equitalia?
  • Consulente
    Buongiorno sig. Giovanni
    può chiedere, con delega, la stampata delle informazioni relative a chi ha firmato la raccomandata.
  • Anonimo
    buongiorno, l'agenzia delle entrate, mi contesta di non aver dichiarato nel 730 1 box , intestato ancora a me, ma di fatto il proprietario e' mio marito, da cui ho divorziato nel 2010 e che non ha ancora regolarizzato questa situazione.. come posso fare?
  • Consulente
    Dica a suo marito di pagare la sua sanzione e lo intimi a sistemare le cose
  • alberto
    Buongiorno avvocato,
    nel 2005 ho acquistato, per mia attività, all'asta, un capannone per euro 47.000 ( asta iniziata da euro 27.000) l'attività è rimasta inattiva per 8 anni, ora voglio chiudere la partita iva ed il commercialista mi ha detto che devo aumentare il valore del mio capannone sulla dichiarazione per evitare controlli dell'agenzia delle entrate nonchè farmi fare anche una perizia giurata per eventuali contraddittori. io mi chiedo dopo 10 anni tutto non decade.grazie
  • Anonimo
    Il suo commercialista giustamente le ha detto di far variare il valore dell'immobile, non perchè subisce un accertamento al momento dell'acquisto, ma un accertamento al momento del passaggio dell'immobile a lei
  • Anonimo
    Buongiorno
    Il mio commercialista ha fatto una verifica nel mio cassetto fiscale e mi ha comunicato che a mio debito ci sono 7000€ divisi tra contributi IVA non versata e irpef.
    Tenendo conto che io ho chiuso la partita iva nel 2015 e in questo debito ci sono i contributi del relativo anno (contributi che io ho versato come dipendente) cosa mi devo aspettare?in che tempistiche?
  • Lulu  - Plusvalenza
    Buona sera,
    ho rivalutato per erroreun terreno agricolo che possedevo da piU di 5 anni e che poi ho ceduto senza realizzare nessuna plusvalenza, posso chiedere il rimborso ? Che possibilità ho ?
  • Consulente
    Potrebbe essere, deve vedere il contenuto dell'avviso telematico
  • Cordero  - Comparazioni folli
    Buonasera,
    ho ricevuto nel luglio 2015 un accertamento sull'anno 2011 per la mia attività di impianti elettrici,a distanza di un anno mi comunicano che sono in sanzione perchè ho omesso 29000€ nella dichiarazione,partendo dal fatto che sono congruo e coerente,che il mio utile negli ultimi 10 anni è stato sempre costante,in quegli anni abbiamo fatto molta prestazione di manodopera presso colleghi (26000€)che loro hanno quantificato in 29€ oraria agli operai e €25 orari gli apprendisti mentre in realtà verso i NOSTRI clienti noi andiamo a €23,00 orari e verso i colleghi noi siamo andati per €17 con tanto di contratti di subbapalto firmati e controfirmati, inoltre di fronte alla fattura da parte del mio collega che fatturava lui al cliente 25€ il funzionario faceva spallette, come mi devo comportare??
  • Consulente  - Senta il suo consulente
    Salve sig. Cordero
    gli studi di settore non sono onnipotenti. Senta il suo consulente, ma avendo tutti i contratti firmati e, presuppongo fatture incassate tramite c/c bancario, opterei per un ricorso.
    Le dico di consultarsi con il suo consulente perchè lui conosce "la storia" della sua azienda.
  • stefano  - dichiarazione redditi 2011
    mi è stato notificato un atto che non ho ritirato am solo letto in quanto non era presente il messo che a detta dell'ufficio comunale era il responsabile relativo a quell'atto..

    mi viene contestato il fatto che nel 2011 non avrei presentato al dichiarazione dei redditi

    sono un lavoratore dipendente e non ho avuto redditi extra nel 2011

    avevo un inquilino che non pagava nell'unico appartamento di mia proprietà ed il tribunale ha sciolto il contratto nel maggio del 2012 dopo numerose lettere di avviso inviate da un legale che avevo incaricato durante il 2011

