top
logo

Accesso utenti




Home Area Fiscale e Amministrativa Dichiarativi ed Adempimenti telematici IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI ENTRA IN VIGORE DAL 10 FEBBRAIO 2012
IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI ENTRA IN VIGORE DAL 10 FEBBRAIO 2012 PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Dichiarativi ed Adempimenti telematici
Lunedì 13 Febbraio 2012 00:54

Dal 10 febbraio 2012 con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n° 33/2012 è entrato in vigore il D.L. 5/2012 noto come decreto semplificazioni. con lo scopo di ridurre, vista la crisi internazionale, il carico degli oneri amministrativi a carico dei contribuenti con lo scopo di contribuire, per quel che si può, alla crescita economica del paese.
Una delle semplificazioni forse più noiose a cui si doveva adempiere riguarda sicuramente il mancato rinnovo obbligatorio del D.P.S. qualora questo non abbia subito modifiche rispetto al periodo precedente. Il D.L 5/2012 con l'art 45 quindi  ha abrogato la lettera g del comma 1 e il comma 1 bis dell'art. 34.
Ulteriore semplificazione è stata prevista dall'articolo 37 del D.L. 5/2012 che ha rimandato l'obbligo di comunicazione delle imprese della PEC al 30 giugno 2012 senza incombere in sanzioni. L'obbligo della comunicazione oltre ad essere già stato rinviato più volte era definitivamente scaduto lo scorso 31 dicembre 2011.
Altra semplificazione riguarda la possibilità per le spa con ricavi o patrimonio netto inferiori ad 1.0000.000,00 di euro di poter sostituire il collegio sindacale con un sindaco unico quando sia previsto dallo statuto o quando lo statuto non preveda diversamente e vi siano tutti i requisiti per la società di redigere il bilancio in forma abbreviata. (articolo 35 Dl. 5/2012 area controlli societari). Sempre l'articolo 35 riprende i controlli sulle srl prevedendo la possibilità di prevedere già nell'atto costitutivo la nomina di un unico revisore o un organo di controllo. Viene quindi riformulato l'articolo 2477 del Codice Civile.
Altra modifica importante dovrebbe riguardare la diversa regolamentazione delle società oggetto della tradizionale attività amministrativa e quelle oggetto della cosiddetta liberalizzazione telematica. Tuttavia per questo aspetto si prevede che l'esecutivo dovrà emanare regolamenti e normative che possano definire quali attività possano essere liberalizzate e quale no.
Ulteriori tematiche saranno oggetto di ulteriori approfondimenti.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.