top
logo

Accesso utenti




Home Area Contenzioso-Tributario Problematiche specifiche del contendere DECRETO SALVA ITALIA: SOPPRESSO L'OBBLIGO DI GARANZIA PER RATEIZZAZIONI SUPERIORI A 50.000,00
IN ARRIVO IL VIDEO CORSO
Buongiorno a tutti, sono Simona Antonacci  e sono qui a scrivervi poichè sto strutturando un video corso che si occupa di individuare delle strategie da

seguire nella gestione della vostra attività. Mi piacerebbe conoscere quali secondo voi  potrebbero essere gli argomenti da trattare per rispondere ai

vostri dubbi e domande. Gli interessati possono mandare una mail a corso@gruppoantonacci.it

Sono e sarò grata per il vostro apporto.

Ringrazio per la vostra partecipazione

DECRETO SALVA ITALIA: SOPPRESSO L'OBBLIGO DI GARANZIA PER RATEIZZAZIONI SUPERIORI A 50.000,00 PDF Stampa E-mail
Area Contenzioso-Tributario - Problematiche specifiche del contendere
Lunedì 06 Febbraio 2012 20:47

L'altra novità sempre in materia di rateizzazione di somme iscritte a ruolo sempre modificate dal decreto Salva Italia (D.L. 201/2011) riguarda l'articolo 3 bis D.Lgs 462/97 già rivisto dal Decreto sviluppo 79/2011 e ripreso nuovamente lo scorso 28 dicembre 2011. Secondo il decreto Salva Italia è stato soppreso l'obbligo di prestare garanzie reali per rateizzazioni a cui prima rata eccede l'importo superiore ad € 50.000,00.
Inoltre tale articolo, occupandosi in modo particolare della disciplina inerente la rateazione delle somme dovute a seguito dei controlli automatizzati e formali delle dichiarazioni ha previsto che il tardivo versamento delle rate successive alla prima, se ravvedute entro la data del pagamento delle rata  succcessiva non comporta la decadenza della rateizzazione e conseguentemente l'iscrizione a ruolo del tributo ma l'applicazione del ravvedimento operoso con l'applicazione della sanzione al 30% solo nel caso in cui il tributo, dopo aver seguito tutto l'iter burocratico, compreso l'invio della comunicazione bonaria che prevede l'invio della della sanzione ridotta al 10%, non risulta essere stato accolto dal contribuente.
Il decreto Salva Italia inoltra come già previsto sal D.L. 98/2011 ha continuato a riconoscere il versamento rateale senza prestazioni di garanzie reali per avvisi di accertamento  con adesione, acquiescenza all'accertamento e conciliazione giudiziale. Addirittura in alcuni casi, è possibile eseguire il calcolo del piano di ammortamento di rateizzazione degli avvisi bonari inviati dal 36bis direttamente sul sito dell'agenzia dell'entrate.
In ogni caso è bene sottolineare che il contribuente deve essere a conoscenza della propria situazione fiscale contributiva e debitoria. Di conseguenza si consigliano tutti i lettori di recarsi presso qualsiasi istituto di previdenza, presso qualisiasi istituto di riscossione ed infine presso qualunque ufficio delle Agenzie delle Entrate e chiedere un estratto della propria posizione.
Per chi sapesse utilizzare questo meraviglioso strumento che è il collegamento internet gli estratti possono essere verificati direttamente da casa richiedendo i vari codici pin ai vari siti.
Agenzia delle Entrate: https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Abilitazione/richiestaPin.jsp
Inps: http://www.inps.it/portale/default.aspx?imenu=2&SERVAction=elencoTipoUtente&ServID=88

 

 

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.