    cosa posso fare??
  • Consulente
    Cosa le contestano? La mancata dichiarazione delle locazioni?
    Nel 2011 andavano dichiarati tutti i redditi da locazione anche quelli non percepiti, a meno che non avesse in possesso un atto del giudice.
  • Anonimo
    si esattamente sto recuperando la sentenza grazie comunque per la disponibilità
  • MARY  - Ticket sanitario disoccupazione
    Buonasera, ieri ho ricevuto una raccomandata di atti amministrativi da parte dell'azienda sanitaria la quale mi fa sapere che da controlli effettuati non risulto beneficiaria dell'esenzione del ticket sanitario di disoccupazione per gli anni 2011-12-13. Premetto che sono disoccupata dal 2010 e non percepisco alcun reddito. Fatto sta che sono residente con i miei genitori che però non mi mantengono e non hanno mai provveduto a me. Inoltre io non sapevo questa cosa in quanto quando mi recai dal mio medico di base lui mi disse che io rientravo nell'elenco dell agenzia delle entrate degli aventi diritto all'esenzione. Quando mi recai a firmare le carte mi chiesero se guadagnavo meno di un tot all'anno e io risposi che non guadagnavo nulla. Mi fu chiesto se presentavo dichiarazione dei redditi e io risposi di no. Non mi fu mai fatto nessun accenno al discorso del reddito complessivo del nucleo famigliare di residenza. Non ho nemmeno avuto motivo di indagare a riguardo anche perchè ingnor...
  • MARY
    ignoravo totalmente una cosa simile. Ora mi ritrovo a dover pagare ticket usufruiti in questi anni passati per circa mille euro più il raddoppio come sanzione. Vorrei sapere se mi posso appellare al fatto di non essere stata informata correttamente per avere uno sconto sulla sanzione? Qualcuno mi può aiutare perfavore? Sono disperata e non so cosa fare e come comportarmi.
  • Consulente  - Si informi bene
    Salve Mary
    lo scorso anno una cosa simile è accaduta per la regione lazio. Si informi bene. Ho fatto diverse lettere di sgravio lo scorso anno che sono stati tutti accettati. Chiami il numero verde indicato nella lettera se c'è.
  • MARY
    Purtroppo mi sono recata all'ufficio ragioneria dell'azienda sanitaria di Borgo Valsugana e l'impiegata mi ha risposto che non si può fare nulla in quanto io figuro a carico e nello stato famiglia dei miei genitori. Ho provato a far valere le mie ragioni dicendo che ero in buona fede in quanto ero convinta che venisse conteggiato solo il mio reddito in quanto disoccupata da 7 anni con zero entrate ma non c'è stato verso. Mi ha risposto che dicono tutti così, sono rimasta di sasso. Sconvolta. Mi hanno detto che hanno fatto controlli a tappeto e sono state trovate circa 600 persone "irregolari" che non avevano diritto all'esenzione. Mi ha risposto che non possono fare niente perchè altrimenti dovrebbero farlo con tutti. Non so più cosa fare ho provato ad andare anche ad un patronato ma mi hanno detto che non possono fare niente. Mi sento male davvero, non posso pagare questa cifra e non so come uscire da questo incubo. Ho chiesto mi venisse tolta almeno la sanzione ma mi dicon...
  • Consulente
    Purtroppo non si può far nulla
  • MARY
    Ma nemmeno gli sgravi di cui parlava?
  • Anonimo
    Lo sgravio era legato al fatto che si era registrato un errore. Se l'errore no c'è non c'è nemmeno lo sggravio
  • Antonella  - affitto locali in palazzi storici
    Buona sera, mi trovo purtroppo in una situazione piuttosto complicata: un mio cliente ha ricevuto dall'agenzia delle entrate un avviso di accertamento per il periodo di imposta 2011 per canoni di locazione per 2 negozi ubicati nel centro storico di Perugia (per lo meno sempre da lui considerati)che ho sempre trattato con l'abbattimento previsto di legge. Abbattimento non applicato dall'agenzia. Cosa bisogna presentare per l'autotutela? Anche perchè la cifra che deve restituire è sostanziosa... grazie
  • Anonimo
    La copia dei contratti di locazione
  • Alessandro  - Contratto locazione scaduto oltre 4+4 con cedolare
    Buongiorno,mi sono accorto che come proprietario ho un contratto di locazione stipulato il 01/05/02 con cedolare dal 01/05/12 prorogato fino il 31/08/2014 e non rinnovato.
    Purtroppo, anche, gli ultimi adeguamenti istat 2007 2008 2009, sottoscritti dalle parti e conseguentemente adeguati nelle mie dichiarazione dei redditi degli anni successivi, non sono stati comunicati all'agenzia delle entrate.
    Domando
    La cedolare secca e scaduta come il contratto?
    Le mancate comunicazioni adeguamento canone sono prescritte?
    A seguito il rinnovo del contratto dovrò pagare la tassa registro per i due anni con cedolare scaduta (se e scaduta').
    Grazie
  • Consulente
    1. l'adeguamento istat no si comunica all'Agenzia delle entrate, a mio avviso. Si inserisce nel conteggio dei redditi nella dichiarazione.
    2. se rinnova il contratto che era già con cedolare secca, questo si rinnova con cedolare secca
  • Sonia  - avviso di accertamento notificato al commercialist
    Buongiorno
    Nel 2014 è stato notificato telematicamente un accertamento al mio ex commercialista (notificato a lui in quanto da lui apposto flag nell'apposito spazio sull'unico )

