top
logo

Accesso utenti



Articoli correlati


Home Area Fiscale e Amministrativa Gestione dell'impianto contabile aziendale COMUNICAZIONE RILEVANTE AI FINI IVA: IL COSIDDETTO SPESOMETRO. INOLTRO PREVISTO PER IL 12 O 21 NOVEMBRE 2013
COMUNICAZIONE RILEVANTE AI FINI IVA: IL COSIDDETTO SPESOMETRO. INOLTRO PREVISTO PER IL 12 O 21 NOVEMBRE 2013 PDF Stampa E-mail
Area Fiscale e Amministrativa - Gestione dell'impianto contabile aziendale
Mercoledì 06 Novembre 2013 07:50

Entro il prossimo 12 novembre 2013 (contributenti con liquidazioni IVA mensili) e 21 novembre 2013 (contribuenti con liquidazioni IVA trimestrali) si dovrà presentare la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti, ovvero il cosidetto spesometro relativo all'anno 2012. Lo spesometro è stato introdotto dall'art.21 del Dl 78/2010 e successivamente modificato con il D.L. 16/2012 a causa dell'eccesiva complessità tecnica dell' adempimento.
Lo spesometro infatti era "nato" prevedendo solo l'invio delle operazioni, attive e passive superiori ad € 3.600,00. Da qui la prima confusione interpretativa: bisogna fare una somma delle operazioni eseguite con lo stesso cliente o fornitore nel corso dell'anno per verificare l'obbligo dell'invio  oppure l'importo di € 3.600,00 deve essere superato con una sola operazione? Con il D.L. 16/2012 è stato risolto questo problema rendendo obbligatorio l'inoltro di tutte le operazioni iva avvenute nel corso dell'anno, ad esclusione di quelle operazioni che non hanno obbligo di fatturazione per le quali l'importo della soglia di € 3.600,00 è rimasto in vigore. Tuttavia in questo contesto il D.L. 16/2012 ha "mantenuto" dei dubbi in merito al modo in cui inviare tali elenchi, ovvero le operazioni devono essere inviate singolarmente (una sorta di duplicato dei registri iva) oppure eseguendo la sommatoria delle operazioni avvenute nel corso dell'anno con lo stesso cliente o fornitore? A tale dubbio si è espressa l'Agenzia dell'entrate che ha previsto per il 2012 l'invio degli elenchi in entrambe le modalità. Tale duplice alternativa è stata introdotta per facilitare l'invio degli elenchi a coloro che utilizzano software semplificati o libri iva tenuti a mano per i quali riportare ogni singola operazione risulterebbe troppo dispendioso e soggetto ad errori. Il vecchio "spesometro"  invece potrà essere utilizzato dalle società di leasing e noleggio.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
:D:):(:0:shock::confused:8):lol::x:P:oops::cry:
:evil::twisted::roll::wink::!::?::idea::arrow:
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell'immagine.
Lascia un commento o fai una domanda.
 

In Evidenza

Tributario: risposte a quesiti, ricerche e pareristica, contenzioso.

 
Tributi locali: pratiche, calcoli e consulenza in materia di Ici, ed altre imposte locali.

 
Societario: costituzione di società (anche tramite un proprio notaio), consulenza legale (tramite proprio Avvocato) e fiscale.

 
Amministrativo: disbrigo di pratiche amministrative presso Ufficio delle Entrate, Camera di Commercio, Uffici Comunali, uffici vari.

 
Tutela dei marchi: Registrazione di marchi, consulenza legale (tramite proprio Avvocato) sulla protezione della proprietà intellettuale).

 
Consulenza del lavoro: Elaborazione buste paga, consulenza specifica su questioni del diritto del lavoro.

Contattaci


bottom
top

News

I più visti


bottom

Copyright 2013© Simona Antonacci.
Via della Vignaccia, 27 – 00163 Roma, Partita IVA 09406571001
Vaild XHTML and CSS.