top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Lavoro Gestione della previdenza SPENDING REVIEW: IL NO DEI VERSAMENTI DELLE CASSE DI PREVIDENZA PRIVATE ALLA TESORERIA DI STATO
Offerta Cedolini Colf 2016

Dall'1 al 10 dicembre 2016 ai primi 50 che utilizzeranno il servizio "elaborazioni Cedolini colf light", verrá applicata la tariffa agevolata.

12 Cedolini paga da gennaio a dicembre 2016

certificazione compensi

invio mav trimestrali compilati secondo le ore retribuite inclusa cassa colf

calendario da compilare

tutto inviato via mail

compenso richiesto € 90,00 + CNPA  4% + IVA 22% =  € 100,00

E'' sufficiente inviare una mail a info@gruppoantonacci.it scrivendo "ADERISCO AL SERVIZIO PAGHE COLF LIGHT"  ed indicando il vostro nome ed il vostro cognome.


 



SPENDING REVIEW: IL NO DEI VERSAMENTI DELLE CASSE DI PREVIDENZA PRIVATE ALLA TESORERIA DI STATO PDF Stampa E-mail
Area Lavoro - Gestione della previdenza
Mercoledì 03 Ottobre 2012 07:00

Lo scorso 30 Settembre 2012 è scaduto il termine per il versamento delle Casse di previdenza dei professionisti  alla Tesoreria dello Stato del 5% del risparmio realizzato sui consumi intermedi come definito dalla spending review (L.135/2012). Non tutte le Casse di previdenza private hanno deciso di aderire a tale obbligo. Anzi è avvenuto pressochè il contrario tanto che anche le Casse che hanno deciso di ottemperare all'obbligo, lo hanno fatto con riserva.
La riserva al versamento da parte delle Casse allo Stato è collegato al fatto che pur rientrando nel conto economico consolidato dello Stato (secondo l'Istat) queste si finanziano con i contributi dei propri iscritti e non si "appoggiano" ovvero non vengono finanziate dallo Stato. Di conseguenza le Casse sostengono che l'articolo 8 comma 3 della L. 135/2012 che impone agli enti che gravano sul bilancio dello Stato di eseguire il versamento del 5% nel 2012 del risparmio derivante dal taglio sui consumi intermedi, non sia ad esse applicabile.
Tra le Casse che hanno aderito per evitare eventuali sanzioni,  con riserva di presentare domanda di rimborso, vi sono la Cassa Forense, La Cassa dei Dottori Commercialisti, La Cassa dei Ragioneri e Periti Commerciali, l'Inarcassa. Altre casse hanno deciso invece di non  eseguire il versamento, come ad esempio la Cassa di previdenza  dei notai ed attendere il pronunciamento del Consiglio di Stato del prossimo 30 ottobre 2012 che dovrà tener conto anche di due precedenti sentenze emesse dal tar che danno ragione alle Casse.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.