    Poiché all'epoca non ero più sua cliente non ha provveduto ad avvisarmi per cui mi trovo ora con la cifra dovuta praticamente raddoppiata.

    Vorrei sapere quali responsabilità ha in questo caso in quanto io non avevo modo di essere informata.

    Ringrazio anticipatamente, cordiali saluti
  • Lorena  - Perizia su immobile
    Buonasera, sento parlare con insistenza di verifiche in immobili privati da parte di addetti delle agenzie delle entrate per verificare che l'immobile abbia le caratteristiche dichiarate nell'atto di compravendita/ ristrutturazione. Mi sembra assurdo, per motivi di sicurezza , si potrebbe presentare chiunque, come avviene questa fantomatica visita? E per quanti mesi l'agenzia delle entrate può presentarsi a fare questi controlli in loco?
    Grazie.
    Lorena
  • Anonimo  - Controlli Agenzia
    Per il momento io non ho sentito parlare di questo tipo di controlli
  • Lorena
    Ringrazio moltissimo, anche a me sembra una cosa molto strana. Dovrò approfondire :)
  • ALICE TISSE  - COSA PRESCRIVE UN ACCERTAMENTO?
    Buondi, ho ricevuto un accertamento per redditi di immobili non dichiarati nell'anno 2011. Tra pochi giorni va in prescrizione il 2011 e mi chiedevo se il resto dei miei redditi è prescritto (cioè non mi possono più contestare null altro che quello già incluso nell'atto ricevuto) o se questo accertammento va a sospendere i termini di prescrizione per tutta la mia dichiarazione dei redditi per quell'anno.
    Grazie mille!
  • Consulente
    Sono 2 accertamenti che arrivano da 2 uffici diversi.
  • maria  - plusvalenze
    Buongiorno,
    avrei bisogno di un informazione e più precisamente se una vendita di un terreno edificabile che ha generato un contenzioso con l'agenzia delle entrate ed è già arrivata al secondo grado di giudizio la plusvalenza che ha generato si calcola per la prescrizione dalla data della vendita o dalla data del secondo grado di giudizio. La vendita è stata effettuata nel 2008 la sentenza a novembre 2016.
    Grazie.

    maria
  • Consulente
    In presenza di una sentenza no c'è prescrizione del modello Unico
  • maria  - plusvalenze
    la ringrazio per la risposta ma essendo io molto ignorante vuol dire che la plusvalenza si è prescritta dal 2008 o riparte dal 2016. nel modello unico non era stata inserita.
    ancora grazie.

    maria
  • enrico  - rimborso deposito notaio per imposta suppletiva
    Salve, ad agosto 2011 ho venduto un immobile e il notaio ha richiesto un deposito in caso di accertamenti fiscali per imposta suppletiva. Oggi sono trascorsi 5 anni e non è stato fatto alcun accertamento dall'agenzia delle entrate. Ho richiesto quindi il rimborso del deposito al notaio il quale mi ha richiesto un certificato che attesti che l'immobile che ho venduto non ha subìto accertamenti relativi all'imposta suppletiva. Esiste questo certificato o è solo un modo per non restituirmi il deposito? E nel caso a chi devo richiederlo? Cmq non basterebbe un'autocertificazione in tal senso?
    Grazie
  • roberta  - accertamento
    Buongiorno, in data 30 novembre 2016 mi hanno notificato un accertamento dalla Guardia di Finanza per una sanzione amministrativa su una dichiarazione isee 2011, relativa a redditi 2010, incompleta/infedele cioe non ho indicato un terreno tra la situazione patrimoniale. I termini di accertamento quando scadono?? Devo pagare o posso far ricorso al sindaco come previsto dalla norma essendo passati i termini di 4 anni dall'anno di imposta 2010??
  • Consulente
    La prescrizione per i controlli sulle dichiarazioni fiscali scatta al 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione. Quindi per le dichiarazioni del 2010 il termine era il 31 dicembre 2015
  • catalano cosimo  - Atto da parte delle Agenzie delle Entrate
    Buongiorno,nel luogo di residenza mi hanno notificato un'atto che di fatto non ho mai ricevuto quindi la notifica è stata fatta a mezzo affissione Casa Comunale.
    Nel fare una verifica mi sono accorto di questo atto che di fatto ha i termini d'impugnazione scaduti.
    Ho richiesto la documentazione e vorrei un Vs. parere su come potermi difendere e quindi respingere detta cartella.
    Attendo e rimango a Vs. disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

    Distinti Saluti
    Catalano Cosimo
  • mario  - mod.730 non presentati 2014 15 16.
    se pago il tutto subito prima di ricevere l'accertamento vi sono agevolazioni in merito rispetto al dovuto dopo il ricevimento dall' ag. entrate di anno in anno'grazie
  • m ario  - mod 730 2014 15 16 igno0ra
    ignora mario
  • Mirketto70  - Plusvalenza
    Buongiorno, nel 2013 ho rivalutato un terreno edificabile in quanto ho stipulato un contratto di permuta con un costruttore promettendomi in permuta una parte del costruito. Ho pagato soltanto la prima rata in quanto successivamente abbiamo risolto il contratto e annullato la permuta. Giorni fa un conoscente mi ha detto che comunque in caso di accertamento dell'agenzia delle entrate molto probabilmente mi chiederanno di pagare anche le rate 2014 e 2015 da me non pagate. La mia domanda è: sono ormai tenuto a pagare le 2 rate anche se non ho beneficiato della permuta? Se la risposta è positiva eventualmente quando andranno in prescrizione.
    Cosa mi consiglia di fare?
    Grazie
  • Anonimo
    E' tenuto al pagamento delle rate. La richiesta di rivalutazione del terreno rappresenta una pratica singola che va per proprio conto.
  • Andrea  - Accertamento fiscale
    Salve, a Dicembre 2013 ho ritirato una cartella esattoriale e mi sono ritrovato con una richiesta di pagamento di circa 230.000 euro!!
    In Pratica a marzo 2013 mi hanno fatto un accertamento fiscale relativo al 2008 della mia snc chiusa nel 2012 di cui io non sapevo assolutamente nulla, dato che quindi non mi sono presentato al contraddittorio guardando quello che mi contestavano in pratica qualsiasi importo sull'estratto conto secondo loro era evasione, i bonifici in entrata/uscita le RI.BA anche quelle INSOLUTE!! se le anticipavo.... addirittura l'importo di un finanziamento richiesto e tutte le rate per pagarlo..... per paura e mancanza fondi non ho mai chiesto aiuto a nessuno.... ma come posso fare per limitare i danni? non li ho mai guadagnati tutti quei soldi in un anno ma nemmeno in 2!!!!!
    sono disperato.

    Grazie
  • luciano marcelli  - 730 inviato - maggiori redditi non dichiarati
    nel 2014 ho ricevuto dall'agenzia delle entrate il pagamento di euro 4000,00 circa - recita: risultano maggiori redditi non dichiarati e quindi maggiori imposte a suo carico ( REDDITTI PER IL 2009).
    mi hanno concesso la rateizzazione in 8 rate di 500,00 euro circa.
    ho pagato in ritardo la 3 e 4 per poi pagare il tutto.
    ora mi comunicano di pagare una sanzione di 1200,00 euro: mancato pagamento di una rata oltre la successiva fa perdere il beneficio pertanto la sanzione, 45%,si applica sula somma residua CHE E' STATA PAGATA.
    non è possibile rateizzare - E' MAI POSSIBILE PAGARE 45% DI SANZIONE - E' STROZZARE IL CITTADINO - LO STATO CHE CHIEDE IL 45%.
    non potendo pagare per intero mi hanno riferito di aspettare che la sanzione venga inviata a equitalia ove posso rateizzare con ulteriori sanzione.
    è possibile non pagare questa somma?
    grazie del tempo concessomi
    Luciano Marcelli
    Ascoli Piceno
  • beatrice  - redditto
    buonasera, vi scrivo perche l'agenzia delle entrate mi chiede per aver omesso di presentare nel 2012 la dichiarazione dei redditti devo pagare in piu della somma dovuta di 2918, la sanzione di 3.368 che puo essere ridotta di 1/3 se pago entro 60 giorni.
    mi sembra troppo elevato come sanzione anche perche dovuto all'ignoranza da parte mia che non sapevo che avendo avuto piu di un datore di lavoro durante l'anno ero obligata a presentare la dichiarazione dei redditti. vorrei sapere se è possibile non pagare o almeno ridure queste sanzioni.
    grazie
  • Anonimo
    Nel anno 2012 non ho fatto la dichiarazione dei redditi per anno 2011, in questo anno ho percepito tre redditi da diverse aziende. Nel gennaio 2017 ho ricevuto l'accertamento cosa devo fare?
    Grazie a tutti
  • paciacca  - acquisto casa
    Se l'agenzia delle entrate chiede' notizie' su soldi con il quale una person ha comprato una casa ( senza accedereal mutuo) cosa sidve rispondere??
    La persona in questione negli ultimi anni non aveva reddito soldi comprata con aiuto ' compagno'.
    In poche parole loro il controllo fino a che anno possono fare??
  • Antonio
    Buonasera, ho ricevuto un avviso di accertamento relativo ad una tassa automobilistica riferita al 2014. Nell’avviso la targa dell’auto è giusta ma il mio codice fiscale è errato.
    Posso contestarla?
  • pere  - prestito
    la promozione dell'offerta di prestiti ha un tasso del 2%
    Davvero il dio è fantastico, ho finalmente trovato la signora molto bella del buon cuore Fontaine che mi ha reso felice con un prestito di 15000 € per un tasso di interesse tasso annuo del 2%. Le restituzioni saranno adeguate in base al tuo budget mensile. Lascio la tua posta in caso di necessità di prestito di denaro. germainefontaine21@gmail.com
  • Ester  - accertamento della plusvalenza
    buongiorno
    vorrei sapere se questo post sull'avviso di accertamento è valido anche per l'accertamento della plusvalenza per cessione quote.
    nell'atto di trasferimento (sia della cessione che della retrocessione di quote sas c'è una identica simunlazione del prezzo)
    grazie
  • Ester  - accertamento plusvalenza - specifico
    intendo questo post:

    L'avviso di accertamento è quell'atto emesso dall'Agenzia delle Entrate attraverso il quale si comunica al contribuente l'esito dell'avvenuto accertamento.
    Questo deve essere notificato entro il 31 dicembre del 4 anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, pena la decadenza. Il termine viene prolungato di un anno in caso di omessa presentazione o persentazione nulla. Il termine potrà essere raddoppiato in presenza di uno dei reati previsti dal decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74.
  • cheril martins
    Saluti al grande pubblico,
    La signora Cheril Martins, uno specialista di servizi finanziari e prestiti per oltre 200 anni, fa pubblicità al pubblico in merito al prestito del programma di offerta di cui hai bisogno, sia che tu sia un imprenditore che desidera espandere la tua attività? Sei un agricoltore, hai un cattivo credito o rifiuti un prestito dalla banca, hai bisogno di un capitale circolante, non guardare ancora perché la società di prestiti cheril martins è presente per ottenere la tua borsa di studio finanziaria. negli espatriati nella tua carriera finanziaria, mentre forniamo prestiti in tutto il mondo con un tasso di interesse dell'1,5% più attraente, non puoi evitare di contattarci oggi e fornire il tuo stato finanziario per ripetere il contatto via e-mail all'indirizzo
    (Cheril.martinsloanfirm@gmail.com), (Ikpihaomoisaacfinancecompany@gmail.com)
    CONTATTACI OGGI COME SONO LA FORMA DEL CAMBIAMENTO
  • cheril martins
    Saluti al grande pubblico,
    La signora Cheril Martins, uno specialista di servizi finanziari e prestiti per oltre 200 anni, fa pubblicità al pubblico in merito al prestito del programma di offerta di cui hai bisogno, sia che tu sia un imprenditore che desidera espandere la tua attività? Sei un agricoltore, hai un cattivo credito o rifiuti un prestito dalla banca, hai bisogno di un capitale circolante, non guardare ancora perché la società di prestiti cheril martins è presente per ottenere la tua borsa di studio finanziaria. negli espatriati nella tua carriera finanziaria, mentre forniamo prestiti in tutto il mondo con un tasso di interesse dell'1,5% più attraente, non puoi evitare di contattarci oggi e fornire il tuo stato finanziario per ripetere il contatto via e-mail all'indirizzo
    (Cheril.martinsloanfirm@gmail.com), (Ikpihaomoisaacfinancecompany@gmail.com)
    CONTATTACI OGGI COME SONO LA FORMA DEL CAMBIAMENTO
  • Wanda Marangoni  - Informazione
    A gennaio credevo la mia attività ora agenzia delle entrate mi chiede di comparire x presentare atto notarile di vendita e atto di acquisto della vendita ho tutto ma dell,acquisto avvenuto nel 2000 non trovo più nulla come faccio? Già nel 2013 ho pagato una verifica ora dicono del 2015 ma il commercialista che a fatto i conti non ne sapeva nulla Grazie
  • Di Gennaro Fernando  - Che fare
    Nel 2008 il 28 di agosto ho preso un aereo e mi sono trasferito in Australia. Qui dopo 2 anni in causa col governo australiano per riavere il mio vecchio visto e poter restare in Australia, ho vinto la causa e l'anno successivo mi sono risposato in Italia dopo essermi iscritto all' AIRE. Nel 2015 sono diventato Cittadino australiano ed ora nel 2018 mi perviene una cartella esattoriale di Euro 4.266.09 da pagare e mi si dice che una cartella col n. 11020120024921664000 notificatami il 05/09/2013 di euro 175.71 e una seconda cartella notificatami nella stessa data e di euro 799.74 col n.11020120043769532000 piu un avviso di accertamento Atto identificativo TTLM01096 in data 18/10/2013 di euro 3.290.64 Come mi e' stata notificato una cartella che io non ho mai ricevuto, visto che risiedevo gia in Australia? e di quali accertamenti parlano per chiedere la somma di euro 3.290.64? Non so che fare. Potreste aiutarmi?

    Ringraziamdovi anticipatamente porgo i miei piu' distinti saluti.

    Ferna...
  • sofia  - mancato rinnovo contratto affitto attivita
    buondi mia madre ha ricevuto un avviso di liquidazione
    x un mancato rinnovo contrattuale anno 2016 di un negozio.L affittuaria ha pagato solo le prime tre mensilita' dell'anno e poi si e' resa irreperibile tant'e' che l'avvocato le aveva prima scritto poi ha proceduto iter x lo sfratto intimato a genn2017 ed esecutivo a giugno2017. Proposta di autotutela mi e' stata rigettata xche lo sfratto si riferisce alla data del 21/6/2017 e il rinnovo x 2016 doveva essere versato. cosa devo fare
  • Alessio  - 730 errati
    In maniera fraudolente falsificando la firma della moglie un marito (ora ex) compila per tre annualità i 730 caricando spese mediche ed altre tipologie di spese ottenendo così rimborsi non dovuti che venivano accreditati in un c/c a lui intestato. A distanza di anni alla ex moglie viene notificata una cartella esattoriale cumulativa di circa 20.000 euro in qualità di coobbligata. La stessa, non avendo nessun documento si rivolge al Giudice ordinario il quale riconosce l'estraneità della moglie e condanna l'ex marito al risarcimento del danno patrimoniale, con tale sentenza potrà chiedere lo sgravio della sua posizione di coobbligata dalla cartella esattoriale?
  • VITTORE  - Intimazione di pagamento
    Oggi ho ricevuto una intimazione di pagamento per imposte comunali sugli immobili che secondo l'Agenzia delle entrate non sarebbero state pagate a partire dal 1993 e la tassa sulla salute del 1997, quando non avevo reddito sufficiente. Non sono in grado di esibire le ricevute di pagamento perché è trascorso troppo tempo. E' corretta la richiesta o ci sono delle prescrizioni? Tra l'altro la tassa sulla salute c'è stata solo un anno e poi è stata rimborsata. Cosa mi consiglia di fare? E' urgente. Grazie.
  • ercole  - intimazione pagamento
    salve,l'agenzia delle entrate mi ha inviato un plico dove mi chiede di pagare una cifra triplicata per omesso mancato 730 del 2011 da tener presente che sono un operaio nel settore commerciale e in quell'anno ho lavorato nel periodo stagionale come devo comportarmi? grazie in attesa cord. saluti
  • Manuela
    Ciao un informazione siccome Devo ricevere un risarcimento dallo stato email avevo varie multe da pagare all equitalia come mai non me le vogliono rateizzare mihanno detto ce il pignoramento
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.